Greco: urgente il nuovo Codice bancario

    Non è più possibile attendere oltre per un nuovo Codice bancario. E' quanto ribadirà oggi il procuratore della Repubblica di Milano, Francesco Greco, nella sua audizione alla Commissione parlamentare d'inchiesta sul sistema bancario e finanziario. Greco lo ha annunciato ieri intervenendo a Milano al

    – di Angelo Mincuzzi

    Il pericoloso ritorno dell'«incasso giuridico»

    Il teorema dell'«incasso giuridico» sopravvive al nuovo articolo 88, comma 4-bis, del Tuir e rischia di procurare ancora molti grattacapi ai contribuenti.

    – di Luca Gaiani

    Whistleblowing al traguardo

    Si stringono i tempi sull'rafforzamento delle misure di tutela per i whistelblower, cioè per il dipendente (ma non solo) che segnala o denuncia condotte illecite. Ieri si sono concluse le votazioni sugli emendamenti e oggi con le dichiarazioni finali il testo del disegno di legge (già varato dalla

    – di Giovanni Negri

    Spesometro senza dati superflui

    Pochi dati effettivamente rilevanti: identificativo ossia essenzialmente la partita Iva, imponibile, imposta e numero della fattura. Nell'appello rivolto dal direttore dell'agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini («non serve niente altro, se ci aiutate con una norma simile aiutiamo migliaia di

    – di Marco Mobili e Giovanni Parente

    Stop agli appalti mono-impresa

    Basta appalti senza gara con la scusa che a fornire un particolare servizio è solo un'impresa. L'Autorità anticorruzione mette nel mirino una delle prassi più abusate dalla Pa per aggirare la concorrenza. Si tratta della deroga per i cosiddetti beni e servizi infungibili. Vale a dire i prodotti e i

    – di Giuseppe Latour

    Antimafia, i timori del Quirinale

    Firma e promulga la legge sul codice antimafia perché non ci sono «evidenti profili critici di legittimità costituzionale», ma allo stesso tempo Sergio Mattarella sollecita in «tempi necessariamente brevi» un nuovo e «idoneo intervento normativo» per rimediare ad alcuni errori evidenti. Lo fa con

    – di Lina Palmerini

    Spesometro, Ruffini apre alla semplificazione: bastano i dati essenziali

    Ernesto Maria Ruffini ha detto sì. Il neodirettore delle Entrate ha espresso parere positivo a possibili interventi di semplificazione sullo spesometro durante l'audizione in commissione Finanze alla Camera. Interventi su cui l'Agenzia potrà fare la sua parte nel perimetro delle leggi vigenti,

    – di Giovanni Parente

    Società controllate e collegate

    Ricordando che la relazione illustrativa al decreto attuativo nega l'agevolazione ai costi relativi a contratti stipulati con società controllate o controllanti, l'Agenzia chiarisce che, ai fini della verifica della sussistenza del controllo, non è sufficiente che non venga superato il limite del

    Contratti di lavoro

    In accordo con la risoluzione 55/E/2016 l'Agenzia ha ribadito, ai fini del riconoscimento dell'agevolazione, l'assimilazione dei rapporti di lavoro derivanti da contratti di somministrazione a quelli derivanti dai contratti di lavoro dipendente. Sono, quindi, agevolabili le spese sostenute per il

    Le spese dei professionisti

    Le spese sostenute per l'attività di R&S svolta da professionisti in autonomia di mezzi e di organizzazione rientrano nell'ambito oggettivo dell'agevolazione e sono riconducibili alternativamente ai costi alle lettere c) o d) dell'articolo 3, comma 6, Dl 145/2013. In caso di mancanza di contratti

    Studi e ricerche post vendita

    La risoluzione 122/E/2017 ha affermato l'agevolabilità delle spese per ricerche e studi effettuate ex-post rispetto alla commercializzazione dei prodotti cui si riferiscono. Per arrivare a questo è fondamentale che tali spese siano sostenute per ricerche e studi rivolti alla modifica e/o al

    Il calcolo del bonus

    La legge di bilancio 2017 (legge 232/16) potenzia il credito d'imposta per R&S. Tre gli strumenti messi in atto: proroga di un anno dell'incentivo; incremento a 20 milioni dell'importo massimo spettante; fissazione dell'aliquota di imposta al 50% per tutte le spese ammissibili; eliminazione, della

    Sanzionato l'insider «di se stesso»

    Anche l'insider di se stesso può essere sanzionato da Consob. Lo afferma la Corte di cassazione con la sentenza 24310 della Seconda sezione civile, depositata ieri. Con la decisione è respinto il ricorso di Luigi e Vincenzo Cremonini contro la decisione della Corte di appello di Bologna che nel

    – di Giovanni Negri

    Troppo lavoro fa male al cuore

    Troppo lavoro fa male al cuore. A questa conclusione è giunta la Corte di cassazione che ha respinto il ricorso dell'Inps e confermato che la malattia coronarica, da cui era affetto un avvocato dell'Inpdap, doveva essere considerata causa di servizio. Per la Suprema corte, il professionista, di 36

    – di Patrizia Maciocchi

    Da cartelle e liti le coperture per il flop della voluntary

    Dalla rottamazione delle cartelle (+701 milioni) e dalla chiusura delle liti tributarie (+400 milioni)arriva l'extragettito da oltre un miliardo per coprire il flop della seconda edizione della voluntary disclosure. Il rientro dei capitali 2.0 non ha convinto i contribuenti tanto da fermarsi a 530

    – di Marco Mobili

    Rottamazione-bis con meno vincoli

    La nuova rottamazione con l'Agenzia delle Entrate-Riscossione prevista dall'articolo 1 del Dl 148/2017 pubblicato sulla «Gazzetta Ufficiale» di ieri riguarda i carichi affidati dal 1° gennaio al 30 settembre 2017. Anche questa volta quindi non rileva la data di notifica della cartella di pagamento

    – di Luigi Lovecchio

    Al custode vietati i servizi extra

    Come Figaro rossiniano, tutti lo vogliono: i condòmini gli chiedono di andare a fare la spesa per la signora del terzo piano, passare in farmacia per quella del quarto, pulire in casa del signor Rossi e stirare le camicie del signor Bianchi. Tali attività, però, non rientrano nel mansionario del

    – di Vincenzo Di Domenico

    Entrate tributarie, boom dei ruoli incassati (+23,1%)

    Crescono le entrate tributarie e contributive del 2017 rispetto al 2016: lo confermano i dati resi noti oggi dal ministero dell'Economia, secondo i quali nel periodo gennaio-agosto c'è stato un incremento del 2,6% (+11.197 milioni di euro) rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente.

    – di Redazione

    Ritenuta Airbnb, oggi si paga la ritenuta del 21%

    Entro oggi va versata con F24 la ritenuta del 21% sugli affitti brevi che gli intermediari e i portali internet hanno pagato ai locatori nel mese settembre 2017.

    – di Luca De Stefani

    Trasmissione corrispettivi imprese grande distribuzione

    Adempimento: Termine ultimo per la trasmissione dei corrispettivi relativi alle operazioni effettuate nel mese precedente Soggetti: Sono tenute all'adempimento le Imprese che operano del settore della grande distribuzione (ai sensi dell'art. 4, comma ...

    – Scadenziario

I più letti di Norme & Tributi

Ultime novità

Dal catalogo del Sole 24 Ore

Scopri altri prodotti