Petrolio troppo caro? Il mercato ora vede il barile sopra 70 dollari fino al 2020

    Dopo anni di petrolio in eccesso il mercato ha improvvisamente realizzato che l'offerta in realtà ben presto rischierà di non bastare, una presa di coscienza che si è tradotta in un risveglio dei prezzi del greggio anche per le consegne più lontane nel tempo: se il Brent a pronti è di nuovo balzato

    – di Sissi Bellomo

    Gli hedge funds non amano più l'oro: crolla l'esposizione rialzista

    Gli hedge funds stanno prendendo le distanze dall'oro. Nella settimana fino al 15 maggio - mentre il metallo prezioso si avviava a sfondare al ribasso la soglia dei 1.300 dollari l'oncia - gli speculatori hanno ridotto del 40% la posizione netta lunga (all'acquisto) al Comex, portandola ai minimi

    – di S.Bel.

    La tregua Usa-Cina sui dazi rilancia i prezzi dei prodotti agricoli

    E' poco più di un fragile armistizio quello firmato tra Cina e Stati Uniti nel fine settimana. Anche se il rischio di una guerra commerciale tra i due Paesi non è scomparso i mercati delle materie prime hanno tuttavia accolto con sollievo gli ultimi sviluppi.

    – di Sissi Bellomo

    Compagnie petrolifere, sale il pressing degli investitori sul clima

    Le società petrolifere devono fare di più per combattere il cambiamento climatico, arrivando ad «assumere la responsabilità di tutte le emissioni» di gas serra, comprese quelle prodotte dall'impiego di combustibili fossili, come la benzina per le auto o il gas con cui scaldiamo le nostre case. A

    – di Sissi Bellomo

    Tesla «prenota» litio, mentre la cinese Tianqi si rafforza entrando in Sqm

    Tesla risparmia sul cobalto, ma va a caccia di litio. La società di Elon Musk ha firmato un contratto per forniture triennali «take-or-pay» da Kidman Resources, una mineraria australiana che non inizierà a produrre prima del 2021. L'accordo è stato sottoscritto lo stesso giorno in cui la cinese

    – di Sissi Bellomo

    Il petrolio a 80 dollari al barile allarma i consumatori

    La soglia dei 70 dollari al barile aveva ceduto appena un mese fa, ma il petrolio ha già tagliato anche il traguardo successivo: il Brent ha superato quota 80 dollari, il livello desiderato dai sauditi, stando alle indiscrezioni lasciate filtrare da Riad. Il riferimento europeo si è spinto fino a

    – di Sissi Bellomo

I più letti di Materie prime