«Andrea Chénier» nuovo e originale

    Popolare? Ma non scherziamo. "Andrea Chénier", quello che tutti conoscono e citano, dal vivo l'hanno sentito in pochi. Ad esempio, mancava dall'Opera di Roma da quarantadue anni. Come dire che una metà del pubblico che affollava entusiasta la prima non lo aveva mai visto in scena. E forse certe

    – di Carla Moreni

    Giramenti di testa e di scatole

    «Nel terso bicchier / spumeggia e canta / le sue virtù». Di che si tratta? Ma della Magnesia Arnaldi, «la squisita purga spumante che tutti prendono sorridendo». E infatti per sorridere sorride, ed è magnifico, e forzutissimo, l'uomo - profilo similducesco, siamo nel 1930 -, che, a metà tra eroe

    – di Stefano Salis

    Le donne leggono sempre di più

    Gli italiani non perdono l'antica e consolante abitudine di leggere prima di addormentarsi, peccato però che i libri che raggiungono il comodino accanto al letto non siano molto numerosi. E' uno degli aspetti che emergono da una inchiesta Doxa, realizzata per il Sole 24 Ore-Domenica, condotta, tra

    – di Elisabetta Rasy

    Una luminosa enigmaticità

    Nella collana « Poesie per giovani innamorati» di Salani Editore, l'ultimo volumetto - per la modica cifra di 10 euro: il costo di cappuccino e brioche, da condividere tenendosi per mano - è una scelta di 50 liriche di Emily Dickinson, ...

    – Luigi Sampietro

    Passioni spente dalle Teorie

    E' vero che la critica letteraria langue, non interessa, non si vende, non trova spazio, dà fastidio a editori e autori, e per sua stessa natura è sempre in crisi. Non riesco però a vedere sufficienti e buone ragioni per rilanciare la teoria della ...

    – Alfonso Berardinelli

    Nel nome della «Grande Anima»

    E' tutto così perfetto che sembrano le scene del film di Richard Attenborough del 1983. Anche perché il regista era riuscito a trovare attori che con poco trucco assomigliavano spettacolarmente ai personaggi veri della Storia. Il Gandhi Smriti, il ...

    – Ugo Tramballi

    #Gli oscuri

    Chi sa d'esser profondo, si sforza di essere chiaro. Chi vuol sembrare profondo si sforza di essere oscuro.

    – Gianfranco Ravasi

    Profonda ed emozionante «Lucia»

    Al San Carlo è andata in scena da poco una "Lucia": ben cantata, ben suonata, corretta e di qualità. A poca distanza, anche alla Fenice di Venezia debutta una nuova produzione del capolavoro donizettiano: ben cantata, ben suonata. Ma non solo corretta e di qualità. Anche pensata. Con un'idea

    – di Carla Moreni

    Al British Museum in mostra sessant'anni di sogno americano

    LONDRA - Il British Museum non avrebbe mai potuto immaginare quanto sarebbe stata attuale e "sulla notizia" la sua mostra The American Dream: Pop to the Present. Il viaggio attraverso sessant'anni di storia americana interpretata e riflessa nelle opere dei suoi artisti inevitabilmente ha un

    – di Nicol Degli Innocenti

    Il silenzio ricco di prospettive per l'anima del norvegese Erling Kagge

    Che cos'è il silenzio? Assenza di suoni, rumori, parole, o dimensione che avvolge le flebili onde acustiche provocate da Terra e atmosfera, soprattutto dai suoi abitanti? Il filosofo Blaise Pascal non rispose a questa domanda direttamente, ma nei suoi "Pensieri" scrisse con occhi intenti a guardare

    – di Armando Torno

    I Simple Minds scoprono l'anima acustica

    La situazione geopolitica internazionale vi fa tornare in mente il clima che si respirava negli anni Ottanta? Che siate o meno di questo avviso, torna intanto la musica di quel decennio: tour italiano per i Simple Minds, senza dubbio tra le band più rappresentative del periodo.

    – di Francesco Prisco

    Grande azione nell'adrenalinico «Boston - Caccia all'uomo»

    Il 15 aprile 2013 è un giorno che molti americani (e non solo) hanno ancora ben impresso nella memoria: l'attentato alla maratona di Boston, avvenuto in quella data, viene raccontato in un film adrenalinico, «Boston - Caccia all'uomo», tra le uscite più attese del weekend in sala.Protagonista è

    – di Andrea Chimento

    Week end in famiglia/ 25 aprile in Umbria per Pic & Nic a Trevi

    Decima candelina per "Pic & Nic a Trevi" (http://www.treviturismo.it/) che come ogni anno dal 22 al 25 aprile riporta nella cittadina umbra la grande kermesse primaverile (www.picnicatrevi.it ) dedicata alla bellezza, alla natura, al paesaggio, all'artigianato e ai prodotti agroalimentari di

    Week end culturale/ A Milano c'è Fuori Tempo Libri

    Se a Rho tutto parla di libri, Milano fa da palcoscenico a Fuori Tempo di Libri (http://www.tempodilibri.it). La città si anima di storie e attività: come le tante letture ad alta voce, i cocktail letterari, i giochi, le aperture serali di biblioteche e librerie, performance musicali e maratone di

    Week end sportivo/ Ad Arco in Trentino per gli sport d'avventura

    La natura come luogo di fuga e di ricerca, la vita all'aria aperta come passione, il tempo libero come desiderio di uscire dall'ordinario. Vi ritrovate in tutto questo? E allora dovete andare ad Arco in Trentino per gli Adventure Awards Days (www.adventureawards.it o la pagina Facebook

    L'intelligenza del filo d'erba

    Il lusso è vegetare. Lungi dall'essere una condizione di sopravvivenza ai minimi termini, è piuttosto l'esperienza di una ricchezza inalienabile e pura potenza. Tutto sta a trasferirsi dall'universo antropocentrico a quello plantocentrico. Questa è la seconda tappa dell'esplorazione verde iniziata

    – di Nicoletta Polla-Mattiot

    Documenta alla greca

    Atene, il posto dove sono state inventate le parole Ginnasio, Liceo, Accademia e la radice di tutto il lessico scientifico, è stata scelta da Documenta 14 come sua sede ulteriore, accanto e prima della città madre Kassel. La mostra periodica più influente nell'arte contemporanea quest'anno è curata

    – di Angela Vettese

    I partigiani e i loro «raid»

    Scorrendo rapidamente l'indice de La Resistenza e i suoi poeti si può avere l'impressione di trovarsi davanti a una semplice raccolta di saggi. Tale definizione non farebbe del tutto giustizia al volume di Alberto Volpi. A lettura conclusa, più che l'unità tematica e il disporsi degli scritti in

    – di Gabriele Pedullà

    «Perché voglio fare scuola»

    Se mi domandate perché faccio scuola, rispondo che faccio scuola perché voglio bene a questi ragazzi. Come voi mandate a scuola i vostri figlioli, così io ci tengo che i miei figlioli abbiano scuola: questa è una cosa affettiva, naturalissima. Mi pare non ci sia neanche da perdersi a spiegarla. Dal

    – di Lorenzo Milani

    Sesso, bellezza ed equazioni

    A che serve la bellezza? La bellezza serve soltanto ad adornare ed abbellire, e quindi a dare piacere? La selezione sessuale è il suo scopo ultimo, come supponeva Charles Darwin ne L'origine dell'uomo, o ha altri impieghi oltre questo?

    – di Semir Zeki

I più letti di Domenica