Così le tecnologie hanno cambiato il modo di lavorare nelle Pr

    Rod Cartwright è un veterano del settore della comunicazione e dal settembre scorso è il nuovo Regional Director a livello Emea di Text100, un'agenzia di pubbliche relazioni e marketing che opera su scala internazionale. Come qualsiasi altra azienda, anche Tex100 ha dovuto "fare i conti" con il

    – di Gianni Rusconi

    Volete essere un buon capo? Non date risposte solo ai colleghi maschi

    L'altro giorno ho rivisto un'amica che era in uno stato di grave depressione. Aveva appena convinto un'azienda a scegliere la sua ditta per un lavoro importante, e un dirigente di quell'azienda si era recato nel suo ufficio per conoscere il resto del suo team e il suo direttore esecutivo. Mentre

    – di Pilita Clark

    I direttori HR italiani al top in Europa per livelli retributivi

    A guardare la base della piramide l'Italia risulta indietro rispetto agli altri Big europei, mentre man mano che ci si avvicina al vertice il nostro Paese recupera terreno nella partita del compensation mix della famiglia Hr giocata "contro" Germania, Francia, Gran Bretagna e Polonia.

    – di Francesca Barbieri

    Il «caso Mifid 2»: quando i numeri diventano emozioni...

    Mi capita, tra le altre cose, di lavorare con oncologi e pediatri che non si capacitano del fatto che i loro pazienti - pur pazientemente (appunto) edotti del fatto che la Maga Ubalda che consiglia il bicarbonato come elisir di lunga vita e che "assuocuggino" che nega l'importanza dei vaccini non

    – di Alberto Fedel *

    Così la «business information» aiuta lo sviluppo delle imprese

    Il credito commerciale nel nostro Paese ammonta a più di 500 miliardi di Euro. Ogni anno in Italia escono dal mercato a seguito di una liquidazione volontaria o di una procedura concorsuale circa 100mila imprese. I fallimenti sono oltre 10mila. I creditori di queste imprese devono aspettare in

    – di Marco Nespolo *

    Il «Design thinking» mette la persona al centro dell'innovazione

    Quello del Design Thinking sta diventando un approccio all'innovazione sempre più diffuso, anche in Italia. Inizialmente adottato da agenzie e studi di design, oggi il Design Thinking permea il mondo del management a diversi livelli e offre differenti contributi, tanto da entrare a pieno titolo nei

    – di Claudio Dell'Era *

    Così le big dell'hi-tech saccheggiano «i cervelli» delle università inglesi

    L'assunzione da parte delle grandi aziende tecnologiche di docenti universitari di intelligenza artificiale sta «uccidendo la gallina dalle uova d'oro» ha detto Abhinay Muthoo. Il rettore del King's Cross Campus dell'Università di Warwick a Londra, che ne coordina i progetti di IA, teme che la

    – di Aliya Ram

    Ecco perché aumentano gli stipendi dei manager delle grandi aziende

    In attesa dei primi riscontri relativi all'anno in corso, si può a ragione affermare che il 2017 sia stato un buon anno per gli amministratori delegati. A questa conclusione, per lo meno, è giunta la sesta edizione dello studio sui compensi dei membri dei Consigli di Amministrazione delle società

    – di Gianni Rusconi

    Il nostro tempo è prezioso e gli altri devono imparare a rispettarlo

    Quanto vale il nostro tempo? Tanto. Anzi, tantissimo! Abbiamo pochissima disponibilità di tempo per lavorare, per viaggiare, per divertirci o per imparare cose nuove. Di solito dopo il caldo, il freddo o i mali di stagione, la mancanza di tempo è la lamentela più frequente. Questo significa che il

    – di Francesca Contardi *

    Welfare, innovazione, «industria 4.0»: 500 milioni per il training on the job

    Quasi cinquecento milioni. E' questo il budget 2018 per la formazione continua delle aziende iscritte a sei dei più grandi fondi paritetici interprofessionali italiani. Si tratta di organismi di natura associativa - istituiti con la legge 388/2000 - sulla base di accordi interconfederali stipulati

