Perseguitato dopo il lager

    Potrebbero quasi sembrare segnali di navigazione. Nei prontuari dei campi di concentramento del terzo Reich campeggia una sfilza di triangoli, allineati con ordine, e distinti solo dal colore. Rosso per politico, verde per delinquente, blu per migrante, viola per testimone di Geova, rosa per

    – di Giulio Busi

    Leggere per imparare a ridere

    La definizione di comico e di ciò che suscita riso si trova già nella "Poetica" di Aristotele. Parole che, dopo due millenni e qualche secolo, sono ancora da meditare: "Qualcosa di sbagliato e di brutto che non procura né dolore né danno".Da allora i filosofi si sono scervellati per chiedersi cosa

    – di Armando Torno

    Le donne leggono sempre di più

    Gli italiani non perdono l'antica e consolante abitudine di leggere prima di addormentarsi, peccato però che i libri che raggiungono il comodino accanto al letto non siano molto numerosi. E' uno degli aspetti che emergono da una inchiesta Doxa, realizzata per il Sole 24 Ore-Domenica, condotta, tra

    – di Elisabetta Rasy

    Il silenzio ricco di prospettive per l'anima del norvegese Erling Kagge

    Che cos'è il silenzio? Assenza di suoni, rumori, parole, o dimensione che avvolge le flebili onde acustiche provocate da Terra e atmosfera, soprattutto dai suoi abitanti? Il filosofo Blaise Pascal non rispose a questa domanda direttamente, ma nei suoi "Pensieri" scrisse con occhi intenti a guardare

    – di Armando Torno

    «Perché voglio fare scuola»

    Se mi domandate perché faccio scuola, rispondo che faccio scuola perché voglio bene a questi ragazzi. Come voi mandate a scuola i vostri figlioli, così io ci tengo che i miei figlioli abbiano scuola: questa è una cosa affettiva, naturalissima. Mi pare non ci sia neanche da perdersi a spiegarla. Dal

    – di Lorenzo Milani

    Leonardo «omo di lettere»

    La biblioteca di Leonardo. Devo confessare che ci giro intorno da quando mi sono accostato per la prima volta alla sua opera. Ero studente, con un maestro che ci raccontava storie di biblioteche, di libri e lettori che avevano cambiato il mondo. Il maestro era Giuseppe Billanovich, e la biblioteca

    – di Carlo Vecce

    Dall'antico sciamano al medico moderno

    Esiste una vasta letteratura sulla relazione medico-paziente. Questa speciale interazione sociale è stata analizzata sotto diverse prospettive, da quella psicologica a quella sociale e da quella filosofica a quella socioeconomica. Inutile dire che gli studi hanno fornito importanti informazioni a

    – di Fabrizio Benedetti

    Celestiale zia Clementina

    Come rappresentare, esattamente, il volto di un uomo o di una donna che per noi è stato, o è addirittura, il centro dell'universo? Che cosa fissare e che cosa lasciare in ombra di una forma di per sé labile, deperibile, transitoria e mondana, ma al tempo stesso unica e decisiva, dal punto di vista

    – di Giorgio Ficara

    Simone Weil e la sacralità della persona

    Simone Weil nel 1942 lascia la Francia. Soggiorna un breve periodo negli Stati Uniti, poi torna in Europa, a Londra. Qui continua a scrivere, lavorando nella centrale in esilio della Resistenza francese. Tra le pagine che ci sono giunte, vi è l'opuscolo "La personne et le sacré", che ora l'editore

    – di Armando Torno

    Amori, incubi e neuroscienze

    Nella grande crisi che sta attraversando la letteratura sono particolarmente importanti gli scrittori in grado di integrarla con l'unico settore della nostra epoca che si sviluppa senza soste, la scienza. Per questo il libro di Guglielmo Brayda, Effetti collaterali dei sogni (pubblicato da Voland),

    – di Giuseppe Scaraffia

    Intellettuali da «instant-book»

    Carmine Donzelli è rimasto uno degli ultimi editori italiani. O almeno uno degli ultimi editori su scala nazionale, poiché la provincia abbonda - fortunatamente - di cosiddetti piccoli editori. Editore, Donzelli è rimasto nel senso etimologico della parola. Dal latino eděre: «Metter fuori,

    – di Sergio Luzzatto

    L'impervia costruzione dell'amore: due uomini, la notte, una lince

    Cosa hai? Mi chiede mio marito. Niente ho. Dico. Tutto bene? Rincara. Sì certo, rispondo. Vai a spiegare che ho un peso sul cuore perché vorrei dire a Davide di smetterla, di tirarsi via da questa specie di spirale autodistruttiva. Di mettersi l'animo in pace come vorrebbe Giuliana - sua sorella -

    – di Serena Uccello

    Il futuro è nel pensiero critico

    Per essere chiari fin dall'inizio, questo è un libro importante per chiunque si interroghi sul futuro della nostra università. In primo luogo, è un libro che smonta radicalmente alcuni persistenti luoghi comuni. Ma soprattutto è un libro che ...

    – di Pier Luigi Sacco

    Anni '80, generazione di vetro

    La Fragilità delle certezze, di Raffaella Silvestri, è un romanzo irrisolto, con squilibri e approssimazioni narrative, ma riesce come pochi a raccontare un vuoto insondabile delle nuove generazioni (anzi di una parte di esse, per quanto sia sempre un po' abusivo trattare un romanzo come documento

    – di Filippo La Porta

    Gli sci di Primo Levi

    «Era il 13 dicembre 1943. Ricordo Primo Levi, insieme a Luciana Nissim e a Vanda Maestro (che non doveva tornare da Auschwitz), ammanettati, nella piazza di Brusson; i fascisti che brandivano moschetti e fiaschi di vino ostentavano i prigionieri come un trofeo di caccia. Non si poté fare nulla per

    – di Domenico Scarpa

    Viaggio nel cuore esoterico della religione islamica

    Non è esagerato affermare che ogni religione ha in sé un cuore esoterico. Dalle antiche a quelle recenti. E' pur vero che il termine (deriva dal greco "esòteros", che significa interiore) lo si ritrova anche in alcune scuole filosofiche. Comunque, si parla di esoterismo evocando le teorie alchemiche

    – di Armando Torno

    Sono ventisette le opere candidate al premio Strega

    Sono 27 le opere di narrativa che si sono candidate alla 71nesima edizione del Premio Strega, che verrà assegnato il 6 luglio a Roma. Si tratta di La più amata di Teresa Ciabatti (Mondadori); Le otto montagne di Paolo Cognetti (Einaudi); Appunti di meccanica celeste di Domenico Dara (Nutrimenti);

    – di Redazione Domenica

I più letti di Letteratura