Week end culturale / A Roma per il Festival d'idee per l'abbellimento urbano

    Sculture per le Piazze di Roma contemporanea è, invece, il tema della prima edizione di "Un pensiero per Roma" festival d'idee per l'abbellimento urbano, voluto per dare identità e vivibilità sociale alle piazze dei quartieri edificati dopo il 1930, inserendovi una scultura moderna o classica e una

    Week end tra amici/ In Alto Adige per Törggelen e musica Pop

    Nel cuore di una delle aree vinicole più famose dell'Alto Adige, a 14 km a sud di Bolzano, si trova un luogo affascinante che si adagia all'interno di una dolce conca naturale: il Lago di Caldaro che, oltre ad essere uno dei più grandi laghi dell'Alto Adige è anche il lago più caldo dell'intero

    Week end ecologico/ Da Trieste a Catania per Urbane Nature del WWF

    Una domenica all'insegna della natura con Urban Nature, l'iniziativa organizzata su tutto il territorio nazionale dal WWF Italia (wwf.it), dedicata alla natura urbana, in collaborazione con l'Associazione Nazionale Musei Scientifici (ANMS) e con CSMON-LIFE. Obiettivo? Generare un modo di pensare

    Luce su Eraclito l'oscuro

    Vissuto tra il VI e il V secolo prima della nostra era, il filosofo greco Eraclito di Efeso fa ancora riflettere. Anche se di lui ci restano soltanto frammenti, testimonianze, imitazioni; le sue opere sono andate perdute.Innumerevoli storie della filosofia hanno cercato di sintetizzarne il pensiero.

    – di Armando Torno

    Il diabolico romanzo cinematic del "Dr. Carelli"

    NEW YORK - La pagina (diabolica) si apre laggiù nelle paludi urbane, tra gli scoli di una New York dove potrebbe esser nato Jim McBride; la pioggia batte in modo "importuno e deprimente". Tra le strade, ai confini della legge, scorre un puzzo "di zuppa, di pane, margherite di campo e biancheria

    – di Filippo Brunamonti

    Il dramma borghese e l'intima «Nico» parlano italiano

    Il cinema italiano è ancora protagonista del weekend in sala: dopo i buoni risultati ottenuti da «L'intrusa» di Leonardo Di Costanzo (uscito due settimane fa) e da «Ammore e malavita» dei Manetti Bros (nei cinema dal 5 ottobre), questa volta è il turno di «Dove non ho mai abitato», la nuova

    – di Andrea Chimento

    Sigur Ros, dall'Islanda col post rock

    C'è il rock di quelli per cui il rock non è ancora finito, il rock che continua a cercare sé stesso e, in questa ricerca, approda a nuovi territori musicali, rock che pretende tantissimo dalle soluzioni che propone e offre puntualmente mondi tutti da scoprire al proprio pubblico, appassionato,

    – di Francesco Prisco

    Architettura fascista: stile che supera qualsiasi ideologia

    «Perché così tanti monumenti fascisti sono ancora in piedi in Italia?» è il titolo dell'articolo pubblicato recentemente sul sito del magazine del «New Yorker», a firma di Ruth Ben-Ghiat, docente di Storia e Studi italiani presso la New York University. Il «New Yorker» è stupito che in Italia siano

    – di Redazione Domenica

    E se avessero preso il potere i Menscevichi?

    Come sarebbe andata senza la Rivoluzione russa? Che corso avrebbe preso la Storia negli ultimi 100 anni? O, per dirla con l'intellettuale americano Michael Walzer, «come sarebbero state la Russia, l'Europa e la sinistra oggi se i Menscevichi (i socialdemocratici russi) avessero vinto?» Lo scorso 1

    – di Redazione Domenica

    Thaler: un Nobel alla conoscenza, non solo all'economia

    L'economia sta superando il suo storico isolamento per interagire in termini sempre più stretti con le altre scienze sperimentali. La raggiunta maturità scientifica dell'economia deve molto allo stretto rapporto che ha saputo sviluppare con la psicologia nello studio del comportamento degli agenti

    – di Pietro Pietrini e Massimo Riccaboni

    Le frontiere ballerine di Moresnet

    Lo scrittore belga David Van Reybrouck ha scritto un piccolo saggio che potrebbe essere la trama di un romanzo e forse anche la sceneggiatura di un film. Di sicuro è un avvertimento a una Europa attraversata da incauti nazionalismi. Il titolo nell'originale fiammingo è Zink, zinco. In meno di 100

    – di Beda Romano

    Demoliamo i monumenti fascisti per creare lavoro: se ascoltassimo il New Yorker...

    «Perché così tanti monumenti fascisti sono ancora in piedi in Italia?» è il titolo dell'articolo pubblicato sul sito del magazine del «New Yorker», a firma di Ruth Ben-Ghiat, docente di Storia e Studi italiani presso la New York University. Il New Yorker è stupito che in Italia siano rimasti e

    – di Emilio Gentile

    Caro Tito, ci manchi tanto

    Il FIT Festival di Lugano è un aggiornato osservatorio sulle nuove tendenze della scena internazionale di oggi. Qui, l'anno scorso, si erano viste alcune delle esperienze più avanzate sul fronte di un teatro post-rappresentativo, spudoratamente iper-soggettivo, i cui autori e performer svelavano i

    – di Renato Palazzi

    Nell'officina di Raffaello

    Definire che cosa sia la bellezza è notoriamente arduo, se non quasi impossibile. Tuttavia può capitare di sfiorare fisicamente questa sfuggente entità. In questo senso, la visita alla mostra Raffael allestita all'Albertina di Vienna a cura di Achim Gnann, non offre solo l'esperienza dello

    – di Marco Carminati

    Educare alla semplicità

    Per decenni i paladini della trasparenza in materia finanziaria hanno sbandierato lo slogan che la luce del sole è il miglior disinfettante. Eppure Angelo Baglioni ci spiega con chiarezza e dovizia di esempi che la situazione è degna dei nebbioni di Londra o della Val Padana. Che peraltro sono

    – di Marco Onado

    Borges, l'ateo della Croce

    «La nera barba pende sopra il petto./ Il volto non è il volto dei pittori./ E' un volto duro, ebreo./ Non lo vedo/ e insisterò a cercarlo/ fino al giorno/ dei miei ultimi passi sulla terra».

    – di Gianfranco Ravasi

    Il mito del Grande uomo

    «La storia universale, la storia di quanto l'uomo ha compiuto in questo mondo altro non è, in sostanza, se non la storia dei grandi uomini che hanno operato quaggiù. Furono questi Grandi, i condottieri dell'umanità; gli ispiratori, i campioni e, in un senso vasto, gli artefici di tutto quello che

    – di Emilio Gentile

    Mia madre non è una strega

    E' il 9 novembre 1619 quando per Katharina hanno inizio i giorni più cupi. Alle otto del mattino nella sala del consiglio municipale di Leonberg prende il via il processo contro la madre diuno dei maggiori astronomi della modernità, il luterano e matematico dell'imperatore Johannes Kepler.

    – di Massimo Bucciantini

I più letti di Domenica