«Le banche italiane ridurranno gli Npl di 65 miliardi nel 2017»

    Le banche italiane ridurranno i crediti deteriorati (Npl) di 65 miliardi di euro entro fine anno, grazie alle vendite da parte di Unicredit (18 miliardi), Mps (26 miliardi) e alcuni istituti minori, secondo il Fondo monetario internazionale, che ribadisce il suo appoggio alla linea della vigilanza

    – di Alessandro Merli

    Carige, sede Milano verso la vendita. Due in corsa

    L'immobile Carige di Corso Vittorio Emanuele a Milano, il pezzo forte delle cessioni di Carige, sembra a un passo dalla vendita. A contenderselo secondo quanto risulta al Sole 24 Ore sarebbero due gruppi: da una parte il gruppo Colella di Napoli, imprenditore privato che starebbe già parlando con

    – di Carlo Festa

    «Fondo Esm paracadute per le banche». Ecco le proposte di Bruxelles

    BRUXELLES - La Commissione europea ha presentato ieri un pacchetto di proposte per rilanciare il negoziato sull'unione bancaria e completare il progetto entro la fine del 2018. Tra le altre cose, l'esecutivo comunitario mette sul tavolo una nuova proposta per creare una assicurazione in comune dei

    – dal nostro corrispondente Beda Romano

    Intesa stanzia cento milioni per gli azionisti delle Venete

    Un fondo da 100 milioni per i risparmiatori delle due ex popolari venete più in difficoltà; rassicurazioni concrete alle imprese su fidi e sull'accompagnamento nei loro progetti di investimento ed espansione; accellerazione sulla migrazione dei sistemi informatici (che si concluderà entro l'11

    – di Katy Mandurino

    Ocse, Italia in coda nell'economia digitale

    Italia in ritardo nella rivoluzione digitale. E' il quadro che emerge dal rapporto 'Digital Economy Outlook 2017' dell'Ocse che vede la Penisola nella retroguardia tra i Paesi avanzati quanto al grado di avanzamento della trasformazione tecnologica. Lo studio si concentra nel settore Ict

    – di Giuliana Licini

    Borsa di Tokyo ai massimi da quasi 21 anni

    L'indice guida della Borsa di Tokyo ha chiuso oggi ai massimi da quasi 21 anni: il Nikkei, sia pure con un guadagno limitato allo 0,28%, e' riuscito a terminare a un livello mai raggiunto dal dicembre del 1996: 20.881,27 punti. La capitalizzazione complessiva delle societa' della prima sezione del

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    L'Europa cauta guarda a Madrid. Milano allunga il passo con le banche

    Chiusura contrastata per le Borse europee (segui qui l'andamento delle principali Borse europee), mentre gli investitori restano cauti in attesa di novità dalla Spagna. I listini hanno apprezzato il mancato strappo della Catalogna nei confronti dello stato centrale, ma lo stesso premier spagnolo,

    – di Eleonora Micheli

    Mediaset-Vivendi: «Legali al lavoro per tentare la pace»

    Mediaset strappa ancora in Borsa nell'ultima ora di contrattazione. La seduta, che era iniziata al ribasso per il titolo del Biscione, si è animata sul finale con le quotazioni che hanno toccato quota 3,3 euro (+5% dalla chiusura precedente) verso le 16.40 per poi planare a 3,2 euro, comunque in

    – di Antonella Olivieri

    Saipem, nuovi contratti per 350 milioni di dollari

    Saipem si aggiudica nuovi contratti in Cile e Messico per 350 milioni di dollari (300 milioni di euro). II primo riguarda il segmento E&C Onshore per attività di ingegneria, approvvigionamento, costruzione e commissioning collegate allo sviluppo di ...

    – Celestina Dominelli

    Prestito sociale, si stringe sulla riforma

    Da qualunque lato lo si guardi, il dossier è di quelli pesanti: vale oltre 14,3 miliardi di euro. Sono i prestiti di migliaia di soci alle cooperative, materia assai delicata di cui il Governo si prepara a rivedere il quadro normativo di ...

    – Marco Ferrando

    Fmi promuove l'Italia sul Pil ma chiede più sforzi sugli Npl

    DAL NOSTRO INVIATOWASHINGTON - La crescita in Italia accelera, ma resta in coda agli altri grandi Paesi industriali e soprattutto restano alti i crediti deteriorati (Npl) nei bilanci delle banche, che vanno ripuliti con maggior determinazione. Il Fondo monetario internazionale, nel suo "World

    – di Alessandro Merli

    Atlantia-Abertis, al via l'Opa. Red Electrica interessata a Hispasat

    Parte ufficialmente l'Opa di Atlantia sul colosso delle autostrade spagnole Abertis, mentre spunta un interesse da parte del gruppo Red Electrica per la controllata del gruppo spagnolo Hispasat. Una operazione, quest'ultima, che se si dovesse tradurre in una offerta vincolante potrebbe richiedere

    – di Marigia Mangano

    Lvmh, i ricavi battono le stime: oltre 30 miliardi con l'euro forte

    Lvmh batte le stime degli analisti e l'intero comparto del lusso spera che sia un segnale di ripartenza dei consumi, soprattutto in Asia. Il colosso francese, che conta nel proprio portafoglio marchi come Louis Vuitton, Christian Dior, Céline, Emilio Pucci e Loro Piana, ha chiuso il terzo trimestre

    – di Monica D'Ascenzo

    Al via l'Opas Atlantia su Abertis La Cnmv autorizza l'offerta

    Prende finalmente il via l'offerta di Atlantia su Abertis. Incassato ieri il sigillo della Consob spagnola al prospetto d'Opas, da oggi, secondo quanto riferito anche dalla stampa spagnola, inizieranno a scattare i 15 giorni entro i quali i soci del gruppo iberico potranno decidere se consegnare o

    – di Laura Galvagni

    Crescita, banche centrali e prezzi. Per i mercati rischio Triangolo delle Bermuda?

    Una crescita economica moderata e con inflazione in rallentamento, banche centrali che si apprestano a ridurre le misure di stimolo adottando una politica monetaria più restrittiva e infine mercati che attraversano una fase di maturità del ciclo durante la quale le valutazioni non sono più certo a

    – di Maximilian Cellino

    Borse europee col fiato sospeso. A Milano (-0,63%) vanno ko le banche

    Seduta all'insegna della debolezza per le Borse europee in attesa del discorso che, a breve, pronuncerà il presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, davanti al Parlamento catalano. La peggiore in Europa è Madrid che in chiusura cede circa l'1% mentre Milano lascia sul terreno lo 0,63% depressa

    – di Cheo Condina

I più letti di In primo piano