Tagli, conversione bond, aumento di capitale: ecco il piano Carige

    Prima l'offerta di scambio sui bond, poi l'aumento di capitale vero e proprio con l'offerta delle nuove azioni. Si profila una manovra in due tempi per Carige, che ieri ha approvato il nuovo piano strategico in cda e oggi ha visto il ceo Paolo Fiorentino a Milano per presentarlo al mercato insieme

    – di Marco Ferrando

    Europa contrastata, a Milano focus su Fca. Petrolio torna sopra 50 dollari

    Chiusura contrastata per le Borse europee (segui qui i principali indici), penalizzate dall'andamento incerto di Wall Street, dopo la tripletta di record segnata dagli indici americani la vigilia. Indici che comunque si apprestano ad archiviare la settimana migliore da cinque mesi. Negli Usa

    – di Eleonora Micheli

    Pir, si alza l'asticella: raccolta attesa a 68 miliardi in cinque anni

    Più di 5 miliardi di euro raccolti in soli 5 mesi dal lancio, oltre 10 miliardi previsti nell'intero 2017, probabilmente una cifra vicina ai 70 miliardi in cinque anni. Questa la progressione forse non più sorprendente che ci si può attendere dai Pir, i Piani individuali di risparmio introdotti con

    – di Maximilian Cellino

    «En plein» per il bond a 100 anni dell'Austria

    «Nel lungo periodo saremo tutti morti», amava ricordare l'economista Keynes. «I tassi di interesse resteranno bassi a lungo», ci ricorda oggi il governatore della Bce Mario Draghi. L'investitore moderno - acquistando il bond a 100 anni emesso in settimana dall'Austria al tasso del 2,1% con una

    – di Vito Lops

    Da Shell si farà il pieno per l'auto elettrica

    Royal Dutch Shell, principale operatore mondiale nella distribuzione di carburanti, annuncia piani ambiziosi per la creazione di punti di ricarica rapidi per le auto elettriche e intanto abbandona - dopo oltre un secolo - l'estrazione di petrolio in Iraq: due mosse in linea con la nuova natura

    – di Riccardo Barlaam e Sissi Bellomo

    Quelle 5 banche europee che hanno in pancia titoli tossici per 549 miliardi

    Dieci anni non sono bastati. Per cinque grandi banche europee la terribile crisi finanziaria che ha rischiato di far implodere il sistema bancario mondiale non è ancora dietro le spalle. Le scorie della crisi del 2007 sono ancora lì, depositate come una nube radioattiva nei loro bilanci. Sono i

    – di Fabio Pavesi

    Consob: Vivendi controlla Tim

    Vivendi sotto il fuoco incrociato di Consob e Agcom. L'Authority delle comunicazioni ha preso atto del piano per sterilizzare il 20% dei diritti di voto in Mediaset, senza recedere però sul punto fondamentale: entro il 18 aprile dell'anno prossimo la triangolazione vietata con Telecom va rimossa. E

    – di Antonella Olivieri

    La campagna di Bolloré nel pantano

    La campagna d'Italia di Bolloré finisce nel pantano. All'impasse su Mediaset, si aggiunge sorprendentemente anche quello su Telecom, nonostante Vivendi non abbia tuttora rivali nell'azionariato. Il piano di sterilizzazione dei diritti di voto in Mediaset, per la parte superiore al 10%, è una

    – di Antonella Olivieri

    Quelle cinque banche europee con 549 miliardi di titoli tossici

    Dieci anni non sono bastati. Per cinque grandi banche europee la terribile crisi finanziaria che ha rischiato di far implodere il sistema bancario mondiale non è ancora dietro le spalle. Le scorie della crisi del 2007 sono ancora lì, depositate ...

    – Fabio Pavesi

    EasyJet punta sul lungo raggio

    Le low cost crescono e ora giocano a diventare compagnie globali. Lo fanno a modo loro, facendo saltare i tavoli tradizionali rappresentati dalle grandi alleanze internazionali, OneWorld, Star Alliance, SkyTeam. Ci prova easyJet che ha annunciato un ...

    – Mara Monti

I più letti di In primo piano