Pierre Carniti, sindacalista vero e interprete del cambiamento

    Se si dovesse indicare la figura del sindacalista che meglio ha impersonato lo spirito dell'Autunno Caldo del 1969, non ci sarebbero dubbi che la scelta cadrebbe su Pierre Carniti, scomparso ieri a 81 anni. Nessuno infatti al pari di lui ha raccolto la nuova militanza operaia e sindacale apparsa

    – di Giuseppe Berta

    La guerra tra le «nuvole» del web per i dati degli utenti

    «Noi di Microsoft vi garantiamo che i vostri dati resteranno davvero vostri. La privacy è un diritto umano». Quando il Ceo di Microsoft Satya Nadella ha detto così dal palco della Build, la conferenza di sviluppatori andata in scena a Seattle a inizio maggio, non è scattato l'applauso. Così come

    – di Alberto Magnani

    I musei del domani come «software»

    Un museo «come software, non come hardware». Come spazio virtuale e ideale prima che fisico. Come organismo capace di adattarsi, di sfidare le norme o quantomeno ciò che viene considerato normale. Che nell'era di America First continua imperterrita a sposare una visione d'insieme della cultura,

    – di Marco Valsania

    Il privato sociale che funziona

    Il Villaggio Alzheimer di Roma è, insieme, tante cose. E' una iniziativa di privato sociale che sceglie di replicare in Italia il modello olandese. E' una struttura in grado di garantire un accudimento che anticipa e stempera, condiziona beneficamente e (quasi, in parte) sostituisce le cure mediche.

    – di Paolo Bricco

    Regole severe per le «neo-sorelle»

    Nel giro di un decennio o poco più, le grandi illusioni di ieri - la democrazia elettronica, l'intelligenza inter-connettiva - si sono trasformate nel disincanto odierno provocato dalla violazione della privacy dei netizens per la "profilazione" di dati personali da parte di social network, come

    – di Carlo Carboni

    E' l'affidabilità la risorsa dei giornali

    A voler trovare la smoking gun, basterebbe mettere in fila i numeri inanellati dal ceo del New York Times, Mark Thompson. Dal palco del convegno "Crescere tra le righe", organizzato dall'Osservatorio Giovani-Editori ieri e oggi a Borgo La Bagnaia, l'ad di "The Gray Lady" ha segnalato che entro la

    – di Andrea Biondi

    La sfida delle piattaforme e la qualità delle notizie

    «Se non si paga, qualcun altro sta pagando, ed è lui che stabilisce il livello della verità, non tu che la vedi e la leggi». Stordiscono le parole di Jeff Bewkes, che guida il colosso Time-Warner, che possiede la storica rete televisiva americana Cnn. Lui produce contenuti - di qualità, come non

    – di Carlo Marroni

    Meghan e Harry: storia, fascino e rebranding di una monarchia

    Questa settimana, quando la truffa di un paparazzo di bassa lega ha minacciato di mandare all'aria il matrimonio dei Windsor, l'ironia della situazione non è certo sfuggita ai reali britannici. Loro, dopo tutto, sono gli eredi di un'istituzione la cui immagine moderna si è evoluta di pari passo con

    – di Simon Schama

I più letti di Cultura & Società