Fondo Usa al 9%, punta al raddoppio del titolo

    Elliott ha comunicato ieri di essere salito a circa il 9% del capitale ordinario di Telecom Italia. La posizione attuale, in termini di diritti di voto, è pari all'8,8% del capitale ordinario. Dalle comunicazioni Sec risulta anche il possesso del 2,8% del capitale di risparmio. La posizione è stata

    – di A.Ol.

    Telecom: nella lista del fondo Elliott Altavilla, Morselli, Cappello, Bonomo

    Elliott ha depositato entro la scadenza di ieri la lista per il cda di Telecom in vista dell'assemblea del 4 maggio. Oltre ai sei candidati già proposti come sostituti dei consiglieri Vivendi all'assemblea del 24 aprile, Elliott, secondo quanto indicano fonti finanziarie, ha inserito nella lista

    Effetto Xi sui mercati, rally di Tim (+3%). Brent oltre i 70 dollari

    L'impegno del presidente Xi Jinping a un'economia cinese più aperta, che segue i toni concilianti di Trump sulla guerra commerciale, fa scattare Wall Street (arrivato a guadagnare il 2%) e le Borse europee grazie in particolare agli acquisti su auto e minerari. Piazza Affari, già ieri ai livelli di

    – di S. Arcudi e A. Fontana

    Il mercato dell'alluminio trema per le sanzioni americane alla Russia

    Prima i dazi sulle importazioni Usa, ora il giro di vite alle sanzioni contro la Russia, che colpisce in modo particolarmente duro Rusal. Il mercato dell'alluminio nel giro di un paio di settimane è stato gettato nel caos dalle politiche di Donald Trump, con ricadute che rischiano di essere pesanti

    – di Sissi Bellomo

    Obbligazionari Globali / AZFund, Legg Mason

    Grazie alla scommessa valutaria sale sul podio Andrea Aliberti (che è anche direttore generale e direttore investimenti di AZ Fund Management) che gestisce il comparto AZ Fund Renminbi Opportunities, che ha messo a segno una performance del 3,39%.

    Obbligazionari area Euro/ BnpParibasA.M., Amundi, AzFund

    Patrick Barbe, a capo del team di specialty fixed income di Bnp Paribas Asset Management e gestore del fondo Bnp Parvest Bond Euro Long Term Classic, si è aggiudicato il podio grazie a una performance del 3,48% . Il fondo ha masse pari a 37,5milioni di euro e tra le principali posizioni ci sono

    Misti / Bg e Gestielle

    Al primo e al terzo posto si piazza rispettivamente con due prodotti BG SICAV Short Equities DL Cap EUR (+ 3,97%) e BG Selection Short Strategies A Cap EUR (+2,53%) la società BG Fund Management Luxembourg SA guidata da Marylene Alix. Entrambi i fondi sono gestiti da Gianmarco Stanga, gestore e

    Azionari Paesi Emergenti / BlackRock, FinLabo Investments, Schroder

    Samuel Vecht di BlackRock si aggiudica la medaglia d'oro con una performance del 2,54% messa a segno dal fondo BlackRock Emerging Markets Equity Strategy Usd. Il fondo ha masse totali per 106 milioni di dollari. Le prime dieci posizioni sono in China Mobile, Land and House, Emaar Properties,

    Azionario Usa / Lombard Odier, Morgan Stanley, Welles Fargo

    Medaglia d'oro al team di Sands Capital Management, LLC che gestisce in delega il comparto Sands Us Growth per conto della banca Lombard Odier guidata da Patrick Odier (nella foto), senior partner e presidente dell'Associazione svizzera dei banchieri (Asb). Il fondo nel trimestre ha messo a segno

    Azionario Italia / Sul podio Credit Suisse, Ing/State Street, Euromobiliare

    Dennis Marco Montagna (al centro), è il gestore del fondo CS (Lux) Italy Equity che nel primo trimestre ha messo a segno una performance del 2,62%. Il fondo, lanciato nel settembre del 1992, ha masse totali pari a 50.830.000 euro. Le prime dieci posizioni del fondo sono Isp IM, Eni, Enel, UCG IM,

    Il cda di Tim contro i sindaci: «No a Elliott»

    Non era stata una bella giornata per Vivendi. Su Telecom tutti i proxy advisor - Glass Lewis, Iss e Frontis - hanno consigliato ai fondi di sposare le istanze del fondo Elliott, votando sì alla revoca di sei amministratori in quota francese e sì alla nomina dei candidati proposti dall'attivista Usa

    – di Antonella Olivieri

    Ipo boom in Europa: raccolta triplicata nel primo trimestre

    Il ritorno della volatilità e la minaccia del protezionismo hanno condizionato negativamente l'andamento delle Borse mondiali nel primo trimestre. Il contesto negativo di mercato non sembra tuttavia aver scoraggiato il debutto in Borsa delle aziende che avevano in programma la quotazione. Il

    – di Andrea Franceschi

I più letti di Finanza & Mercati