Robot e intelligenza artificiale, chiave del cambiamento in azienda

    Lo sviluppo della robotica e dell'intelligenza artificiale renderà obsoleta una larga parte del lavoro umano, eliminando alcune professionalità e creandone di nuove. Solo una provocazione ricorrente? No, semmai una tendenza che da teoria sta prendendo, lentamente, i connotati di una realtà

    – di Gianni Rusconi

    I manager come i Marines: cadere per imparare a rialzarsi

    Da piccoli ci siamo sentiti dire centinaia di volte sbagliare e di riprovare, perché così facendo avremmo imparato. E in effetti, il sistema basato sulla ripetizione continua e costante di un'attività fa in modo che un essere intelligente come l'uomo impari dai propri errori. Recentemente ho

    – di Francesca Contardi*

    «Life skills», l'abilità preziosa di interagire con gli altri

    Le chiamiamo abilità trasversali, competenze soft ed anche «life skills». Questa molteplicità di espressioni evidenzia come si tratti di concetti sfuggenti e capacità accessorie rispetto alle conoscenze tecniche. In realtà le aziende di ogni settore, tipologia e dimensione risentono concretamente

    – di Francesca Contardi* e Adolfo Bertani**

    «Generazione Z» e lavoro: i nativi digitali si presentano alle aziende

    I giovani talenti italiani sono sempre più preparati a un ambiente di lavoro digitale e sono una risorsa fondamentale per contribuire al processo di trasformazione delle grandi aziende, a patto che queste siano in grado di diventare partner della loro crescita professionale. Un assunto che sta

    – di Gianni Rusconi

    L'e-mail è come una lettera, ci sono regole che vanno rispettate

    Quante volte vi è capitato di ricevere una mail e, giusto tre secondi dopo averla letta, le vostre sensazioni sono state nell'ordine: «Adesso esco e lo prendo a schiaffi!». «Cosa gli ho fatto di male?». «Che problema ha questo con il mondo?». Purtroppo, è sempre più frequente ricevere mail

    – di Francesca Contardi*

    Ferie, produttività e il rischio «sindrome della rana bollita»

    Un direttore del personale recentemente mi ha esposto la sua teoria in base alla quale in Italia la produttività delle persone aumenta a ridosso delle ferie d'agosto: protesi verso il traguardo del meritato riposo, in ufficio siamo mediamente più allegri e più produttivi. Lavoriamo con più energia

    – di Lorenzo Cavalieri*

I più letti di Job