Ue e Netanyahu, dialogo tra sordi su Gerusalemme capitale

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTE BRUXELLES - E' un incontro teso quello che si sta svolgendo oggi tra il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e i ministri degli Esteri dei Ventotto. Al centro dei colloqui la controversa decisione americana di trasferire l'ambasciata degli Stati Uniti da Tel Aviv a

    – dI Beda Romano

    Dopo 35 anni l'Arabia Saudita riapre i cinema

    Dopo 35 anni l'Arabia Saudita riaprirà i cinema. Lo hanno reso noto le autorità del regno. E' stata infatti approvata oggi una risoluzione che spiana la strada alla concessione di licenze per i cinema commerciali. Le prime sale potrebbero riaprire già dal prossimo mese di marzo. I cinema nel regno

    Buenos Aires, ciclone Trump sul vertice Wto

    DAL NOSTRO INVIATOBUENOS AIRES - «Il sistema multilaterale del commercio non è perfetto, ma funziona ed è il solo che abbiamo». Così il direttore generale della Wto, Roberto Azevedo, ha aperto ieri a Buenos Aires i lavori dell'XI Conferenza dell'Organizzazione mondiale del commercio di Buenos

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Robotica e sport tra Italia e Giappone

    TOKYO - «La gente, a volte anche per fattori genetici, non sempre ama il movimento. Ma il movimento è cura: essere in buona forma vuol dire curarsi. Ed è essenziale per un invecchiamento attivo e in buona salute. La robotica può dare in questo senso un contributo davvero importante». Paolo Dario,

    – dal nostro corrispondente Stefano Carrer

    Christine Lagarde: «L'Italia tagli il debito ora che c'è crescita»

    Signora Lagarde, due mesi fa, all'assemblea annuale del Fondo monetario, Lei ha fatto un appello a "riparare il tetto mentre spende il sole". La frase ha avuto successo: da allora è stata ripetuta spesso da commentatori e autorità, compresa la Commissione europea questa settimana quando ha

    – di Alessandro Merli

    Interview with Christine Lagarde, managing director of the IMF

    At the annual meetings, two months ago, you made a call to "repair the roof when the sun is shining". This has proved very popular: it has been repeated frequently since then by commentators and policy-makers, including by the European Commission this week in presenting its proposals for reform of

    – by Alessandro Merli

    L'ultima sfida del Fmi è con il suo maggiore azionista

    Il direttore del Fondo monetario internazionale, Christine Lagarde, sollecita l'Italia a «riparare il tetto quando c'è il sole», mettendo l'alto debito pubblico su un «chiaro» percorso di riduzione pur senza eccessi di austerità, facendo le riforme strutturali e affrontando «a un ritmo ragionevole,

    – di Alessandro Merli

    Gerusalemme capitale, Macron gela Netanyahu: Francia non segue Trump

    La posizione della Francia era stata già espressa con il documento dei cinque Paesi Ue fra cui l'Italia che in sede Onu hanno espresso tutto il loro disappunto in un documento congiunto alla vigilia del Consiglio di sicurezza Onu di venerdì scorso. Oggi il presidente Macron è ancora più esplicito

    – di Redazione Online

    Perché l'accordo Brexit è difficile da applicare all'Irlanda

    LONDRA - La questione irlandese è forse la parte più complessa dell'accordo raggiunto venerdì a Bruxelles, perché oltre agli aspetti economici e commerciali ha profonde ramificazioni politiche, legali, costituzionali, religiose e storiche. Abbiamo chiesto l'opinione del professor Colin Harvey,

    – di Nicol Degli Innocenti

    Israele, un'economia a prova di guerra

    Guerre e rivolte mettono in ginocchio l'economia di ogni Stato? Non per Israele. Forse nessun Paese al mondo ha dimostrato, anche nel recente passato, di avere un'economia così resistente a guerre e crisi internazionali. Gli israeliani ricordano bene l'estate del 2006, quando scoppiò la guerra tra

    – di Roberto Bongiorni

    Germania batte Italia: così Berlino ha migliorato i conti pubblici

    Il debito/Pil della Germania è calato dall'81%, toccato al picco della Grande Crisi nel 2012, al 65,25% previsto per quest'anno. E se tutto andrà come programmato da Berlino, nel 2020 scenderà sotto la soglia del 60% portandosi al 58,4 per cento. Lo stock del debito pubblico tedesco intanto è stato

    – di Isabella Bufacchi

    Gerusalemme capitale, la Lega Araba si rivolge all'Onu

    Nel martoriato Medio Oriente si chiude - forse solo temporaneamente - una gravissima crisi, e se ne apre subito un'altra, potenzialmente altrettanto grave. Nel giorno in cui il premier iracheno Haydar al-Abadi ha annunciato la fine della guerra contro l'Isis, un conflitto durato in Iraq quasi

    – di Roberto Bongiorni

    Da Bruxelles un progetto troppo fragile

    La Commissione europea ha emanato pochi giorni fa le «Proposte per il completamento della Unione economica e monetaria» a 19 Paesi che coinvolgono anche gli altri 8 Paesi della Ue a 27.Questo impressionante insieme di cinque progetti riguarda la creazione di un Fondo monetario europeo, di un

    – di Alberto Quadrio Curzio

    La casa Europa ha bisogno di restauri

    L'Europa è più che mai un cantiere aperto. La vecchia casa è stata irrimediabilmente incrinata, ma pochi si pongono il problema di come restaurarla (con la sola eccezione degli architetti parigini di Emmanuel Macron). Basti vedere gli eventi degli ultimi giorni per capire che il cantiere è

    – di Sergio Fabbrini

    Tassa sul digitale velleitaria, meglio puntare sulla concorrenza

    E' discutibile se dire che i dati sono il petrolio dell'economia digitale sia una metafora oppure una similitudine: di sicuro induce in errore e potenzialmente fa danni. In errore perché mette sullo stesso piano l'economia dei bit e quella degli ...

    – Franco Debenedetti

    Scontri in Cisgiordania e a Gaza: 4 morti e centinaia di feriti

    Escalation di violenza in tutti i Territori dopo che il presidente Trump ha proclamato Gerusalemme capitale d'Israele. A Gaza una nottata di guerra sotto le bombe, Hamas lancia razzi, l'esercito di Israele risponde con l'aviazione. E' di 4 morti e 750 feriti il bilancio degli scontri a Gaza e in

    Abu Dhabi, oltre il petrolio c'è la Silicon Valley

    L'annuncio è arrivato, a sorpresa, con una scarna nota via Twitter: il Salvator Mundi, l'ultimo Leonardo in mani private e appena venduto da Christie's a una cifra record di 450 milioni di dollari, presto avrebbe trovato casa: il Louvre, ma non quello di Parigi dove avrebbe tenuto compagnia alla

    – di Riccardo Barlaam

    Per Londra un'uscita pagata a caro prezzo

    Le tante sfumature di una sconfitta annunciata variano dal tono delle premesse. Londra ha chiuso un accordo pessimo rispetto alla propaganda dei brexiters, che aveva consentito al fronte anti-europeista di vincere il referendum. Due esempi: Londra non potrà distribuire 350 milioni di sterline alla

    – di Leonardo Maisano

I più letti di Mondo