Le nomadi parigine tra broccato e scarpe da running

    La lunga maratona della moda parigina - una kermesse infinita, che andrebbe compattata esattamente come quella milanese andrebbe estesa almeno di un giorno - si è chiusa martedì sera nel modo più spettacolare, con uno show ospitato nel Pavillon de l'Horloge del Museo del Louvre, cuore segreto della

    – di Angelo Flaccavento

    In passerella il cast multietnico di Miu Miu e il tutù di Moncler

    Ritorno alla natura: e se fosse questa la risposta, invero una fuga, all'orrore che avanza? A Parigi è una delle strade percorse in una stagione che si conferma confusa e confondente. Chanel, a proposito, fa le cose in grande. Con un profluvio di mezzi faraonico, installa addirittura un pezzo di

    – di Angelo Flaccavento

    In passerella il cambio di prospettiva di Valentino e i quadri optical di Hermès

    Tempi confusi, collezioni confuse. Le sfilate che si stanno vedendo in questi giorni a Parigi sono cariche di spunti ma in generale carenti in quanto a spirito di sintesi. I temi si sovrappongono senza reale coesione se non l'urgenza di mostrare quanto più prodotto è possibile. Il risultato è

    – di Angelo Flaccavento

    Eccessi di glamour in passerella a Parigi

    La pièce modaiola per l'estate 2018 è giunta a Parigi al suo atto finale, che in genere è quello più denso. I primi tre giorni non hanno però riservato grandi sorprese. Finora solo conferme - con il volume al massimo, per così dire, come si addice alla capitale nella quale la moda si merita quasi

    – di Angelo Flaccavento

    Tocco femminista firmato Dior in passerella a Parigi

    Perché non ci sono state grandi artiste donne? Inizia con questa domanda, in apparenza adatta alla Biennale di Venezia o a Documenta, la fiera sull'arte contemporanea che si tiene ogni cinque anni a Kassel, in Germania. Invece è la domanda che ha aperto la settimana della moda parigina.

    – di Angelo Flaccavento

    In passerella a Milano i tacchi di Ferragamo e l'eccentricità di Marni

    Il tema dell'identità è centrale nella moda contemporanea, perchè condiziona fortemente la percezione dei marchi da parte del pubblico, e di conseguenza il loro successo. Lo è in particolare oggi che il mercato è saturo di proposte e che i tempi accelerati della creazione riducono in maniera

    – di Angelo Flaccavento

I più letti di Speciale Sfilate