Facebook, la prima multa per il caso Cambridge Analytica arriva in Inghilterra

    Scatta la prima multa per Facebook per omesso controllo sul caso di Cambridge Analytica, la società di consulenza, poi fallita, accusata di aver raccolto a scopi di propaganda politica i dati di 87 milioni di utenti di decine di Paesi del social network americano fondato da Mark Zuckerberg. Ad

    Da Trump ancora dazi contro la Cina: colpiti beni per un valore di 200 mld

    L'amministrazione Trump ha annunciato ieri notte un nuovo drammatico round di dazi contro la Cina, colpendo con sanzioni del 10% beni per un valore complessivo di 200 miliardi di dollari. Segno chiaro che la Casa Bianca non intende recedere dalle offensive commerciali che ha scatenato sia contro

    – di Marco Valsania

    Trump: Germania «prigioniera della Russia» per accordi energetici

    New York - Uno spettro si aggira per l'Europa. E ne è portatore Donald Trump, atterrato ieri sera nel Vecchio continente per una settimana di incontri con gli alleati che si annunciano più burrascosi che mai. E' lo spettro che ha già seminato paure manifestandosi non più d'un mese fa: quello di un

    – di Marco Valsania

    Il «datagate» dei Testimoni di Geova. Corte Ue: rispettino la privacy

    La Corte di giustizia dell'Unione europea ha stabilito oggi che «l'attività di predicazione porta a porta dei membri della comunità dei testimoni di Geova non rientra tra le eccezioni previste dal diritto dell'Unione in materia di protezione dei dati personali». In altre parole, i predicatori della

    – di Alb.Ma.

    La vedova di Liu Xiaobo va in Germania

    Difficile pensare che si tratti solo di una coincidenza, anche se una portavoce del ministero degli Esteri cinese ha negato ogni connessione. Liu Xia, vedova del dissidente e premio Nobel cinese Liu Xiaobo, ha potuto oggi prendere un volo Finnair con destinazione finale la Germania, dove conta di

    – di Stefano Carrer

    Migranti, cos'è la missione Sophia e perché Salvini la vuole cambiare

    In vista del vertice di giovedì a Innsbruck, in Austria, il vicepremier Matteo Salvini è tornato ad alzare i toni sulla questione dei flussi migratori. Dopo il muro alzato contro le imbarcazioni della Ong, Salvini ha annunciato un giro di vite che porterà alla chiusura dei porti italiani anche alle

    – di Alberto Magnani

    Chi finanzia la Nato e perché Trump chiede agli alleati di pagare di più

    DAL NOSTRO CORRISPONDENTEBRUXELLES - E' con malcelato nervosismo che i membri europei della Nato affrontano mercoledì il vertice annuale dell'organizzazione militare. A dispetto dell'accordo di cooperazione tra l'Unione europea e l'alleanza militare, che verrà firmato proprio oggi qui a Bruxelles,

    – di Beda Romano

    Trump nomina alla Corte Suprema Brett Kavanaugh, fidato conservatore

    New York - Donald Trump ha scelto il giudice Brett Kavanaugh per accelerare la svolta conservatrice della Corte Suprema americana. Kavanaugh rappresenta una scelta sicura e affidabile, con alle spalle una lunga carriera nella magistratura e stretti legami con l'establishment repubblicano che ne

    – di Marco Valsania

    Chi è Boris Johnson, il campione della Brexit che manda in crisi May

    Nel bene o nel male, Boris Johnson ha sempre avuto un talento: fare notizia. Come giornalista e corrispondente ultra-euroscettico da Bruxelles, come sindaco conservatore di Londra per due mandati, come ministro degli Esteri del governo chiamato a traghettare Londra nel faticoso divorzio dall'Unione

    Alluvioni in Giappone, rinviata la firma del libero scambio con la Ue

    A causa dei disastri provocati dalle piogge torrenziali in Giappone - che hanno causato almeno 126 morti - la firma ufficiale dell'Economic Partnership Agreement e dello Strategic Partnership Agreement ( un accordo rafforzato di libero scambio e una intesa politica complessiva) tra Unione Europea e

    – di Stefano Carrer

    L'Unione europea e le strategie anti-disintegrazione

    Sulla crisi della costruzione europea i libri non mancano. L'ultimo volume di uno studioso bulgaro, Ivan Krastev, ha il merito tuttavia di offrire una chiave di lettura del futuro dell'Unione particolarmente originale. Lo sguardo modifica le prospettive. Vista da Est, la crisi migratoria diventa

    – di Beda Romano

    Terremoto Brexit, lascia anche Boris Johnson. Theresa May sempre più in bilico

    LONDRA - Una tegola dopo l'altra sul governo di Theresa May, sempre più in bilico nel suo ruolo a Downing Street. Dopo l'addio di Davis Davis, ministro della Brexit, arriva a tempo di record anche quello di Boris Johnson: il titolare del ministero degli Esteri, fra i più agguerriti artefici del

    – di Nicol Degli Innocenti

    Orban e gli altri, l'internazionale sovranista che vuole scalare il Ppe

    STRASBURGO - «Noi nel Partito popolare europeo? Valuteremo dopo le elezioni». Quando gli hanno posto la domanda, alla conferenza stampa sul suo discorso di mercoledì alla plenaria di Strasburgo, il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki non è sembrato imbarazzato. Forse perché aveva a fianco il

    – di Alberto Magnani

    Via della Seta: così al Pireo emerge la «testa del Dragone»

    Dalle colline di Perama il panorama continua a cambiare di anno in anno. Se una decina di anni fa si potevano intravedere strutture portuali in palese decadenza e, in lontananza, relitti di navi in disuso "parcheggiate" lungo la costa prospiciente, ora si impongono alla vista colossali gru venute

    – di Stefano Carrer

    Walmart sfida Amazon sulla reputazione (e il target di clienti)

    Walmart, nel suo duello con Amazon che ha in palio la corona di re del retail, deve ancora percorrere molta strada su un terreno cruciale. Non quello che ci si potrebbe immaginare, della tecnologia e crescita del futuro. Piuttosto quello, antico quanto sempre essenziale, della reputazione: nei

    – di Marco Valsania

    Thailandia, tutti fuori dalla grotta: salvo anche l'allenatore

    Si sono concluse le operazioni di recupero dei ragazzi e del loro allenatore ancora intrappolati nella grotta Tham Luang, in Thailandia. E' stato portato in salvo anche il 12esimo ragazzo del gruppo dei baby calciatori intrappolati per 17 giorni in Thailandia e per ultimo anche l'allenatore che li

    Turchia, Erdogan licenzia oltre 18mila dipendenti pubblici

    Il governo turco ha licenziato oltre 18mila dipendenti pubblici, di cui la metà poliziotti, sospettati di legami con gruppi terroristici: la misura è stata presa con un decreto d'emergenza pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale del Paese. Tra il personale licenziato, 18.632 persone in tutto, ci

I più letti di Mondo