Un'estate al corso: come i "summer camp" hanno ucciso la noia delle vacanze

    In questa nostalgica estate 2018 i profili social dei genitori quarantenni si popolano di post di gruppi come "Viva gli anni 80", dove si ricordano con tenerezza le lunghe, pigre, vuote estati dell'infanzia. Sembra che tutti convengano sulla favolosità di un mondo senza tablet, videogiochi e web tv

    – di Chiara Beghelli

    Da Bologna la startup delle borse di lusso che sfida i big (puntando sugli hotel)

    Bologna - I colori sono ispirati alle cromie predilette dai pittori rinascimentali, la lavorazione - interamente artigianale - recupera antiche manualità che consentono di mantenere le forme inalterate nel tempo. Il risultato è costituito da borse realizzate in pellami pregiati (si va dallo struzzo

    – di Natascia Ronchetti

    Baldan (Gsr): «Così nelle grandi stazioni sperimentiamo lo shopping del futuro»

    Una stanza dai soffitti altissimi, invasa di luce e dove si avverte il rumorio dei binari sottostanti, nella futurista ala Mazzoniana della Stazione Termini di Roma è lo sfondo perfetto per condividere visioni. Sono quelle di Alberto Baldan, ad di Grandi Stazioni Retail, la società nata nel 2016

    – di Chiara Beghelli

    Rivoluzione design a bordo, nuovi yacht carichi di luce

    Spazi sempre più ampi e luminosi, spiagge e terrazzine sul mare, soluzioni costruttive fuori dagli schemi classici, scafi e sovrastrutture in materiali innovativi; e poi designer di interni provenienti da settori differenti da quello della nautica e attenzione alla sostenibilità, che si declina

    – di Raoul de Forcade

    La nuova vita dei fari dove la meta è sempre l'orizzonte

    «Che bellezza!» esclama la signora Ramsay, uno dei personaggi principali del romanzo di Virginia Woolf «Al Faro», pubblicato nel 1927. «Dinanzi a lei - continua la scrittrice nella traduzione di Giulia Celenza per Garzanti - era il vasto vassoio d'acqua turchina; e il Faro canuto in distanza,

    – di Marta Casadei

    C'era una volta il jeans «da strada» La nuova era del denim è nel lusso

    Da Holly Golightly-Audrey Hepburn in "Colazione da Tiffany", in jeans e asciugamano in testa a mo' di turbante mentre suona la chitarra e canta "Moon River" sul davanzale della propria finestra a New York, nel 1961, a Thelma e Louise (Geena Davis e Susan Sarandon) che all'inizio degli anni Novanta

    – di Marta Casadei

    Jean Atelier scommette sulle collezioni pret-à-porter

    «Ho detto spesso che avrei voluto inventare i blue jeans: il capo più spettacolare, pratico, rilassante e informale. I jeans hanno espressività, sex appeal, semplicità, tutto ciò che auspico nei miei vestiti». Parole di Yves Saint Laurent, che forse non ha inventato i jeans ma ha rivoluzionato il

    – di Giulia Crivelli

    L'eccellenza è negli atelier: l'alta moda esalta il lavoro

    Il tempo, la più implacabile ma anche la più impalpabile delle entità, è stato il protagonista della kermesse di alta moda che si è chiusa mercoledì sera a Parigi. Tempo come qualità intrinseca di abiti realizzati attraverso un lavoro minuzioso; tempo come riflessione sulla storia della couture per

    – di Angelo Flaccavento

    Pelletteria made in Italy: i gruppi del lusso trainano l'export

    La pelletteria made in Italy continua a piacere all'estero: nel primo trimestre 2018, infatti, l'export è salito del 7,2% in valore, superando i due miliardi di euro e trainando i conti del settore. Di contro, tuttavia, c'è stata una flessione nei volumi: -3,6% , con 15,9 milioni di kg di prodotti

    Moda e sostenibilità: ecco i cinque finalisti del Green Carpet Award 2018

    Moda, sostenibilità e giovani talenti continuano a intrecciarsi nell'edizione 2018 della Green Carpet Talent Competition, organizzata per il secondo anno dalla Camera Nazionale della Moda Italiana in collaborazione con Eco Age di Livia Firth e con il supporto di The Bicester Village Shopping

    La couture da Margiela a Valentino per emozionarsi e sognare ad occhi aperti

    La dialettica che riassume la stagione della couture parigina è l'opposizione di controllo e abbandono: il rigore apollineo del far vestiti da indossare da un lato, la gioia dionisiaca dell'eccedere le costrizioni dell'utile per fantasticare dall'altro. Aspetti antitetici, che in mano ai maestri si

    – di Angelo Flaccavento

    Linee pure e femminilità più frivola: è l'alta moda di Giorgio Armani Privé

    Fare vestiti che donano alle donne rendendole più belle: la haute couture parigina resetta tutto al grado zero, al punto di partenza, annullando eccessi, distrazioni, fughe sperticate nel regno della fantasia che non si può indossare. C'è bisogno di fare chiarezza. Giorgio Armani alla limpidezza

    – di Angelo Flaccavento

    Moda sposa, il fondo BC Partners acquisisce Nicole Fashion Group

    Il fondo di investimento BC Partners, che gestisce 17 miliardi di euro di attività come private equity e credito privato, attraverso la sua partecipazione nel Gruppo spagnolo Pronovias (siglata un anno fa) ha raggiunto un accordo con Carlo Cavallo, Alessandra Rinaudo e Luigi Cavallo per

    La maschera viso con formula «Yin e Yang»: il test beauty&budget

    Che cos'è: un unico pack che contiene una formula doppia, per pulire e detossinare la pelle in profondità col primo step, e per riequilibrare, lenire, idratare e proteggere con la seconda applicazione. Il risultato è una pelle radiosa, come dopo un trattamento professionale dall'estetista, ma si

    – di Annalisa Betti

I più letti di Moda24