C'era una volta il jeans «da strada» La nuova era del denim è nel lusso

    Da Holly Golightly-Audrey Hepburn in "Colazione da Tiffany", in jeans e asciugamano in testa a mo' di turbante mentre suona la chitarra e canta "Moon River" sul davanzale della propria finestra a New York, nel 1961, a Thelma e Louise (Geena Davis e Susan Sarandon) che all'inizio degli anni Novanta

    – di Marta Casadei

    Pelletteria made in Italy: i gruppi del lusso trainano l'export

    La pelletteria made in Italy continua a piacere all'estero: nel primo trimestre 2018, infatti, l'export è salito del 7,2% in valore, superando i due miliardi di euro e trainando i conti del settore. Di contro, tuttavia, c'è stata una flessione nei volumi: -3,6% , con 15,9 milioni di kg di prodotti

    Moda sposa, il fondo BC Partners acquisisce Nicole Fashion Group

    Il fondo di investimento BC Partners, che gestisce 17 miliardi di euro di attività come private equity e credito privato, attraverso la sua partecipazione nel Gruppo spagnolo Pronovias (siglata un anno fa) ha raggiunto un accordo con Carlo Cavallo, Alessandra Rinaudo e Luigi Cavallo per

    Dalla discrezione all'orgoglio: Chanel va verso i 10 miliardi di $

    L'understatement è per definizione un atteggiamento anglosassone, più che francese. Eppure i fratelli Alain e Gérard Wertheimer, proprietari di Chanel, l'hanno adottato alla lettera, distinguendosi da tante figure chiave della moda e del lusso, in Europa e non solo.

    – di Giulia Crivelli

    Bikini o intero, la filiera mare corre all'estero con la fibra bio e i tessuti tech

    Diana Vreeland, storica direttrice di Vogue America, definì il bikini «la cosa più importante dopo la bomba atomica». Un'iperbole perfetta per fotografare la forza dirompente (e anche distruttiva, se si guarda ad alcuni tabù) con cui il costume a due pezzi debuttò ormai più di 70 anni fa, cambiando

    – di Marta Casadei

    La ricerca investe sul filato: è l'«intreccio» tecnica-estetica

    La ricerca è un'importante direttrice di sviluppo del tessile made in Italy, a partire dal filo, per arrivare al tessuto. A Pitti Filati, la cui 83esima edizione si è chiusa ieri alla Fortezza da Basso di Firenze, sono stati presentati filati ad alto tasso di innovazione. E con diversi obiettivi:

    – di Ma.Cas.

    Export di costumi made in Italy a +8,4%

    FIBRE RIGENERATEPer Stella McCartney costumi green (fatti da Isa Spa)Il marchio della stilista inglese (da poco uscito dal gruppo Kering, dopo 17 anni di joint venture), ha lanciato la collezione di lingerie e beachwear 2019 per la donna, prodotta in licenza dall'italiana Isa Spa di Lentate sul

    Pitti Filati, al via l'edizione 83 tra sostenibilità e luxury athleisure

    Si apre oggi l'83esima edizione di Pitti Filati, manifestazione che Pitti Immagine dedica alle imprese del settore filatura per la maglieria. Un comparto che, secondo le stime di Confindustria Moda, ha chiuso il 2017 con ricavi a 2,8 miliardi di euro, in sostanziale stabilità rispetto all'anno

    Lusso, la crescita arriva dalle partnership hi-tech

    Non si può chiedere al consumatore cosa vuole e cercare di accontentarlo. Perché nel tempo che l'azienda impiega per fare questa operazione, il consumatore avrà già sviluppato un nuovo desiderio. Steve Jobs aveva espresso questo concetto (in un'intervista al magazine Usa Inc.) nel 1989, alla

    – di Marta Casadei

    L'Asia continua il traino dell'export svizzero di orologi, Usa per ora in ripresa

    LUGANO - Prosegue la ripresa dell'export di orologi svizzeri. Con l'Asia come traino principale, gli Stati Uniti in risalita, l'Europa con segni differenti.Nel Vecchio continente vanno avanti Germania e Francia, soffrono invece Italia e Regno Unito. Nel mese di maggio le esportazioni elvetiche sono

    – di Lino Terlizzi

I più letti di Industria + Finanza