    – di Francesca Barbieri e Mauro Pizzin

    Il design come arma del manager per disegnare nuovi contesti di lavoro

    Il design è tema di tendenza negli ambienti manageriali. Un tempo dominio di coloro che generano prodotti (designer, ingegneri, esperti di human factor) il design oggi nella sua etimologia si propone di aggiungere significati ai servizi, alle esperienze e alle stesse decisioni manageriali. Il

    – di Andrea Notarnicola *

    Le idee sono preziose, ma troppe idee generano un caos ingovernabile

    Nel 2010 un'esplosione distrusse l'impianto petrolifero Deepwater Horizon nel Golfo del Messico. Non riuscendo a frenare la fuoriuscita di petrolio, il governo degli Stati Uniti creò un sito web dove chiunque potesse presentare idee per fermare la perdita. Una sorta di call for ideas. In poche

    – di Roberto Verganti *

    Volete incrementare le entrate? Assumete chi pensa in modo diverso

    Prima c'è stato il laboratorio nel quale si sentiva di continuo sull'orlo del baratro, perché dava le spalle alla porta. E poi c'è stata la banca che, non appena ha saputo del suo autismo, lo ha licenziato in tronco, ponendo fine al suo interessante lavoro. Gareth Moreton ha un vero dono per la

    – di Alicia Clegg

    Così il digitale cambierà i ruoli all'interno delle organizzazioni

    Cambio di passo su innovazione e competenze, maggiore senso di realizzazione degli addetti aziendali, opzioni di lavoro più flessibili, utilizzo di modelli Hr aggiornati con piattaforme dedicate alla gestione del talento, pervasiva presenza di strumenti digitali: sono le cinque tendenze,

    – di Gianni Rusconi

    L'assistente virtuale taglia i tempi dell'onboarding

    Non solo selezione: l'intelligenza artificiale trova terreno fertile anche in altre aree dell'hr. Ne è una prova Vidiemme consulting, 80 dipendenti, con età media di 32 anni, che da software house si è trasformata in tecnology advisor, con un focus su retail e pharma e un team dedicato all'AI.

    – di Francesca Barbieri

    Unilever, 300mila cv all'«esame» del robot

    «Il ruolo del recruitier è cambiato radicalmente. Oggi abbiamo i talent advisor, figure chiave che con l'intelligenza artificiale supportano i responsabili aziendali nella scelta del candidato giusto». Parola di Gianfranco Chimirri, direttore hr di Unilever Italia. La multinazionale del largo

    – di Francesca Barbieri

    L'algoritmo supera i bias del cacciatore di teste

    Inserire la persona giusta al posto giusto. Con questo obiettivo Exs, la società di executive search di Gi Group, utilizza l'intelligenza artificiale per evitare le 10 trappole cognitive a cui è esposto anche il selezionatore più esperto. Con Sda Bocconi ha messo a punto un metodo di valutazione

    – di Francesca Barbieri

    Il pre-colloquio di lavoro? Adesso lo fa l'Avatar

    «Pronto signor Rossi, sta ancora cercando lavoro? E' interessato a un posto da manager nella società Alfa con sede a Forlì?». La voce un po' metallica non coglie più di tanto di sorpresa il signor Rossi che risponde «Sì, il lavoro mi interessa». A questo punto parte il colloquio tra il candidato e

    – di Francesca Barbieri

    Le responsabilità verso l'azienda «analgesico» per il mal di lavoro

    Parliamo spessissimo di responsabilità dell'azienda nei confronti del lavoratore: retribuzione, benefit, rispetto della vita privata, riconoscimento dei risultati, welfare, formazione, aiuto logistico, attenzione allo stress e al bisogno di nuovi stimoli. La letteratura manageriale degli ultimi

    – di Lorenzo Cavalieri *

I più letti di Management