In calo Recordati, per il Credit Suisse è sopravvalutato

    Recordati in calo a Piazza Affari dopo una performance positiva di lugo periodo: in un anno il titolo è salito del 38,85% mentre da inizio anno la variazione, alla chiusura di ieri, è positiva per il 2,3%. Oggi gli analisti del Credit Suisse hanno tagliato la valutazione a underperform dal

    – di Chiar Di Cristofaro

    Niente più maxi-assegno? Veronica Lario ricorre in Cassazione

    La saga giudiziaria tra Silvio Berlusconi e l'ex moglie Veronica Lario, iniziata nel 2009, si arricchisce di un nuovo capitolo. Nei giorni scorsi, secondo quanto risulta all'agenzia Il Sole 24 Radiocor, la Lario ha notificato alla Corte di Cassazione il ricorso contro la sentenza della Corte

    – di Cheo Condina

    Maxi-oneri dalle polizze, Ge medita lo spezzatino

    General Electric ha in agenda non più solo drastiche ristrutturazioni del suo impero ma una vera e propria «esplosione» del gruppo: lo scorporo e la quotazione separata delle principali attività. Una scelta che rappresenterebbe davvero la fine di un marchio che ha fatto la storia della Corporate

    Borse europee deboli. Milano tiene con Leonardo e A2a

    Segno meno per le Borse europee, sulla scia della debolezza di Wall Street e di Tokyo, dopo i recenti record. Con il dollaro in recupero e l'euro che ripiega dopo aver toccato i massimi da tre anni e il petrolio che ha ritracciato dai massimi in attesa dei dati sulle scorte Usa, sono scattate

    – di Chiara Di Cristofaro

    Svolta di McDonald's per cibo meno «junk»

    I suoi hamburger sono solitamente classificati nella categoria junk food, cibo spazzatura, ma sicuramente McDonald's la spazzatura ha deciso di combatterla, almeno negli imballaggi. Il colosso della ristorazione veloce ha avviato una svolta green, con due nuovi obiettivi a livello globale per

    Bp, sale a 65 miliardi di dollari il conto per Deepwater Horizon

    Il conto finale per la tragedia della Deepwater Horizon sarà più salato del previsto per Bp: 65,1 miliardi di dollari tra multe, risarcimenti e spese legali, invece dei 61,6 miliardi che la compagnia aveva preventivato circa un anno fa. All'epoca il ceo Bob Dudley aveva assicurato che si sarebbe

    – di Nicol Degli Innocenti

    Borse e bond: perché ora tutto (o quasi) dipende dai titoli di Stato Usa

    Piazza Affari potrebbe chiudere oggi l'undicesima seduta consecutiva in rialzo. Wall Street non si ferma più: ogni giorno macina record con i suoi tre principali indici (Dow Jones, S&P 500 e Nasdaq). Il tutto nell'anno in cui solo sei Paesi sugli oltre 200 che compongono il pianeta dovrebbero

    – di Vito Lops

    SoftBank, la più grande Ipo giapponese degli ultimi vent'anni

    Dalla Cina al Giappone: il colosso delle telecomunicazioni Softbank sta valutando la quotazione della sua divisione wi-fi, che lo porterebbe a raccogliere almeno 18 miliardi di dollari. Si tratterebbe di un'operazione grandiosa, la più grande Ipo nipponica degli ultimi vent'anni: l'obiettivo del

    Saudi Aramco, il leader mondiale del petrolio

    Sarebbe la quotazione più grande della storia, grande quattro volte quella di Alibaba. Con il barile che sfiora i 70 dollari, Riad sta accelerando il piano per la possibile Ipo di Saudi Aramco, la compagnia nazionale di proprietà del Governo saudita e senza dubbio la più grande del mondo nel

    Xiaomi, il colosso cinese degli smartphone

    Un'altra Ipo colossale potrebbe essere quella di Xiaomi, il costruttore cinese di smartphone, che ha incaricato Goldman Sachs e Morgan Stanley di studiare l'operazione. Hong Kong e New York sarebbero le due Borse con le maggiori possibilità di conquistare la principesca Ipo. Secondo gli analisti

    Bitcoin, ecco perché non è una moneta. Il vero valore? La blockchain

    Il Bitcoin è considerato una "criptovaluta". Cioè, come recita Wikipedia, una moneta paritaria digitale e decentralizzata la cui implementazione si basa sulla crittografia. Sia per convalidarne le transazioni che per la sua generazione.Al di là della definizione, tuttavia, una domanda spesso

    – di Vittorio Carlini

    Milan, attesa l'ultima tranche di aumento

    Il Cda del Milan decide di chiedere un altro aumento di capitale da oltre 10 milioni al proprietario cinese Yonghong Li entro il 26 di febbraio: ultima tranche dell'iniezione da 60 milioni già deliberata dal Cda lo scorso anno.

    – Carlo Festa

    Tim-Canal+, parola agli indipendenti

    Telecom ricomincia daccapo sulla joint venture con Canal Plus, mentre partono gli incontri con l'Agcom sul destino della rete e Vivendi rinuncia a ricorrere al Tar sul golden power. Tre questioni rimaste aperte per l'incumbent delle tlc che oggi ...

    – Antonella Olivieri

    Corsa delle banche ai covered bond

    Primo covered bond di Banco Bpm dall'avvio della nuova entità. L'obbligazione, che è stata sottoscritta quasi per la metà da banche centrali e istituzioni, è stata collocata per un ammontare di 750 milioni di euro raccogliendo richieste per un ...

    Ferrero compra i dolci Nestlé negli Stati Uniti per 2,8 miliardi di dollari

    Il Gruppo Ferrero ha annunciato l'accordo per acquisire il business dolciario statunitense di Nestlé per 2,8 miliardi dollari. La notizia è stata resa nota nel pomeriggio, dopo settimane di indiscrezioni e no comment da parte dei vertici del colosso di Alba. «Nel 2016 l'attività dolciaria negli

    – di Filomena Greco

    Intermonte punta su A2A per il I semestre, brilla il titolo in Borsa

    A Piazza Affari brilla A2a che mette nuovamente nel mirino quota 1,6 euro e 5 miliardi di capitalizzazione. Sul rialzo della multiutility lombarda, che è la migliore delle blue chip, influisce positivamente un report diffuso ieri da Intermonte che illustra la strategia sul mercato azionario

    – di Cheo Condina

    Ynap volatile dopo i dati sul 2017, ma Mediobanca conferma «Buy»

    Yoox Net-A-Porter Group sotto i riflettori a Piazza Affari all'indomani della diffusione dei dati sulle vendite del 2017 annunciati a Borsa chiusa. I titoli hanno più volte cambiato la direzione di marcia.Gli analisti si aspettavano una crescita più consistente delle vendite di fine anno,

    – di Eleonora Micheli

I più letti di Finanza & Mercati