Villa Russiz, i vini del Collio e l'impegno sociale

    Villa Russiz evoca subito i vini della Fondazione, bianchi e rossi, di origine autoctona e internazionale. Ma, per chi non lo sapesse, Villa Russiz è anche la casa famiglia che ha ospitato, in molti anni, migliaia di bambini in difficoltà. "Con i proventi dell'attività vitivinicola e l'ospitalità -

    – di Emanuele Scarci

    Genagricola punta all'Europa centrale con i vini a marchio Dorvena

    Tutto inizia negli anni Novanta, quando il Gruppo Generali partecipa al processo di privatizzazione post-Ceaucescu e acquisisce una proprietà fondiaria di 4.800 ettari dallo smembramento di una grande azienda di Stato in Romania. L'intervento di riorganizzazione dei terreni richiede un tempo lungo

    – di Giambattista Marchetto

    Un quadro astratto? No, le tue emozioni mentre bevi champagne

    Squarci di blu. Rossi che irrompono. Gialli impetuosi. Ma non siamo davanti alla nuova opera di un artista contemporaneo. In realtà queste immagini altro non sono che la trasposizione in forme e colori delle emozioni che attraversano una mente (nel caso specifico la mia) in una situazione

    – di Fernanda Roggero

    A Gorgona il vino dei detenuti (firmato Frescobaldi) azzarda anche un rosso

    L'emozione di Lamberto Frescobaldi nel presentare la degustazione verticale, cinque annate, del vino Gorgona, un blend di Vermentino e Ansonica, che nasce nell'isola "dei" detenuti e "per" i detenuti. Meglio, per favorire, con il lavoro, il reinserimento dei carcerati nella società.

    – di Emanuele Scarci

    Campari cede anche Sancerre: addio ai vini, nel futuro solo spirit

    Campari si concentra sugli spirit ed esce completamente dal business dei vini fermi. Cede alcuni asset francesi rilevati con l'acquisizione, del giugno 2016, di Grand Marnier. E segue una fila di vendite in Italia e in Cile.Campari annuncia di aver siglato un accordo per la cessione dei vini

    – di Emanuele Scarci

    Radici del Sud: ecco il palmares dei vini autoctoni

    Domenica 4 e lunedì 5 giugno 2017 è tornato il Salone dei vini e degli oli meridionali al Castello Normanno Svevo di Sannicandro di Bari. Lo splendido banco d'assaggio ha conclude la XII° edizione di Radici del Sud, la settimana dedicata alla promozione dei vini da vitigni autoctoni e da quest'anno

    – di Mauro Giacomo Bertolli

    L'aperitivo dell'estate? Rosé, effervescente e blasonato

    Estate alle porte, le regole d'ingaggio per affrontare al meglio le calde giornate prevedono momenti beverini con bibite fresche, dissetanti e perché no, originali, variopinte, colorate e con un tocco di azzardo. Quell'azzardo che permette di creare e dare vita a nuovi stimoli, gli stessi -

    – di Luca Turner

    La piemontese Sibona regina delle grappe

    Pioggia di medaglie spiritose per altrettante grappe. Ventitre medaglie, di cui 8 gold e 15 silver, per grappe e acquaviti in arrivo da regioni diverse dell'Italia. Sono quelle assegnate dal 34° Premio Alambicco d'Oro, promosso dall'associazione Anag, Assaggiatori grappa e acquaviti, a cui si

    – di Emanuele Scarci

    Lageder, se il vigneto ispira l'opera (contemporanea)

    Alois Lageder è un'azienda vitivinicola familare tra le più importanti dell'Alto Adige. Fondata nel 1823 da Johann Lageder, è condotta da Alois Lageder, a cui recentemente si è affiancato il figlio Alois Clemens Lageder, che rappresenta la sesta generazione della famiglia ad occuparsi di

    – di Mauro Giacomo Bertolli

    Gancia: perché il tycoon russo ha venduto due tenute (una a Farinetti)

    Il tycoon russo Roustam Tariko fa (parzialmente) marcia indietro, cedendo una parte della preda acquisita nel dicembre 2011. A distanza di circa sei anni dall'acquisizione della storica Fratelli Gancia, Tariko ha ceduto le Tenute dei Vallarino di Gancia che producono vini fermi. L'imprenditore

    – di Emanuele Scarci

    Il segreto vulcanico del Soave

    Soave Preview, giunta alla decima edizione, si è conferma una manifestazione in crescita, per durata - è passata 3 a 4 giorni - per il gran numero di giornalisti presenti - oltre 100, con una numerosa presenza estera: Stati Uniti, Inghilterra, Cina, Norvegia, Lituania, Polonia, Estonia, Danimarca,

    – di Mauro Giacomo Bertolli

    Think pink: i rosati delle Donne del vino incontrano la pizza

    I vini rosati hanno un grande futuro. Partendo da questa convinzione l'Associazione nazionale Le Donne del Vino ha organizzato la settimana scorsa il primo Festival Sorrento Rosé proponendoli come abbinamento ideale al cibo simbolo dell'Italia: la pizza. Un connubio che si è dimostrato ideale e che

    – di Nicoletta Morabito

I più letti di Vino