Week end culturale/ A Venezia per la chiusura della Biennale

    Domenica chiude i battenti la 57° Esposizione Internazionale d'Arte (VIVA ARTE VIVA) di Venezia , ospitata ai Giardini della Biennale e all'Arsenale e nel centro storico di Venezia: 120 artisti, di cui 103 presenti per la prima volta nella Mostra principale, 86 Partecipazioni Nazionali, un progetto

    Week end tra amici/ A Levico Terme per gli acquisti di natale

    Questo week end prende il via il tradizionale Mercatino di Natale di Levico Terme che per quasi due mesi riempirà il Parco secolare degli Asburgo, storico giardino nato alla fine del 1800, periodo in cui sorsero anche gli stabilimenti termali, il Grand Hotel e la graziosa stazione ferroviaria che

    Week end in famiglia/ A Pozza per il raduno di 1000 krampus

    Se niente vi spaventa, nemmeno il "diavolo", siete perfetti per far parte del pubblico che, il 2 dicembre alle 18, si dà appuntamento a Pozza per assistere al passaggio per le vie del paese di 1000 krampus (diavoli). Tanti sono i protagonisti della quinta "Sfilata dei krampus di Pozza" che si

    Tradimenti ardimentosi e bisbetici

    Il tradimento non è piacevole ma la storia e la politica non potrebbero vivere senza di esso. Anche l'amore non sarebbe tale se non fosse minacciato dalla sua presenza. Il cuore e i sensi forse ne hanno bisogno per non addormentarsi. E la religione? A parte il caso di Giuda, il più clamoroso, non

    – di Armando Torno

    Cento Modigliani alla Tate

    L'omaggio di Tate Modern a Amedeo Modigliani è una mostra così completa da essere irripetibile e imperdibile: oltre 100 opere, molti capolavori noti ma anche molti quadri in collezioni private e mai esibiti prima, tracciano l'intero iter breve ma intenso del pittore e scultore livornese.

    – di Nicol Degli Innocenti

    Rock a tinte horror con Alice Cooper

    Zitti tutti, ché arriva il cattivo. Il grande protagonista della settimana della musica dal vivo è Alice Cooper, pioniere dell'hard & heavy con caratteristico approccio glam. Giovedì 30 novembre si esibirà all'Alcatraz di Milano, nell'unica data italiana del tour mondiale che fa seguito all'uscita

    – di Francesco Prisco

    Gli scontri razziali del 1967 nel potente «Detroit»

    Un nuovo film di Kathryn Bigelow è sempre un evento importante: l'ennesima conferma del talento della regista americana arriva con «Detroit», attesissimo lungometraggio che è il grande protagonista del weekend in sala. Al centro ci sono gli scontri razziali avvenuti nella città del Michigan nel

    – di Andrea Chimento

    Il prezzo del privilegio

    «Mi hanno insegnato a non mettermi in mostra»: una frase insolita con cui iniziare un memoir. Fin dall'incipit l'ironia sorniona di Margo Jefferson prepara il lettore di Negroland a una narrazione che si avvita sulle contraddizioni e le trasforma in agnizioni. Ex giornalista del New York Times,

    – di Lara Ricci

    Harry Potter tra le righe del mito

    Dite, a bruciapelo, la prima formula magica che vi viene in mente... «Abracadabra»! Lo sapevo. E' di gran lunga la parolina magica più nota: la hanno usata generazioni di maghi e streghe, infatti, ed è arrivata, intatta, fino a noi. La prima attestazione scritta è nel Liber Medicinalis di Quintus

    – di Stefano Salis

    Borghesia senza amore

    Michael Haneke precipita i bambini dei suoi film nello stesso gorgo feroce degli adulti: ne Il nastro bianco (Palma d'oro a Cannes nel 2009) infilzavano uccellini con le forbici. In Happy End, dal 30 novembre nei cinema, E've (Fantine Harduin), una quasi tredicenne che ha nel corpo tutte le acerbità

    – di Cristina Battocletti

    Difficile diventare Sapiens

    Da tempo Giorgio Manzi cura per Le Scienze una rubrica molto seguita, Homo sapiens. Dalle sue pagine ci ha tenuto aggiornati sulle ultime scoperte della paleoantropologia, lo studio della nostra evoluzione a partire dai resti fossili, che è poi il campo nel quale è un'autorità indiscussa a livello

    – di Guido Barbujani

    Due passi nell'aldilà

    Non è un viaggio molto allegro e di piacere, ma certamente interessante e inevitabile quello che ci propongono due filologi e mitologi, Tommaso Braccini e Silvia Romani in Una passeggiata nell'aldilà in compagnia degli Antichi. Un viaggio anche attraverso capolavori letterari e filosofici, in cui

    – di Carlo Carena

    Buone notizie dal mondo di Oz

    Per tutto il Novecento narratori, poeti e artisti di avanguardia hanno guardato con particolare simpatia alla letteratura di genere - gialli, romanzi di avventura, fantascienza, spesso libri per l'infanzia. Era come se, nella loro lotta contro le convenzioni del "romanzo borghese" (verosimiglianza

    – di Gabriele Pedullà

    Caro Don Lisander, ti scrivo

    Spavaldo lo era di sicuro, e anche furiosamente ilare, il giovane poeta che si compiacque di confondere Alessandro Manzoni con una «gazzarra di lettere». Ne aveva sentito il «bisogno» terapeutico: era convinto che, in ogni occasione, «due paroline melate» di risposta gli sarebbero bastate per

    – di Salvatore Silvano Nigro

    Una nuova chiave a stella per capire la fabbrica del futuro che è già presente

    Quattordici. Come gli episodi narrati da Libertino "Tino" Faussone, la voce protagonista de "La chiave a stella" di Primo Levi. Quattordici storie di persone, da Serena, Filippo e Marta a Donatella, Luca e Ruggero, operai, tecnici manager, imprenditori che occupano posizioni diverse nella gerarchia

    – di Giuseppe Ceretti

    Russofobie e pianoforti a coda

    Qualche anno prima di affidare a Bartolomeo Rastrelli e a Domenico Trezzini la nascita di San Pietroburgo, Pietro il Grande acquistò a Tallinn nel 1714 una casupola, modesta e senza pretese. Lo zar amava la città sul Baltico e dopo avere comandato la marina russa nella sua guerra contro la Svezia

    – di Beda Romano

    Buone notizie dal mondo di Oz

    Per tutto il Novecento narratori, poeti e artisti di avanguardia hanno guardato con particolare simpatia alla letteratura di genere - gialli, romanzi di avventura, fantascienza, spesso libri per l'infanzia. Era come se, nella loro lotta contro le ...

    – Gabriele Pedullà

    Russofobie e pianoforti a coda

    Qualche anno prima di affidare a Bartolomeo Rastrelli e a Domenico Trezzini la nascita di San Pietroburgo, Pietro il Grande acquistò a Tallinn nel 1714 una casupola, modesta e senza pretese. Lo zar amava la città sul Baltico e dopo avere comandato ...

    – Beda Romano

    Caro Don Lisander, ti scrivo

    Spavaldo lo era di sicuro, e anche furiosamente ilare, il giovane poeta che si compiacque di confondere Alessandro Manzoni con una «gazzarra di lettere». Ne aveva sentito il «bisogno» terapeutico: era convinto che, in ogni occasione, «due ...

    – Salvatore Silvano Nigro

    #Corruzione

    La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile.

    – Gianfranco Ravasi

I più letti di Domenica