Bitcoin, la frenesia speculativa nell'era delle fake news

    La pubblicità che si vedeva nella metropolitana di Londra, quest'estate, dice tutto. Accanto a una mappa della rete della metro e a una réclame per un rimedio erboristico contro lo stress, campeggiava un'esortazione a sottoscrivere un fondo di investimento che offre ai clienti la possibilità di

    – di G. Silverman, H. Murphy e J. Authers

    Roland Berger e il ricordo dell'Italia del boom: «Io, Pasolini e le fabbriche»

    «Durante l'estate, fra un semestre universitario e l'altro, venivo a Roma. Lavoravo in una piccola banca di fronte alla Fontana di Trevi. La sera uscivo o frequentavo le case degli amici. Ho stretto legami che sono durati tutta la vita. Mi è capitato di conoscere perfino Luchino Visconti e Pier

    – di Paolo Bricco

    Bitcoin, alcuni buoni motivi per essere cauti

    L'attuale ossessione per le criptovalute pare non conoscere confini. Il valore in dollari del bitcoin si è decuplicato dall'inizio di quest'anno ed è aumentato di ben trentamila volte rispetto a quello del primo gennaio 2011. Fino a questo momento, nel 2017 le Ico, Initial coin offering, tramite le

    – di Jean Tirole

    La sfida di coniugare il dettato costituzionale e la ricerca tecnologica

    Caro Luca, l'applicazione dell'intelligenza artificiale alle armi è una delle più preoccupanti frontiere dell'innovazione. La possibilità che dei sistemi d'arma automatici (Aws) decidano in base a funzionalità tecniche di porre fine alla vita di ...

    – di Luca De Biase

    L'Italia, il costo delle medicine e la sconfitta dell'Ema

    Negli ultimi anni, soprattutto su impulso del regolatore nazionale britannico, i meccanismi di prezzo dei farmaci sono stati più legati al concetto di value based: un rimborso legato all'efficacia del farmaco. Tale meccanismo non è stato adottato però da tutti i regolatori nazionali europei. Parte

    – di Sandro Trento e Rosella Levaggi

    La crescita dei musei d'impresa

    Il sistema museale nazionale amplia i confini. Oggi al ministero dei Beni culturali il responsabile della direzione musei, Antonio Lampis, e il presidente di Museimpresa, Alberto Meomartini, sottoscrivono un accordo che riconosce e promuove il ruolo culturale e sociale dei musei delle imprese e li

    – di Antonello Cherchi

    Mattarella: la crisi pagata dai giovani

    C'era una circolarità nei discorsi che ieri hanno accompagnato le consegne al Quirinale delle onorificenze ai 25 Cavalieri del Lavoro e ai nuovi Alfieri del lavoro selezionati tra i migliori studenti d'Italia. E Sergio Mattarella, nel suo intervento conclusivo, ha voluto proprio mettere insieme

    – di Lina Palmerini

    Lo spettro dei tagli su Pac e fondi strutturali

    «Ogni re sta suonando le trombe, schierando le truppe e agitando le insegne per suonarsele di santa ragione, tutti contro tutti». E' la metafora con cui un diplomatico riassume il dibattito in corso in vista della proposta della Commissione europea sul prossimo Quadro finanziario pluriennale (Qfp o

    – di Giuseppe Chiellino

    «Sulla coesione il governo è distratto»

    Sono a rischio 42 miliardi di euro di fondi Ue per le regioni italiane, che tradotti in Toscana sono un miliardo e mezzo. La Commissione ha immaginato tre scenari per preparare il negoziato sul post 2020. Uno prevede il mantenimento delle risorse attuali, mentre gli altri due propongono tagli del

    – di Enrico Rossi

    Paura rossa, allora e ora

    Gli Stati Uniti hanno vissuto la "paura rossa" subito dopo la Prima Guerra Mondiale. Per tre anni i russi hanno incitato rivolte e scioperi dei lavoratori come parte di una campagna orchestrata per compromettere il capitalismo americano. Allora, il 29 aprile del 1920, il procuratore generale degli

    – di Alexander Baunov e Thomas de Waal

    Una carbon tax per guardare con più fiducia al futuro

    La vittoria di Emmanuel Macron ha riaperto per l'Unione europea prospettive insperate, che il discorso tenuto alla Sorbona il 27 settembre scorso ha reso evidenti con una serie impressionante di proposte innovative. Anche il mito (perché di questo ...

