E' morto Giuseppe Galasso, storico ed ex-ministro

    E' morto a Napoli lo storico Giuseppe Galasso. Ne dà conferma la "sua" casa editrice Laterza.Giornalista, politico e professore universitario italiano era nato a Napoli il 19 novembre 1929. Era attualmente docente di storia moderna all'università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Decine le sue

    – di S.Bio.

    La Bora che divide l'Istria

    Nelida Milani e Anna Maria Mori sono sorelle di uno stesso ventre che non esiste più se non geograficamente, l'Istria: una striscia di terra tra il Golfo di Trieste e quello del Quarnero, che fu italiana dal Trattato di Rapallo del 1920 al Trattato di pace di Parigi del 1947. Bora. Istria, il vento

    – di Cristina Battocletti

    Lettere dal degrado umano

    Sono passati 60 anni dalla legge che la socialista Lina Merlin (originaria di Pozzonovo di Padova) riuscì a far approvare dopo un decennio di tentativi, rinvii e opposizioni alla sua proposta di abolizione delle case di tolleranza: rileggere oggi le tante lettere che le arrivavano dalle prostitute

    – di Eliana Di Caro

    Gorby, il marziano della perestroika

    Non era facile entrare nell'edificio piuttosto lugubre al numero 4 di Staraya Ploshchad. Ancor meno lo era per i giornalisti occidentali accreditati in Unione Sovietica, ad eccezione di Giulietto Chiesa, allora corrispondente dell'Unità: per Michail Gorbaciov, Giulietto era il portavoce a Mosca

    – di Ugo Tramballi

    L'eredità (mancata) del '68

    La densa riflessione di Paolo Pombeni sul Sessantotto si apre con la «primavera dei popoli» del 1848, quel vasto movimento che incrinò la Restaurazione e, benché sconfitto, gettò i semi del costituzionalismo e del principio di nazionalità, destinati a ridisegnare l'Europa in cui ancor oggi viviamo.

    – di Raffaele Liucci

    La via italiana alla Shoah

    La buona storiografia non si nutre di opinioni provocatorie e interpretazioni bizzarre, ma è sempre frutto dell'umile lavoro di ricerca e d'archivio. Ne è un esempio questo eccellente volume dello storico Matteo Stefanori che in sole duecento pagine, riordinando vecchie fonti e scremandone di

    – di Raffaele Liucci

    Il Papa e i corrieri dello Zar

    L'archivio segreto del Vaticano e gli archivi della Federazione Russa, operando in stretta collaborazione, hanno presentano i documenti relativi ai tre secoli di storia durante i quali i rapporti tra la Santa Sede e la corte di San Pietroburgo furono costanti, e talvolta intensi. Anche oggi non

    – di Viktor Gaiduk

I più letti di Storia