Gli addetti alle vendite hanno una marcia in più se conoscono i social

    Sempre più richiesti e sempre più pagati. Per chi si occupa di sviluppo del business, a cominciare dai professionisti che operano in campo commerciale e marketing, le opportunità non mancano mai. Anzi, aumentano di pari passo con la dinamicità crescente dei mercati. Stando alle ultime rilevazioni

    – di Gianni Rusconi

    I manager come i Marines: cadere per imparare a rialzarsi

    Da piccoli ci siamo sentiti dire centinaia di volte sbagliare e di riprovare, perché così facendo avremmo imparato. E in effetti, il sistema basato sulla ripetizione continua e costante di un'attività fa in modo che un essere intelligente come l'uomo impari dai propri errori. Recentemente ho

    – di Francesca Contardi*

    Il «pianeta ufficio» spiegato da chi studia i segreti del lavoro

    Amy Wrzesniewski, professoressa di comportamento organizzativo alla Yale School of Management, parla di JR Keller della Cornell: secondo lei, infatti, il professor Keller ha un «approccio utile alle risorse umane, che consente di comprendere e prevedere dove si stanno dirigendo i sistemi

    – di Emma Jacobs

    Con la «digital enterprise» i temi caldi sono clienti e organizzazione

    L'adozione di nuovi paradigmi dettati dalle nuove tecnologie pone le basi per la nascita di un modello di azienda che traguarda quelle degli anni '90 e dei primi anni 200, quando furono prima l'informatica e poi Internet a rompere gli schermi. La «digital enterprise» è la nuova frontiera da

    – di Gianni Rusconi

    Lo sviluppo dell'hi tech in Egitto offre speranze a un'intera generazione

    Trenta studenti egiziani, tutti giovani uomini, corrono intorno a una classe all'Uuniversità al-Azhar del Cairo, saltando sopra i banchi o girando negli angoli mentre completano un esercizio di ruolo assegnato dall'istruttore Ahmed Ramzy al-Shazly. Dopo diversi minuti di frenesia, gli studenti

    – di Heba Saleh

    «Life skills», l'abilità preziosa di interagire con gli altri

    Le chiamiamo abilità trasversali, competenze soft ed anche «life skills». Questa molteplicità di espressioni evidenzia come si tratti di concetti sfuggenti e capacità accessorie rispetto alle conoscenze tecniche. In realtà le aziende di ogni settore, tipologia e dimensione risentono concretamente

    – di Francesca Contardi* e Adolfo Bertani**

    «Generazione Z» e lavoro: i nativi digitali si presentano alle aziende

    I giovani talenti italiani sono sempre più preparati a un ambiente di lavoro digitale e sono una risorsa fondamentale per contribuire al processo di trasformazione delle grandi aziende, a patto che queste siano in grado di diventare partner della loro crescita professionale. Un assunto che sta

    – di Gianni Rusconi

    Improbable sempre più vicina al fare dei mondi virtuali... una realtà

    Nel quartiere di Farringdon a Londra, all'interno di un edificio del tutto ordinario adibito a uffici, 170 ingegneri e specialisti informatici tra i più brillanti della Gran Bretagna sono all'opera con alcuni designer per dare vita a un gigantesco progetto ambizioso: ricreare il mondo reale online,

    – di Madhumita Murgia

    L'e-mail è come una lettera, ci sono regole che vanno rispettate

    Quante volte vi è capitato di ricevere una mail e, giusto tre secondi dopo averla letta, le vostre sensazioni sono state nell'ordine: «Adesso esco e lo prendo a schiaffi!». «Cosa gli ho fatto di male?». «Che problema ha questo con il mondo?». Purtroppo, è sempre più frequente ricevere mail

    – di Francesca Contardi*

    Ferie, produttività e il rischio «sindrome della rana bollita»

    Un direttore del personale recentemente mi ha esposto la sua teoria in base alla quale in Italia la produttività delle persone aumenta a ridosso delle ferie d'agosto: protesi verso il traguardo del meritato riposo, in ufficio siamo mediamente più allegri e più produttivi. Lavoriamo con più energia

    – di Lorenzo Cavalieri*

    Integrazione in azienda, mai lasciare che sia il caso a decidere

    Quello del video che potete vedere in questa pagina è un tipico esempio di mancata integrazione e di ragionamento a compartimenti stagni? Direi di sì. Siamo di fronte ad una diffusa situazione in cui ogni rappresentante all'interno del team di progetto pensa di efficientare il proprio contributo

    – di Gianluca Cravera*

    Buenos Aires, hi-tech e università per diventare una «città intelligente»

    Quando il nuovo municipio di Buenos Aires è stato inaugurato due anni fa, ha segnato la rinascita di uno dei quartieri più svantaggiati della città. Lontano dal centro, il tetto leggermente ondulato della struttura ariosa domina lo skyline dei margini inferiori più poveri del Sud della capitale.

    – di Benedict Mander

    TÜV SÜD, Oliver Jacob a capo delle attività in Europa occidentale

    Oliver Jacob, Ceo di TÜV Italia, diventa responsabile anche dello sviluppo delle attività di nell'Europa occidentale: 52 anni, è entrato in TÜV SÜD nel 2009 e nel 2015 è stato nominato Amministratore delegato di TÜV Italia, sede italiana del Gruppo. Prima di trasferirsi in Italia, ha avuto la

    Arrivano i Millennials: e il capo deve trasformarsi in formatore

    I Milllenials e le altre generazioni che si stanno affacciando ora sul mercato del lavoro hanno imposto un cambio significativo al ruolo del capo. Se in passato la percezione del capo era data dall'autorità e dal ruolo che ricopriva, con l'avvento dei Millennials questo concetto è stato messo

    – di Francesca Contardi*

I più letti di Management