La linea d'abbigliamento "Donald J. Trump Collection"

    Ebbene sì: perfino la linea di abbigliamento firmata dal presidente degli Stati Uniti viene prodotta all'estero, come ha scoperto da tempi non sospetti il Washington Post. Le magliette per esempio arrivano da Cina, Bangladesh, Vietnam e Honduras. Alcuni capi sportivi dall'India. Gli occhiali da

    I jeans Levi's

    State indossando con orgoglio un paio di Levi's jeans convinti che arrivino da San Francisco, California? Purtroppo siete fuori strada: il leggendario marchio statunitense ha chiuso la sua ultima fabbrica statunitense (quella di San Antonio) nel lontano 2003, esattamente un anno dopo l'addio al

    La Barbie

    E' uno dei simboli del sogno americano, nonché il prodotto bandiera della Mattel. Peccato che la Mattel abbia chiuso il suo ultimo stabilimento produttivo in terra statunitense nel lontano 2002, peraltro "ereditato" dai tempi dell'acquisizione della Fisher-Price. Ma allora dove nasce la Barbie?

    L'iPhone e l'iPad

    Anche il simbolo del dominio mondiale statunitense nelle tecnologie di consumo, l'iPhone, arriva dalla Cina. Idem per l'iPad. Più in dettaglio, parte dei componenti del melafonino è fabbricata in Cina, il che rende logico che il prodotto sia assemblato in loco. Anche perché non solo la manodopera è

    La bandiera a stelle e strisce

    Last but not least, il simbolo dei simboli: la bandiera a stelle e strisce, sventolata con orgoglio da milioni di cittadini americane alle varie celebrazioni statunitensi, dall'Independence Day del 4 luglio al Flag Day del 14 giugno. Ma attenzione: nel 2013 si scoprì con orrore che il 94% delle

I più letti di America e Asia24