Giappone: contro Abe nasce il Partito della Speranza

    TOKYO - Mentre il Giappone va verso elezioni anticipate, i calcoli del premier Shinzo nel chiamare il popolo alle urne con oltre un anno di anticipo - e l'aggiunta di una manovra di sapore populista di nuovi stimoli all'economia con un rafforzamento del welfare - potrebbero essere sparigliati dalla

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Bomba H sul Pacifico? Il tragico precedente del "Dragone Fortunato"

    TOKYO - E' tra i musei meno noti di Tokyo: non c'è alcun marketing pubblicitario ed è situato alla periferia della citta, quasi nascosto dentro il parco Yumenoshima. Per visitarlo bisogna arriva a Shin-Kiba, capolinea della linea metropolitana Yurakucho, e farsi poi 13 minuti a piedi. Le uniche

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Viaggio nel Kurdistan che vota per l'indipendenza, tra paura e disillusione

    Dal nostro inviato - Accompagnato da un suo parente, Wali Hamad Ahmad, 76 anni, non riesce a vedere che a pochi centimetri. Nella sua vita ne ha viste tante, e ora si permette di sorridere al nulla ebbro di una felicità che pensava - sostiene - di aver perso. "I popoli hanno bisogno di

    – di Roberto Bongiorni

    Pyongyang: Trump ci ha dichiarato guerra, abbatteremo i caccia Usa

    Si intensifica il duello a parole tra Stati Uniti e Corea del Nord. Parlando da New York a margine dei lavori dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il ministro nordcoreano degli Esteri Ri Yong ho ha detto che Donald Trump ha «chiaramente» dichiarato guerra a Pyongyang. Il riferimento è al

    Giappone: elezione anticipate e nuovi stimoli fiscali all'economia

    TOKYO - Il primo ministro Shinzo Abe ha deciso di sciogliere la Camera Bassa per indire elezioni generali anticipate per il prossimo 22 ottobre e di promuovere una nuova manovra di stimoli fiscali da 2mila miliardi di yen (circa 15 miliardi di euro). Secondo le anticipazioni, il pacchetto di

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Il vicepremier giapponese Aso: potremmo sparare ai rifugiati nordcoreani

    Clamorose affermazioni del vicepremier giapponese e ministro delle Finanze Taro Aso, noto per le sue periodiche intemperanze verbali: durante un discorso a Utsunomiya, ha detto che il Giappone dovrà prendere in considerazione l'idea di sparare ai futuri rifugiati nordcoreani che arrivassero in

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Usa-Corea del Nord, nuova guerra di parole

    Continua a impazzare la guerra di parole tra Stati Uniti e Corea del Nord, con una moltiplicazione delle minacce reciproca di distruzione che allarma diplomatici e analisti politici. Donal Trump ha replicato al discorso all'Onu del ministro degli esteri nordcoreano Ri Yong Ho con un altro tweet dei

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Kim non spaventa i turisti italiani: record in Giappone

    Gli italiani non si spaventano più di tanto per le accresciute tensioni geopolitiche in Asia orientale. Ne è un barometro il continuo record di turisti italiani in Giappone. Dopo i massimi dell'anno scorso (oltre 119mila visitatori, in incremento del 15,6%), il periodo gennaio-agosto registra un

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Imprese tedesche sotto attacco hacker dalla Cina

    Il governo tedesco ha deciso di intervenire per proteggere le imprese tedesche di manifattura e tech da un'ondata di cyberattacchi in arrivo dalla Cina. Lo riporta il Wall Street Journal.

    Sisma in Corea del Nord, Seul: cause naturali. Ma la Cina pensa a test bomba

    Il sisma da 3,4 gradi rilevato in Corea del nord, con epicentro nella zona di Kilju, ha cause naturali. Lo riferisce l'agenzia meteorologica sudcoreana. Un funzionario ha precisato che il sisma è stato individuato nella stessa regione in cui di recente è stato compiuto un test nucleare, ma sostiene

    Erbil, al voto i curdi contro tutti

    KIRKUK - Il referendum che non vuole nessuno, o quasi, sta mettendo d'accordo tutti. Quante volte si sono visti Stati Uniti e Iran condividere lo stesso obiettivo? E quante volte abbiamo visto Iraq, Turchia, Arabia Saudita, Siria e i Paesi europei fare altrettanto? Anche se ognuno ha le sue diverse

    – dall'inviato Roberto Bongiorni

I più letti di Asia e Oceania