«Te la farò pagare» non è sempe minaccia

    Non è il caso di allarmarsi se, tra due persone in conflitto da anni, una montagna di denunce penali pendenti, scatta l'espressione "te la farò pagare". Non si tratta di una minaccia, ma di un rimando a future azioni giudiziarie: interpretazione avvalorata proprio dalla mole del contenzioso.

    – di Silvia Marzialetti

    Pene inasprite

    La pena della reclusione per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche sale a due anni nel minimo e a sette nel massimo (attualmente è da uno a sei). Esteso il catalogo dei reati per cui è possibile procedere alla confisca allargata e viene escluso che la legittima

    Potenziata l'Agenzia nazionale

    Vengono potenziate le dotazioni organiche dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati. La sede principale attualmente a Reggio Calabria viene trasferita a Roma e vengono previste nuove sedi secondarie a Palermo, Catania, Napoli, Bologna e Milano.

    La gestione delle aziende sequestrate

    La riforma interviene per superare i nodi nella gestione delle aziende sequestrate alla criminalità che attualmente nella stragrande maggioranza falliscono. Innanzitutto l'amministratore giudiziario dovrà presentare una relazione aggiuntiva sulla sussistenza di concrete possibilità di prosecuzione

    Le sezioni speciali

    Istituite presso il tribunale del capoluogo del distretto e presso la corte d'appello sezioni specializzate (o collegi) che trattano in via esclusiva i procedimenti di prevenzione per assicurare la celerità del procedimento. Entro trenta giorni dall'entrata in vigore della riforma il Csm dovrà

    Corsia veloce per le misure patrimoniali

    In "nuovo " codice garantisce la trattazione prioritaria dei procedimenti per l'applicazione di misure di prevenzione patrimoniali. Il decreto del tribunale potrà disporre oltre al sequestro di valori ingiustificati ritenuti probabile frutto di attività illecita anche l'amministrazione giudiziaria

    Misure di prevenzione personali /1: platea più estesa

    Con le modifiche al codice Antimafia si allarga la platea dei possibili destinatari delle misure di prevenzione personali (sorveglianza speciale di pubblica sicurezza e se necessario divieto di soggiorno in uno o più comuni) e patrimoniali (sequestro dei beni) che potranno essere applicate anche a

    Euro falsi ancora in calo, attenzione alle banconote da 20

    Ancora in diminuzione il fenomeno della falsificazione di banconote e monete, a quanto risulta dalle segnalazioni di sospette falsità giunte all'Ucamp (Ufficio centrale antifrode dei mezzi di pagamento) del Dipartimento del Tesoro del ministero dell'Economia. I dati sono contenuti nell'ultimo

    – di Marco Libelli

    Tribunali delle imprese, meno vincoli sugli incarichi

    Incarichi dei Tribunali delle imprese a tutti i professionisti del circondario e non solo più a quelli iscritti negli Albi dei Tribunali dei capoluoghi di Regione. Ad annunciare la modifica allo studio nel conferimento degli incarichi di Ctu è stato il sottosegretario alla Giustizia, Federica

    Irragionevole durata dei processi, Strasburgo riconosce gli sforzie dell'Italia

    Arriva il riconoscimento europeo per i progressi registrati dall'Italia in materia di riconoscimento dei danni subiti dai cittadini a causa dell'irragionevole durata di un processo, il quale a sua volta si sta riducendo nella tempistica (per il civile, da 524 giorni medi a 360 a partire dal 2014 ad

    – di M.Piz.

I più letti di Diritto

Ultime novità

Dal catalogo del Sole 24 Ore

Scopri altri prodotti