Lidia Bastianich ambasciatrice dell'enogastronomia calabrese

    A parte i suoi tratti slavi e il suo bagaglio internazionale, Lidia Bastianich incarna alla perfezione le virtù della Calabria. Comprende il senso dei luoghi, lo spirito e i valori di una terra che a tavola esprime la sua essenza (e tutta la sua biodiversità) in una cucina ricca di sfumature:

    – di Donata Marrazzo

    Crippa "legge" Abramovic e la cucina diventa arte

    Qualche giorno fa, ad Alba, si è avuta l'ennesima prova di cosa possa muovere la passione, l'intelligenza, il coraggio di mettersi in gioco, un mecenatismo illuminato e una sfolgorante capacità creativa. Tutti ingredienti che si sono mescolati in una serata memorabile tra le pareti del Duomo, il

    – di Fernanda Roggero

    Barilla: la pasta del futuro? Sarà personalizzata

    Pasta tailor made, nuovi mercati e prodotti salutisti sono gli asset su cui si muoverà la futura Barilla che, in occasione della sesta edizione del Barilla Pasta World Championship, ha presentato le creazioni di pasta stampata in 3D.Non un capriccio né una curiosità, ma una vera scommessa sul

    – di Maria Teresa Manuelli

    Carpigiani: così insegnamo il gelato Zen ai giapponesi

    Ci voleva la Carpigiani Gelato Pastry University - nata a Tokyo due anni fa come evoluzione della Gelato University - per insegnare ai giapponesi come fare il gelato Zen. Sweet Zen Rocks (un dessert freddo che contiene non solo gelato ma anche altri ingredienti, come esempio di fusione con la

    – di Stefano Carrer

    Il nuovo bitter? Sa di zafferano, artemisia e angostura

    Nato come aperitivo "per preparare lo stomaco a ricevere il cibo", ottimo come fine pasto e ora ingrediente fondamentale per cocktail e mix. Il vermouth o vermut, come andrebbe correttamente scritto in italiano, anzi, piemontese, viste le sue origini torinesi, vive ancora la sua seconda giovinezza,

    – di Maria Teresa Manuelli

    Kurozu: l'aceto nero che fa dimagrire. E non solo

    Viene spontaneo definire il "kurozu" (aceto nero) di Kagoshima la risposta giapponese all'aceto balsamico di Modena. Certo, sarebbe un po' come paragonare sakè e grappa, visto che l'aceto nero che si produce con metodi tradizionali di fermentazione lungo la baia Kinko, all'ombra del vulcano

    – di Stefano Carrer

I più letti di Storie di eccellenza