Pensare di aver sbagliato è una strada vincente per arrivare alla verità

    «Nessuno ci ha avvisati. Nessuno ci ha detto della perdita dei motori all'altitudine più bassa della storia dell'aviazione. Un'avaria a entrambi i motori a 2800 piedi, seguita da un ammaraggio d'emergenza, con 155 anime a bordo. Nessuno era mai stato addestrato per una simile situazione». Sono le

    – di Andrea Beretta *

    La valutazione delle performance come strumento di confronto

    Quante valutazioni avete fatto o subito nel corso della vostra vita professionale? Quanto tempo avete speso per prepararvi? Ma soprattutto quanto tempo avete dedicato per spiegare quanto riportato? Le «performance evaluation» sono uno strumento utilissimo. Permettono - e addirittura obbligano - a

    – di Francesca Contardi *

    Customer centricity: tutti ne parlano, ma pochi la mettono in pratica

    Cristina ha chiamato il suo operatore telefonico, di cui è cliente da anni, per aderire a un contratto più vantaggioso di cui aveva visto la pubblicità. L'operatore del call center le ha risposto che l'offerta è solo per nuovi clienti, lei è già cliente e non ne ha diritto. Stefano ha chiesto un

    – di Beatrice Niedda *

    Il paradosso della privacy, e quanto siamo disposti a pagare per averla

    Umberto Eco ne parlò in una celebre Bustina di Minerva nel 2014, divertendosi a tradurre "privacy" con un neologismo italiano volutamente improbabile: la privatezza. «Detto alla buona significa che ciascuno ha diritto a farsi i fatti suoi senza che tutti, specie delle agenzie pagate dai centri di

    – di Giulio Xhaët *

    Il tabù del licenziamento e i troppi errori commessi dai protagonisti

    Nel mondo del lavoro liquido del terzo millennio resiste la mentalità del posto fisso. Uno degli ultimi tabù da sfatare è quello del licenziamento. Nella nostra cultura del lavoro il licenziamento resta il male assoluto: in una prospettiva sociale rappresenta il potere violento e cinico del

    – di Lorenzo Cavalieri *

I più letti di Job