Così il «cognitive computing» cambierà marketing e vendite

    L'oceano di dati che pervade i processi aziendali interessa da (molto) vicino anche i professionisti del marketing e delle vendite, perché sono in primis questi manager - attraverso l'analisi delle informazioni raccolte dal mercato e dai consumatori - a poter intervenire sulle strategie di

    – di Gianni Rusconi

    I robot che selezionano il personale acquisiscono i pregiudizi umani

    I progressi compiuti nell'intelligenza artificiale (IA) e l'uso dei big data stanno cambiando il modo col quale molte grande aziende assumono personale per le posizioni di livello iniziale e per il junior management. Di questi tempi, quindi, i curricula dei laureati farebbero bene a fare colpo su

    – di Emma Boyde

    Se il cloud è maturo, paga: e la spinta deve arrivare dal business

    Quali sono le opportunità e i vantaggi che le aziende più tecnologicamente mature stanno ottenendo in relazione alla possibilità di attivare modelli di business realmente «data driven», e quindi pienamente guidati dai dati? Un quesito che chiama in causa solo i responsabili informatici e i Chief

    – di Gianni Rusconi

    «Age management», l'arte di valorizzare gli stili di vita

    Le competenze, nel corso del tempo, si perdono. E quindi occorre aggiornarle. I focus group aziendali ad alta disomogeneità sono uno strumento importante per capire meglio lo stato dell'arte della propria popolazione lavorativa. E ancora. Il cambiamento non fa paura a nessuno? Non è vero. Fa paura

    – di Gianni Rusconi

I più letti di Gestione aziendale