Chi ha iniziato a dire «cheese»?

    Durante la nostra moderna epoca, cioè da metà circa del '900, ci si è messi a sorridere in foto. Nonostante sia stato un secolo tragico, con le peggiori dittature della storia, due guerre cruentissime, milioni di soldati morti o mutilati nelle trincee o soffocati dall'yprite durante la prima

    – di Ermanno Cavazzoni

    Arcano e spirituale Pärt

    Si sussurra che Arvo Pärt sia un personaggio imbarazzante: per i musicisti, per chi ama e coltiva la musica, per la comunità internazionale di chi frequenta la musica forte. Forse, imbarazzante per la musica stessa, posto che la musica sia un soggetto pensante, come anche Adorno suggeriva...

    – di Quirino Principe

    Usa, viaggio nel disagio

    Le suicide di Émile Durkheim, pubblicato nel 1897, è considerato il primo testo di sociologia scientifica. Ispirandosi alla filosofia di Auguste Comte e proseguendo nel lavoro iniziato con De la division du travail social (1893) e Les Règles de la Méthode Sociologique (1895), Durkheim parte da dati

    – di Ermanno Bencivenga

    Quanto è ibrido questo romanzo

    Domenica scorsa abbiamo identificato nella velocità una delle dominanti formali della letteratura circostante. Servirsi di un ritmo narrativo serrato serve innanzitutto per far risparmiare tempo a un lettore sempre meno interessato alle descrizioni, alle analisi, al lento svilupparsi di situazioni

    – di Gianluigi Simonetti

    Nel nome della confusione

    Antonio Latella, neo-direttore artistico del Festival del Teatro della Biennale di Venezia, ha dato al programma da lui ideato un taglio insolito e, a mio avviso, molto interessante: anziché puntare su una serie di singoli titoli, ha pensato di mettere a fuoco dei percorsi in divenire. E ha

    – di Renato Palazzi

    Quarant'anni senza Elvis Presley, il re del rock che «creò» il music business

    Il rock and roll è nato una volta sola, nel 1954, ma è morto in innumerevoli circostanze nell'arco di questi 60 anni, dallo schianto dell'aereo di Buddy Holly al suicidio di Chester Bennington. Passando per ciò che accadde quel 16 agosto del 1977, alle ore 15, al Baptist Memorial Hospital di

    – di Francesco Prisco

    Usa, viaggio nel disagio

    Le suicide di Émile Durkheim, pubblicato nel 1897, è considerato il primo testo di sociologia scientifica. Ispirandosi alla filosofia di Auguste Comte e proseguendo nel lavoro iniziato con De la division du travail social (1893) e Les Règles de la ...

    – Ermanno Bencivenga

    Arcano e spirituale Pärt

    Si sussurra che Arvo Pärt sia un personaggio imbarazzante: per i musicisti, per chi ama e coltiva la musica, per la comunità internazionale di chi frequenta la musica forte. Forse, imbarazzante per la musica stessa, posto che la musica sia un ...

    – Quirino Principe

    #Le stelle

    Quando avete un peso nell'animo, guardate le stelle o l'azzurro del cielo. Quando vi sentite tristi, quando vi offendono, quando qualcosa non vi riesce, quando la tempesta si scatena nel vostro animo, uscite all'aria aperta e intrattenetevi da soli ...

    – Gianfranco Ravasi

    Il film cinese "Mrs. Fang" vince il Pardo d'oro

    Va al cinese Wang Bing il Pardo d'0ro al '70 Locarno Festival. Il suo "Mrs.Fang", crudo docu-film sugli ultimi giorni di vita di una contadina malata di Alzheimer gli è valso il maggior riconoscimento del festival.

    – di Stefano Biolchini

    Celeste Aida senza Egitto

    Egitto? Zero. Verdi? Tanto, tanto, e ancora di più. Aida, la perennemente bistrattata, esce dal Festival di Salisburgo totalmente nuova, riscattata: il titolo sperimentale, ultimo. Verdi qui avrebbe voluto deporre la penna e la forgiò come stampo per il futuro. Finissima, cangiante, veloce. Altro

    – di Carla Moreni

    Tutte le rivincite del «folk»

    La Stagione del folk è l'estate profonda. Nel tardo luglio 1965 si verificò a Newport il primo vero tradimento della tradizione folk, quando il suo più grande innovatore, Bob Dylan, imbracciò una chitarra elettrica. La Summer of love, il cui ...

    – di Riccardo Piaggio

    Il male consapevole

    Il filo è color del buio, nero su nero. L'ago entra a fatica, la stoffa è pesante, spessa, livida. Immaginatevi un enorme arazzo, fatto di infinite bugie, tenuto assieme da altrettante menzogne, che copre tutta una vita. Come un metodico, lugubre sarto, Adolf Eichmann ha passato la propria

    – di Giulio Busi

    Quando Pareto stroncò Marx

    «Il libro di Karl Marx dovrebbe intitolarsi Il capitalista, piuttosto che Il Capitale». Questo perché del capitale non disconosce l'importanza, anzi «ammette che deve non solo riprodursi ma ancora aumentarsi per poter sviluppare "le forze produttive e le condizioni materiali che sole possono

    – di Alberto Mingardi

    Poliedrico e imperdibile David Hockney al Beaubourg

    Dissolvere l'irriducibile opposizione dialettica stabilita dal filosofo e critico Walter Benjamin tra pittura e tecnica è stata impresa titanica per molte Avanguardie. Non per l'immaginario di David Hockney, interprete principe di una pittura "meccanizzata" che costituisce a buon titolo una vera

    – di Stefano Biolchini

    Ferragosto tra jazz, folk ed elettronica

    Arriva Ferragosto e il Sud si conquista il centro del cartellone della musica dal vivo, con appuntamenti che spaziano dall'elettronica al jazz, fino ad arrivare al folk. Partiamo dall'ambito mainstream: a Gallipoli è in corso il Poste Sound Parco Gondar, tradizionale kermesse che riunisce

    – di Francesco Prisco

    L'impero troppo familiare del far bene

    Vi siete mai chiesti se il bene può causare male? Una risposta ragionevole deve tener conto di chi lo attua e come. A volte può recare più problemi che benefici, più guai che soluzioni.

    – di Armando Torno

    L'italiano «Monolith» meglio dell'atteso «La Torre Nera»

    Il blockbuster più deludente dell'estate? Si potrebbe definire così «La Torre Nera», atteso lungometraggio tratto dalle pagine di Stephen King che fa la sua comparsa questa settimana nelle nostre sale.

    – di Andrea Chimento

    Week end cittadino/ A Torino alla Venaria c'è il gala di ferragosto

    Per chi resta in città a Torino o per chi vi si trova fino al 26 agosto ci sono le imperdibili Sere d'Estate alla Reggia della Venaria Reale (http://www.lavenaria.it/web/it/calendario/eventi/details/382-sere-destate-alla-reggia.html) che ogni venerdì e sabato dalle ore 19 alle 23.30, prevedono,

    Week end gustoso/ A Cortona per la Sagra della Chianina

    Se volete regalarvi un Ferragosto all'insegna del gusto fate rotta in Valdichiana a Cortona (http://www.turiscortona.it). Qui dal 13 al 15 agosto c'è La "Sagra della Bistecca, l'evento gastronomico più importante dell'estate cortonese, che si tiene ogni anni presso i giardini del Parterre a

I più letti di Domenica