Cina e farmaceutica le sorprese dell'export

    L'export italiano nel 2017 sarebbe dovuto crescere del 3,8, massimo del 4%, dicevano gli esperti a gennaio. Si sbagliavano: soltanto nei primi nove mesi il made in Italy all'estero aveva messo a segno un lusinghiero +7,3%. Tanto che gli esperti dell'Ice e di Prometeia, la scorsa settimana, hanno

    – di Micaela Cappellini

    In dogana dazi in ordine sparso

    Biciclette cinesi dichiarate "Made in Bangladesh" e pannelli fotovoltaici passati come giapponesi per evitare i dazi antidumping. Prezzi per il cotone lavorato inferiori ai valori del prodotto grezzo. Dichiarazioni mendaci, elusione degli obblighi doganali, sottofatturazioni. Ci sono troppe carenze

    – di Laura Cavestri

    Come fare perchè il business vada a buon fine?

    Come base di partenza si possono usare i modelli di contratto di vendita internazionale della Camera di commercio internazionale, valutando di volta in volta le esigenze. Deve contenere: gli impegni delle parti,la valuta, le condizioni di pagamento, su chi gravano i costi di trasporto,

    Come muoversi per trovare il partner giusto?

    I primi passi saranno finalizzati alla ricerca di potenziali partner locali (clienti finali, agenti, importatori, distributori, produttori, subfornitori, franchise ecc.) . Partecipare a una missione missione imprenditoriale nel Paese è un investimento solo se accompagnata da B2B o appuntamenti di

    In questa fase si deve già redigere un business plan?

    Sì. Il lavoro di riflessione, di check up aziendale interno è propedeutico alla partenza. Bisogna analizzare i propri punti di forza e debolezza (ho la tecnologia e/o il personale qualificato per questo obiettivo?). Poi analizzare il prodotto selezionato per l'esportazione (design, dimensione,

    Come si deve pianificare la propria presenza all'estero?

    Una delle prime domande è «dove andare?». Per ridurre al minimo, il prezzo dell'inesperienza e della mancata conoscenza diretta del paese e del mercato, si può partire da una "scheda paese", uno studio più o meno sintetico sui principali aspetti del mercato (dai dati economici alla presenza di

    Nuovo record per l'export italiano: +7% rispetto al 2016

    Il record è nel mirino. L'export italiano di beni e servizi può arrivare, già quest'anno, se anche nell'ultimo trimestre proseguirà questo trend positivo, a toccare (se non proprio, a sfiorare) i 450 miliardi di euro. Una crescita tra il 6 e il 7% rispetto ai 417 miliardi messi a segno nel 2016.

    – di Laura Cavestri

    Brevetti internazionali: per la domanda basta un click

    Da oggi in Italia le domande internazionali di brevetti possono essere fatte online. Attraverso la piattaforma ePct messa a disposizione dalla Wipo, l'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale, anche gli italiani possono infatti depositare in via telematica un'unica domanda per

    – di Micaela Cappellini

    Dubai hub di chi investe in Africa

    All'ingresso del quartier generale di BonelliErede, a Milano, la scritta "Africa" campeggia a colori. Non può sorprendere allora che, dopo aver aperto l'anno scorso al Cairo e ad Addis Abeba, oggi lo studio legale annunci l'apertura di una nuova sede a Dubai. Perché non sorprende? Perché Dubai oggi

    – di Micaela Cappellini

    Stevanato cresce in Brasile

    Un investimento da 30 milioni per dare il via alle attività produttive in Brasile, rafforzare la presenza internazionale ed espandere la capacità produttiva che già conta stabilimenti in Italia, Slovacchia, Messico e Cina. Stevanato Group - azienda padovana leader internazionale in sistemi,

    – di B.Ga.

    Made in Italy in corsa sulla spinta dei Brics

    Oltre 22 miliardi in più. Con il passare dei mesi diventa sempre più rotondo il bilancio del made in Italy nel 2017, in grado di lievitare tra gennaio e settembre a ridosso dei 331 miliardi di euro, record assoluto in termini correnti, in crescita del 7,3% rispetto all'anno precedente. Ad eccezione

    – di Luca Orlando

    Il Parlamento Ue dice sì alle nuove norme anti-dumping

    Con 554 sì, 48 no e 80 astensioni il Parlamento europeo ha approvato oggi a Strasburgo le nuove norme antidumping della Ue, già oggetto di un accordocon il Consiglio. Le nuove regole entreranno in vigore - con ogni probabilità - da gennaio 2018, dopo l'approvazione formale da parte del Consiglio

    – di Laura Cavestri

    Atradius, nell'Asia Pacifico 9 aziende su 10 pagano in ritardo le fatture

    Nove aziende su 10 - su un campione di intervistate che opera nell'Asia Pacifico - registrano ritardi nei pagamenti su fatture commerciali e le attese sono di un possibile ulteriore allungamento dei tempi medi d'incasso delle fatture nei prossimi mesi. E' l'esito dell'ultima rilevazione di Atradius

    – di Laura Cavestri

I più letti di Export