    – di Alberto Majocchi e Antonio Padoa-Schioppa

    I sacrifici necessari per uscire dall'età del carbone

    Con la Strategia energetica nazionale (Sen) adottata lo scorso 10 novembre, il governo si è impegnato a eliminare l'uso del carbone nella produzione elettrica nazionale entro il 2025. L'Italia, che oggi copre con il carbone solo il 15% del proprio fabbisogno elettrico, può essere fiera di questa

    – di Simone Tagliapietra

    Vero, la Ue ha tanti problemi (ma uno dei più gravi siamo noi)

    Sarebbe bella una Unione europea di cui si vagheggia. Simile agli Stati Uniti. Ma l'Europa non è l'America e ha troppi punti divergenti tra Paese e Paese. Gli egoismi nazionali sono troppo forti per sognare che un ministro spagnolo favorsca ...

    – di Adriana Cerretelli

    Educazione finanziaria, una risposta efficace al mondo che cambia

    In tutti i Paesi, e in particolare nelle economie avanzate, stanno avvenendo grandi cambiamenti con profonde ripercussioni sull'economia. L'aumento della speranza di vita è un semplice esempio delle spinte demografiche destinate a cambiare profondamente le decisioni relative al risparmio, alle

    – di Annamaria Lusardi

    Alleanza con il Tg3 per informare meglio

    La multimedialità non è più un'opzione ma ormai la normalità in un mondo in cui i media hanno imparato a collaborare invece che farsi la guerra per catturare l'attenzione del pubblico. Soprattutto se in gioco ci sono obiettivi sociali condivisi, come l'innalzamento del livello di alfabetizzazione

    La Guida per investire in modo consapevole

    Risparmiare stanca? Non si direbbe, a giudicare dalle statistiche internazionali, che sempre collocano noi italiani tra i popoli più assidui nel mettere da parte (secondo Bankitalia le famiglie italiane hanno una ricchezza finanziaria di circa 4mila miliardi). Ma non siamo - ahinoi - tra i più

    – di Mauro Meazza

    Gli avvicendamenti tra i supereroi delle banche centrali

    Dottor Fabrizio Galimberti,In questi giorni mi hanno colpito avvenimenti quasi simili, che hanno interessato sia gli Stati Uniti che il caro e vecchio continente e di come siano stati trattati. Dopo la riunione della Bce, affrontata come al solito, ...

    – di Fabrizio Galimberti

    Atenei, ripartire da mobilità e job market

    Quarant'anni persi forse no, ma quarant'anni di ritardo sì. La percezione di essere in ritardo traspare con chiarezza dai numerosi interventi nel forum aperto dal Sole 24 Ore sul tema dell'università. Gli argomenti trattati nel forum sono stati tanti. Non voglio nemmeno tentare di riassumere il

    – di Dario Braga

    Trump, Xi e il canto delle sirene del nazionalismo

    "Non onorerò della mia presenza alcun evento che manchi di rispetto nei confronti dei nostri soldati… o del nostro inno nazionale". Così ha detto Mike Pence, vice presidente degli Stati Uniti, una volta uscito da uno stadio nel quale il mese scorso doveva disputarsi una partita di football

    – di Gideon Rachman

    La fiducia e i capitali che servono all'hi-tech italiano

    Ci ripetiamo spesso le qualità di noi italiani: il genio, la fantasia, la creatività. L'Italiano è sempre stato un popolo di geni e inventori, e moltissime tecnologie alla base del mondo moderno contengono dosi più o meno elevate di genio ...

    – di Francesco Meneghetti

I più letti di Commenti