L'Istat e le nuove chiavi per capire il Paese

    L'Italia ha, adesso, una cosa che è allo stesso tempo una scatola nera e una cassetta degli attrezzi. Per usare il linguaggio tecnocratico ed economicistico dell'Istat, la black box - nel senso del dispositivo in cui si tracciano le informazioni più preziose dell'anima italiana - e la box of tools.

    – di Paolo Bricco

    Sud e isole, la demografia conferma l'Italia che sparisce

    Ogni anno l'Istat effettua il «Bilancio demografico nazionale», un essenziale check-up dello stato della popolazione italiana, misurando i "sintomi" demografici: il livello delle nascite, dei decessi, dei movimenti migratori. Qualche volta, questo check-up fornisce delle sorprese, con valori

    – di Francesco Billari

    Crescita in bilico con gli shock fiscali

    Numerose proposte fiscali, alcune desiderabili, molte altre ancora da libro dei sogni. A proposte imprudenti, se ne associano altre in sé anche accettabili ma che non hanno ancora copertura fiscale certa, quindi nel contesto di finanza pubblica italiana poche chance di essere realizzate. Si è già

    – di Mauro Marè

    Pensiero critico per affrontare le sfide del lavoro

    In un Paese in cui il 47% delle imprese metalmeccaniche fatica a trovare personale con competenze adeguate quando le statistiche ufficiali parlano di 1,8 milioni di disoccupati fra i 25 e i 49 anni la priorità della politica nazionale dovrebbe essere formazione e riqualificazione professionale. Non

    – di Stefano Micelli

    Ilva, il governo M5S-Lega eviti una nuova Bagnoli

    L'Ilva è il primo vero banco di prova industriale per i Cinque Stelle e per la Lega. E nulla come l'Ilva ha una connotazione politica, nell'Italia di oggi. L'elaborazione econometrica della Svimez ha il pregio di offrire una quantificazione alla centralità strategica dell'Ilva nella siderurgia,

    – di Paolo Bricco

    Boccia: chi è contro l'industria è contro l'Italia, scelte chiare

    Basta con la campagna elettorale, si cominci a governare il paese. «Ora servono scelte, chiare». E' l'appello che Vincenzo Boccia manda alla politica dal convegno dei Giovani imprenditori di Rapallo. Dopo le amministrative, le elezioni Ue del 2019 e le vicende europee «non possono essere l'alibi»

    – di Nicoletta Picchio

    Eurozona da riformare. Quale ruolo per l'Italia

    La riforma dell'Eurozona è una strada in salita. Dai Paesi del nord emergono poche disponibilità a rivederne la governance. L'intervista che Angela Merkel ha rilasciato il 3 giugno scorso alla Frankfurter Allgemeine Sonntagszeitung (Fas) conferma tale predisposizione conservativa. E' possibile

    – di Sergio Fabbrini

    Curare gli immigrati, sfida difficile dei medici

    Il disallineamento tra la formazione ricevuta nelle aule universitarie e le sfide professionali da affrontare sul campo costituisce di per sé un problema. In ogni professione. Quando il mismatch riguarda i medici - e quindi la tutela della salute pubblica - l'asimmetria formativa rischia di

    – di Eugenio Bruno

    Bce, Nato, def i primi «salti» dal contratto ai fatti

    A poche ore dall'insediamento e la fiducia, per il premier Conte e non solo per lui, non c'è tempo per la luna di miele. Debutta al G7 e non sarà un primo test facile soprattutto per il clima di scontro che troverà sui dazi e certo la dichiarazione di Salvini che "giustifica" Trump contro «la

    – di Lina Palmerini

    Per rilanciare la produttività anche la politica deve fare di più

    Per l'industria italiana, una costante degli ultimi 50 anni è la ricerca del proprio spazio nella continua ricomposizione della proprietà e del controllo del capitalismo mondiale. La posizione è sfortunatamente di obiettiva debolezza, a causa dei risaputi limiti del Sistema Italia. Come mostrano i

    – di Andrea Goldstein

    Il Sole 24 Ore cambia: il nuovo racconto dell'economia

    Domani? Un giorno di festa. Come sempre quando un giornale rilancia la sfida di proporsi nel mercato delle idee e delle notizie. Un giorno di festa per la grande comunità dei lettori: da chi sulle pagine del Sole 24 Ore ha imparato molti anni fa le strategie professionali a chi lo usa oggi,

    – di Jean Marie Del Bo

    Impeachment, perché chiederlo per Mattarella stride con la Costituzione

    Nella sempre più drammatica crisi della Repubblica, politici disinvolti stanno evocando, con qualche incoscienza, la messa in stato di accusa del Presidente della Repubblica. La critica, certamente legittima, alle modalità di esercizio di tale potere si è tradotta addirittura nell'accusa di aver

    – di Giulio Enea Vigevani

    Stefano Buono, lo «sconosciuto» scienziato diventato Mr. 3,9 billions

    Storia abbastanza sconosciuta di uno scienziato italiano, Stefano Buono, che, diventando imprenditore, ha fatto successo. Un successo di cifra ed entità, dimensioni e attitudine americane, più che europee. Nella bolla mediatica del venture capital italiano - negli ultimi venti anni alimentata dalle

    – dall'inviato Paolo Bricco

    Banche, la via ripida (e rischiosa) dei rimborsi agli azionisti

    La crisi che ha travolto le banche italiane a partire dal novembre 2014 è stata una ferita dolorosa che in larga parte deve ancora rimarginarsi. Una crisi di fiducia nei confronti del mercato ma soprattutto dei risparmiatori, finiti ormai da tempo all'attenzione della politica e dunque anche

    – di Marco Ferrando

    Il piano B, l'euro e quelle tensioni con la Ue

    Il cosiddetto "contratto" di governo, se attuato, comporterebbe a regime un aumento del disavanzo pubblico nell'ordine di 100 miliardi di euro e sarebbe palesemente in contrasto sia con l'art. 81 della Costituzione italiana sia con le regole dell'Unione Europea.

    – di Lorenzo Codogno e Giampaolo Galli

    Lega-M5S, i rischi di un accordo con molti ostacoli

    Il Contratto di governo concluso tra i Cinque stelle e la Lega presenta alcuni elementi positivi. Tra questi si possono menzionare i seguenti:- aver evitato le posizioni antieuropee spesso evocate negli anni e nei mesi e ancora nei giorni scorsi con la pericolosissima idea di non pagare una quota

    – di Antonio Padoa-Schioppa

    Pa, più delle scosse conta il buon pilota

    Una delle prove che dovranno superare i prossimi governi, nazionali ma anche locali, riguarda la gestione della macchina amministrativa. Una prova considerata banale o scontata, ma che poi emerge spesso come alibi per il mancato raggiungimento degli obiettivi fissati nei programmi politici. Occorre

    – di Francesco Verbaro

I più letti di Italia