Hi-tech, escalation Usa contro la Cina Zte a rischio sopravvivenza

    Ricorrere alla legge usata per imporre sanzioni agli "oligarchi" russi, al regime di Pyongyang e a terroristi internazionali per bloccare la corsa cinese alla leadership tecnologica. E' l'ultima risorsa della Casa Bianca, nella guerra per l'innovazione dichiarata a Pechino. Guerra che sta già

    – di Andrea Biondi e Gianluca Di Donfrancesco

    «Trump ha invitato Putin alla Casa Bianca». Vladimir «contento»

    Tra Russia e Stati Uniti potrebbe essere iniziato il disgelo. Dopo le tensioni dovute al caso Skripal e soprattutto alla crisi in Siria, culminata negli attacchi di sabato 7 aprile, il ministro degli esteri russo Sergej Viktorovič Lavrov ha rivelato che tra il presidente americano Donald Trump e

    L'illusione americana degli accordi bilaterali

    Trump chiude e l'Unione Europea apre al libero scambio con il Giappone. Stiamo andando verso nuovi blocchi e alleanze? Europa, Giappone e magari Cina paladini del libero scambio con l'America sempre più chiusa al commercio e isolata?

    – di Giorgio Barba Navaretti

    Nel giorno del tax day americano si blocca il sistema informatico

    Il sistema informatico dell'Internal Revenue Service, l'agenzia delle entrate degli Stati Uniti, è in tilt. Oggi era l'ultimo giorno in cui i cittadini americani potevano pagare le tasse, per evitare di dover pagare delle sanzioni. «Stiamo lavorando per risolvere il problema e i contribuenti

    Usa e Uk: nuovi cyber-attacchi russi contro i router Internet occidentali

    NEW YORK - Donald Trump ieri notte è parso frenare su immediate nuove sanzioni alla Russia in risposta al suo sostegno al regime siriano, facendo capire che sono sì allo studio ma che potrebbero essere tenute in riserva pronte a scattare qualora Mosca si renda responsabili di nuove e preoccupanti

    – di Marco Valsania

    Trump fa dietrofront sulle sanzioni alla Russia per l'appoggio alla Siria

    Nuova, drammatica giravolta a sorpresa della Casa Bianca sulla Russia: Donald Trump ha nei fatti bocciato l'idea di far scattare nuove sanzioni contro Mosca, per punirla del suo sostegno al regime siriano e ai suoi arsenali chimici. E nel farlo, accusano i critici, ha mostrato ancora una volta la

    – di Marco Valsania

    Trump accusa Russia e Cina, ma il Tesoro Usa gli dà torto

    «Russia e Cina giocano alla svalutazione monetaria mentre gli Usa continuano ad alzare i tassi di interesse. Inaccettabile». Al presidente Usa, Donald Trump, basta un tweet per aprire un nuovo fronte nell'offensiva scatenata contro Mosca e Pechino. E lo fa appena tre giorni dopo la pubblicazione di

    – di Gianluca Di Donfrancesco

    Facebook è come casa tua? Il dibattito sulla privacy nella Silicon Valley

    Nel 2013, quando Mark Zuckerberg ha comprato quattro case confinanti con la sua proprietà di Palo Alto in California, alcune persone e alcuni giornalisti hanno espresso sarcasmo nei confronti dell'alta considerazione che il fondatore di Facebook pare accordare alla sua privacy - disposto, come è

    – di Hannah Kuchler

    Trump nomina Richard Clarida vicepresidente della Fed

    Donald Trump, se nella politica economica e sociale ama alzare il tiro di nazionalismo e populismo, quando si tratta della Federal Reserve gioca sul sicuro: ha nominato quale vice chairman della banca centrale un economista repubblicano pragmatico ed esperto, Richard Clarida.

    – di Marco Valsania

    Perché Trump teme più le memorie dell'ex capo dell'Fbi che Fire and Fury

    New York - E' il duello dei libri: per un Presidente avverso alla parola scritta - preferisce la tv, anzi una tv, Fox - Donald Trump ha generato un raro fenomeno editoriale: due best seller in rapida successione. Ma è il secondo ad apparire destinato a vincere il particolare premio del volume che

    – di Marco Valsania

    Con i dazi di Bush persi 200mila posti di lavoro

    Il 20 marzo 2002 il presidente Bush ha nuovamente invocato la clausola di salvaguardia, fissando una quota di 5,4 milioni di tonnellate di importazioni di acciaio, oltre la quale era imposto un dazio pari al 30%. L'aumento dei prezzi dei metalli di base che ne conseguì, anche a causa di altri

    Con le barriere di Reagan falliscono le grandi accaierie

    Dal 1984 al 1989 il presidente Reagan introdusse nuovi limiti alle importazioni di acciaio, invocando la clausola di salvaguardia per proteggere il settore domestico. Queste barriere commerciali non frenarono le importazioni di acciaio mentre spinesro molto all'insù i prezzi dei produttori

    L'aumento dei prezzi il solo effetto dei dazi di Nixon

    Nel 1969 il presidente Nixon impose delle quote alle importazioni di acciaio, che vennero estese fino al 1974. Tali restrizioni furono effettivamente applicate a un ammontare consistente di prodotti soltanto nel biennio 1971-1972, determinando un aumento del prezzo dell'acciaio del 3,5%, senza una

    I dazi di Hoover che acuirono la grande depressione

    L'esempio più noto del protezionismo americano risale all'inizio della Grande Depressione: nel 1930 l'amministrazione Hoover approvò lo Smoot-Hawley Tariff Act, che impose tariffe medie sulle importazioni Usa suscettibili di dazi fino al 59% (sul totale delle importazioni si arrivò al 20% in

    Pentagono: arsenale chimico siriano è ora indietro di anni

    Attacco alla Siria nella notte, alle tre e mezza ora italiana: una sola operazione durata poco più di un'ora. Colpiti tre obiettivi legati alla produzione o stoccaggio di armi chimiche: un centro di ricerca scientifica a Damasco, un sito a ovest della città di Homs e un importante posto di comando situato nei pressi del secondo obiettivo. Oltre cento missili lanciati da Usa, Francia e Gran Bretagna contro tre siti chimici del regime siriano, ma «un numero considerevole» sarebbe stato «intercettato e abbattuto» dai sistemi di difesa di Damasco, sostiene la Russia. Ecco le reazioni a poche ore dal raid, il secondo della presidenza Trump, a un anno esatto dal primo deciso sempre da Trump come risposta a un devastante attacco chimico a danni di civili.

    Chiuse le indagini su Uber, violati i dati di oltre 20 milioni di utenti

    Sono state chiuse le indagini relative al data breach che ha colpito Uber nel 2016, con la società californiana che non aveva immediatamente notificato la violazione alla Federal Trade Commission. La notizia è stata diffusa proprio dalla FTC, che con una nota ha condannato il comportamento di Uber:

    – di Biagio Simonetta

I più letti di USA