Germania, l'Spd riapre il dialogo con Merkel

    Alla fine la Spd di Martin Schulz potrebbe capitolare e trattare per offrire il sostegno a un governo di minoranza guidato da Angela Merkel. O persino l'ingresso in un nuovo esecutivo di Grande Coalizione, magari senza la cancelliera (sfida, quest'ultima, al limite dell'impossibile). Molti

    – di Roberta Miraglia

    L'Ue potrebbe inserire la Turchia nella lista nera dei paradisi fiscali

    L'Unione europea potrebbe includere il mese prossimo la Turchia nella "lista nera" dei paradisi fiscali, una mossa che potrebbe ulteriormente deteriorare i rapporti già tesi tra Ankara e Bruxelles .Un gruppo di lavoro europeo che verifica "le giurisdizioni non cooperative a fini fiscali" ha

    – di Vittorio Da Rold

    L'economia dell'Europa corre, Francia al top da oltre 6 anni

    L'economia dell'Eurozona, nel corso del quarto trimestre mostra una fase di forte slancio segnando a novembre record pluriennali in tutti i principali indicatori con la ripresa guidata dal manifatturiero che torna ai livelli del 2000, di oltre 17 anni, segnando il secondo miglior risultato di

    – di Redazione online

    Ocse: fisco in Italia cala al 42,9% ma è il sesto più pesante al mondo

    Il fisco italiano resta uno dei più onerosi del mondo, anche se nel 2016 il suo peso è un po' diminuito. A certificarlo è l'Ocse nel rapporto annuale sulle «Entrate da Tassazione» dei 35 Paesi membri. Nel 2016 nella Penisola le tasse sono state pari al 42,9% del Pil, livello che, pur in calo di 0,4

    – di Giuliana Licini

    Ora può calare il sipario sul tribunale dei crimini nella ex Jugoslavia

    Dopo la sentenza su Ratko Mladic, il macellaio di Srebrenica, tra pochi giorni il Tribunale penale internazionale per l'ex Jugoslava chiuderà i battenti. Il primo organo giurisdizionale internazionale dopo Norimberga chiamato a processare gli autori di crimini di guerra, contro l'umanità e

    – di Marina Castellaneta

    Putin, missione compiuta in Siria: la regia del dopoguerra è sua

    Vinta grosso modo la guerra, Vladimir Putin si prepara a organizzare la pace. La tempistica, a tre mesi dalle elezioni, è ottimale: il Cremlino, che ha appena ordinato alle grandi compagnie del Paese di produrre regolarmente "buone notizie" che lo mettano in bella luce, potrà scatenarsi anche sul

    – di Antonella Scott

    Debiti e disoccupazione, ancora troppo debole la Francia di Macron

    Le novità sono state tante. Non sufficienti però per evitare più un richiamo da parte della Commissione europea. Anche la Francia di Emmanuel Macron, che sembra lanciata in una ampia riforma dello Stato e delle regole del mercato - si pensi all'ampio intervento sul lavoro - preoccupa l'esecutivo di

    – di Riccardo Sorrentino

    Effetto Brexit: brusco taglio alle stime di crescita del Regno Unito

    LONDRA - Finanziaria all'insegna del pessimismo per la Gran Bretagna: le previsioni di crescita del Pil per il 2017 sono state ridotte dal 2 all'1,5% a causa soprattutto della «produttività deludente». Lo ha annunciato oggi Philip Hammond, cancelliere dello Scacchiere, presentando il Budget in

    – di Nicol Degli Innocenti

    Gros: «La Germania ora è un partner meno affidabile ma anche meno dominante»

    «Il sistema politico tedesco si è finalmente 'normalizzato', è diventato multi-polare. Questa svolta (il fallimento dei colloqui per la formazione del nuovo governo tedesco, ndr) renderà la Germania un partner meno affidabile, ma anche meno dominante. Il che ha dei vantaggi importanti per

    – di Vittorio Da Rold

    Nuvola radioattiva, la Russia ammette l'incidente nucleare

    La Russia per la prima volta ha ammesso un incidente nucleare negli Urali. Il servizio metereologico russo ha misurato l'inquinamento di isotopi radiottivi che hanno raggiunto un livello mille volte superiore al normale in due stazioni meteorologiche sui monti Urali. E' la prima ammissione di

    – di Redazione Online

    Strasburgo, le domande dei giudici sulla condanna a Berlusconi

    DAL NOSTRO INVIATOSTRASBURGO - In un'aula strapiena, la Corte europea dei diritti dell'Uomo ha ascoltato stamani le argomentazioni delle parti in un ricorso presentato da Silvio Berlusconi. Sul tavolo l'applicazione della Legge Severino, che l'ex premier considera illegalmente retroattiva. Il caso

    – di Beda Romano

    «L'impasse tedesca rischia di fermare l'Europa»

    «L'impasse nella formazione del nuovo governo in Germania a seguito del risultato delle elezioni del 24 settembre scorso potrebbe portare a una paralisi in campo europeo e a congelare le riforme strutturali proposte dal presidente francese Emmanuel Macron in materia europea». Così Guntram Wolff

    – di Vittorio Da Rold

    «A Srebrenica fu genocidio»: Mladic condannato all'ergastolo

    Il tribunale penale internazionale dell'Aja per i crimini nella ex Jugoslavia (Tpi) ha condannato all'ergastolo, in primo grado, l'ex generale Ratko Mladic, ex comandante dell'esercito serbo bosniaco, per genocidio e crimini di guerra e contro l'umanità perpetrati durante la guerra in Bosnia

    – di Alberto Negri

    Al via udienza «storica» della Corte europea a Strasburgo, Berlusconi spera

    E' un distacco non apparente quello che Silvio Berlusconi ostenta, scegliendo di ricaricare le batterie a Merano, proprio mentre a Strasburgo la Grande Camera della Corte Ue dei diritti dell'uomo sta decidendo del suo futuro politico - l'udienza è iniziata stamane alle 9.15 - ovvero la legittimità

    – B. Fiammeri e B. Romano

    Catalogna, una crisi da 17 miliardi

    La Catalogna è spaccata in due e le elezioni regionali del 21 dicembre, quasi certamente, non attenueranno lo scontro sull'indipendenza. A un mese dal voto, il fronte indipendentista è di poco in vantaggio su quello unionista con il 47% dei ...

    – Luca Veronese

I più letti di Europa