La leggenda (e il dramma) del Gavia

    A Chiesa Valmalenco, il principale centro abitato a valle degli invasi di Campo Moro e Alpe Gera, in pochi dimenticano quei due giorni. Il 4 e 5 giugno 1988 il Giro d'Italia arrivò e ripartì dalla cittadina che prende il nome dall'ominima valle: furono due tappe chiave di quell'edizione vinta poi

    Immobili a rischio sismico Prima gara del Demanio

    Il Demanio incaricato di salvaguardare il patrimonio immobiliare pubblico dal pericolo sismico inizia il proprio lungo e oneroso programma con una gara pilota.

    – di Paola Dezza

    Human Technopole ora parte davvero. Lo scozzese Mattaj nominato direttore

    Il benchmark è ambizioso: riuscire a raddoppiare, entro sei o sette anni, le risorse a disposizione dello Human Technopole di Milano grazie ai contributi dei soci privati che si aggiungeranno ai fondi pubblici a disposizione (circa 100-120 milioni l'anno per dieci anni), ma anche ai fondi di bandi

    – di Giovanna Mancini

    Un tempio del fitness in alta quota

    Oltre a essere uno dei massicci più famosi delle Dolomiti, la Marmolada è nota per essere stata il set di diversi film d'azione (per esempio "Cliffhanger" con Sylvester Stallone, girato nel 1993), ma anche per rappresentare un vero e proprio tempio per gli sportivi di ogni tipo. Sul ghiacciaio,

    Un rifugio deluxe ante litteram

    Oggi restano soltanto alcuni pilastri in cemento, proprio in corrispondenza del Passo San Giacomo, che a quota 2.318 metri collega la Val Formazza con la Val Bedretto, in Svizzera. All'inizio del secolo scorso, tuttavia, in quell'assolata e sperduta terra di confine, l'architetto milanese Piero

    Gmm «trova» l'acqua a Melbourne

    Da Gravellona Toce a Melbourne. Percorso non banale quello compiuto da Gmm, produttore piemontese di macchine fresatrici e lucidatrici per il marmo che ha deciso di rilevare l'australiana Techni Waterjet. L'azienda, 60 addetti tra la sede di Melbourne, lo stabilimento produttivo di Rayong

    – di Luca Orlando

    Ilva, i sindacati a Di Maio: «Pronti a trattare, fare presto»

    Il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, promette ai sindacati di fare presto. «Non ci vedremo fra settimane, ma fra pochi giorni» ha promesso ai rappresentanti dei lavoratori riuniti oggi al Mise per discutere dello stallo al tavolo per Ilva. Il ministro, secondo quanto riferito dai

    – di Matteo Meneghello

I più letti di Industria