Donazioni in ripresa dopo gli anni di crisi

    La ripresa che si è manifestata in Italia nella seconda parte dello scorso anno, sia in termini di valore della produzione che sul terreno della fiducia di imprese e consumatori, ha contagiato anche il settore non profit? E, più nello specifico, ha ...

    – Elio Silva

    Il nuovo mondo va governato come una startup

    Mentre la Quarta rivoluzione industriale continua a rimodellare l'economia politica globale, molti sono in cerca di idee su come attuare un cambiamento sistemico positivo. In un mondo in cui la tecnologia è allo stesso tempo l'agente disgregatore e la forza motrice del progresso, l'approccio

    – di Klaus Schwab

    Industria 4.0 e il nuovo welfare

    Partire dalle competenze per ripensare i modelli d'impresa e l'idea stessa del lavoro. Tra i tanti meriti che possono essere riconosciuti alla proposta avanzata da Carlo Calenda e Marco Bentivogli c'è anche quello di aver ribaltato l'impostazione tradizionale con cui si guarda ai problemi del

    – di Michele Tiraboschi

    Il fattore umano rimette in moto la macchina

    Il lascito in materia economica della legislatura che si sta concludendo, e in particolare degli ultimi due governi, è un'Italia che si è rimessa in moto e che ha realizzato insieme, come sottolineato da Pier Carlo Padoan nel suo intervento del 13 gennaio su queste colonne, obiettivi di finanza

    – di Claudio De Vincenti

    Le tracce dei totem della sinistra

    In questo clima pre-elettorale, in cui abbondano proposte e programmi che si direbbero fantasiosi se non fosse che suscitano aspettative nei cittadini perché siano realizzate, e timori nei mercati che lo siano davvero, è positivo leggere la proposta firmata da due personaggi di spicco, del governo

    – di Franco Debenedetti

    Giusto risalto alla variabile ambientale

    Il dettagliato piano di Carlo Calenda e Marco Bentivogli sul futuro industriale del Paese combina ideali, competenze e pragmatismo in un modo che auspico caratterizzerà anche l'approccio col quale gli elettori italiani tra meno di due mesi voteranno per il nuovo Parlamento.

    – di Leonardo Becchetti

    Lezione tedesca per gli «Npl dell'impiego»

    Cosa unisce la garanzia unica sui depositi al centro del difficile completamento dell'Unione bancaria e la garanzia pubblica per i disoccupati europei simbolo per l'Italia del nuovo corso della nuova Europa sociale e inclusiva? Il pregiudizio sfavorevole dei tedeschi, assai scettici nell'impiegare

    – di Alberto Orioli

    Se il Fisco elettorale dimentica il Fisco reale

    Come era ampiamente prevedibile, insieme a pensioni e lavoro, è il fisco a ritrovarsi in cima ai temi caldi della campagna elettorale. Non c'è da stupirsene. Vuoi perché l'esperienza del passato racconta che proprio su tasse e imposte si è ...

    – Salvatore Padula

    Quei Garanti ancora dimenticati

    Ai Garanti dei contribuenti presenti in ogni Regione sono arrivate nel 2016 poco meno di 7mila istanze; una media di 350 a garante, con punte di oltre 1.400 in Puglia e, al contrario, appena 200 in Veneto e in Emilia Romagna. Numeri in significativo ...

    – Antonello Cherchi

    Salvare l'ambiente e salvare l'economia

    Ogni Paese ha i propri problemi interni, come una pericolosa perdita di inclusione o una costosa contrazione della crescita. Stiamo apprendendo che le soluzioni non si realizzano senza la comprensione del problema da parte della società e un'ampia volontà di intervento.

    – di Edmund S. Phelps

    Macron, metà alleato e metà competitor

    Lo si è visto anche ieri a Roma, Emmanuel Macron non smette di suscitare grande entusiasmo e curiosità in tutto il mondo. La sua tournée cinese d'inizio anno ne è stata dimostrazione eloquente, dagli ideogrammi ammirativi con cui gli ospiti lo hanno battezzato, all'interesse per la coppia

    – di Andrea Goldstein

    Quando la trasparenza conviene alle banche

    Chi ha paura di Mifid 2? L'aggiornamento della direttiva sui servizi di investimento appena entrato in vigore ha messo in guardia l'intero mondo del risparmio gestito italiano e non poteva essere altrimenti visti gli inevitabili maggiori costi che l'implementazione delle nuove norme comporta e

    – di Maximilian Cellino

    Perché Trump e Brexit non sono più gemelli ma lontani parenti

    Il voto per la Brexit e l'elezione di Donald Trump resteranno collegati per sempre nella storia: i due eventi si sono verificati a pochi mesi di distanza uno dall'altro, ed entrambi sono insurrezioni populiste che hanno fatto presa su gruppi di sostenitori simili.

    – di Gideon Rachman

    Il nostro posto nelle catene del valore

    Appare sempre più chiaro come, a distanza di dieci anni dall'inizio della più grande crisi economica del dopoguerra, la qualità e la tenacia degli esportatori abbiano dato un contributo cruciale per tenere in piedi l'economia e quindi la società italiana. Dopo il crollo del commercio mondiale del

    – di Stefano Manzocchi

    Continuare a credere nella ricerca di base

    La notizia che una delle più importanti big Pharma internazionali, la statunitense Pfizer, vuole interrompere le attività di ricerca diretta sui farmaci contro l'Alzheimer, uno dei mali più devastanti e oscuri della nostra società, non è certo incoraggiante.

    – di Maurizio Bifulco

    I capitali trascurano le startup italiane

    Quest'anno c'è anche un Italian Village al Ces, il più importante salone al mondo per la Consumer Technology che apre oggi a Las Vegas. Promosso dal Tilt (Teorema incubation lab Trieste) e altri incubatori e patrocinato dal governo, «Made in Italy - The Art of Technology» raccoglie 43 startup

    – di Andrea Goldstein

    Anche sanzioni pecuniarie al genitore che pubblica foto del figlio sul web

    I genitori che pubblicano le fotografie dei figli minorenni sui social network sono avvertiti: il Tribunale di Roma (ordinanza del 23 dicembre 2017, procedimento 39913/2015) ha stabilito che non solo il giudice può ordinare la rimozione delle immagini, ma anche il pagamento di una somma di denaro

    – di Marisa Marraffino

    Ecco i pericoli per la Nato nel confronto con Mosca in Europa

    Quando gli ultimi Abrams americani hanno lasciato la Germania nel 2013, si è conclusa un'era durata sessantanove anni ed è stato chiaro che la Nato non prevedeva potenziali problemi alle frontiere europee. E' passato qualche anno e i blindati americani sono tornati in Europa orientale non solo per

    – di Michael Peel e Michael Acton

    Più attenzioni per salvare le piccole città

    Sono in vacanza, seguo distrattamente la quotidianità e trascorro molto tempo nella natura. Ne approfitto per ragionare su temi economici non strettamente connessi all'attualità. E una delle aree su cui rimugino mi riporta al mio vecchio campo d'elezione, la geografia economica.

    – di Paul Krugman

    L'ombrello di Draghi, il silenzio della politica

    L'Italia può attendere serenamente il momento in cui la Banca centrale europea chiuderà l'ombrello dei tassi i che finora ha protetto la finanza pubblica italiana? Questa domanda dovrebbe essere in cima alla lista delle priorità a cui rispondere nel definire i programmi di politica economica dei

    – di Donato Masciandaro

I più letti di Scenari