Del governo-ombra di M5S restano fuori in sei (su diciotto)

    Erano diciotto, ne sono rimasti fuori sei. Ora che con la nomina dei sottosegretari e viceministri la formazione della squadra di governo penta-leghista può dirsi completa, è possibile fare il bilancio dell'Esecutivo-ombra presentato da Luigi Di Maio e inviato con una mail al Quirinale alla vigilia

    – di Riccardo Ferrazza

    Con i sottosegretari il Governo Conte sale a quota 64, uno in più di Renzi

    Con i 39 sottosegretari e 6 viceministrinominati ieri, il Governo Conte sale a quota 64 (escluso il premier stesso). La pattuglia, infatti, va ad aggiungersi ai 18 ministri e al sottosegretario alla presidenza Giancarlo Giorgetti, già scelti due settimane fa. Niente a che vedere con il record del

    – di Andrea Marini

    Le ordinanze "creative" di Massimo Bitonci, sottosegretario all'Economia

    Dai cibi etnici alla siesta nei parchi: una lunga serie di ordinanze "creative" ha caratterizzato le amministrazioni di Massimo Bitonci, classe 1965, attuale neo sottosegretario al ministero dell'Economia, già primo cittadino di Cittadella (due mandati, dal 2002 al 2012) e poi di Padova (dal 2014

    – di Barbara Ganz

    Le «navi bianche», quando i profughi dall'Africa erano italiani

    «Donne smunte, lacerate accaldate, affrante dalle fatiche, scosse dalle emozioni… Bimbi sparuti che le lunghe privazioni e l'ardore del clima hanno immiserito e stremato fino al limite». Si presentavano così i coloni dell'ormai "ex Impero" agli occhi di Zeno Garroni, regio commissario della

    – di Riccardo Ferrazza

    Comunali, lo sfondamento della Lega al Sud si ferma a Terni. Flop in Sicilia

    Il vento della Lega soffia forte solo al Centro-Nord. Le elezioni amministrative hanno confermato il radicamento del Carroccio sul territorio soprattutto nel settentrione, così come la difficoltà di sfondare nel Centro-Sud. Qui è Forza Italia che nella coalizione di centrodestra dimostra di

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Comunali: è corsa agli apparentamenti, c'è tempo fino a domenica

    Dopo i risultati del primo turno alle amministrative, parte ora la corsa agli apparentamenti per accaparrarsi i voti delle liste rimasti fuori dal secondo turno. La partita è delicata soprattutto nel centrodestra, in quelle realtà dove la coalizione si è presentata divisa. E' già chiusa invece la

    – di Andrea Gagliardi e Andrea Marini

    Ballottaggi, ecco tutte le sfide: la Lega punta ai voti M5s per fare bottino pieno

    Saranno soprattutto sfide tra centrodestra e centrosinistra quelle che caratterizzeranno i ballottaggi di domenica 24 giugno nei 14 capoluoghi di provincia nei quali i sindaci non sono stati eletti al primo turno. Con il M5s escluso dalle sfide principali (sarà in campo solo a Terni, Avellino e

    – di A. Gagliardi e V. Nuti

    Migranti, trattato di Dublino: come potrebbe cambiare sotto la spinta austriaca

    Tra Berlino e Bruxelles è in corso un tentativo (forse l'ultimo) per recuperare al summit europeo del 28 e 29 giugno la proposta di modifica del regolamento di Dublino sui migranti nella versione messa a punto dalla presidenza bulgara della Ue, respinto dai ministri degli Interni europei il 5

    – di Gerardo Pelosi

    M5S, perché dalle politiche alle amministrative i grillini perdono il 70% dei voti

    Come era prevedibile il primo turno delle prime elezioni di questa nuova fase politica ha prodotto solo un risultato parziale. I sindaci già eletti nei 109 comuni superiori ai 15.000 abitanti sono stati 34, di cui 6 nei 20 comuni capoluogo. La partita decisiva si giocherà il 24 Giugno quando gli

    – di Roberto D'Alimonte

    Vitalizi e Sud, le mosse del M5S per arginare l'egemonia di Salvini al governo

    «I nostri voti sono andati verso la Lega: chiudo il comitato e vado a dormire». L'analisi del voto di Enrico Lupardini, candidato del Movimento 5 Stelle nel municipio VIII di Roma (Garbatella), dove i pentastellati hanno raccolto appena il 13%, è brutale. Partire da un quartiere storicamente

    – di Riccardo Ferrazza

    M5S primo (ma al ballottaggio) nei tre Comuni dove governava

    Il M5s arretra un po' ovunque in questa tornata di amministrative. A resistere, sono quelle città dove i seguaci di Di Maio già amministravano il comune: Pomezia (in provincia di Roma), Ragusa in Sicilia e Assemini, più di 22mila elettori in provincia di Cagliari. In tutte queste città il Movimento

    – di Andrea Marini

    Comunali, M5S sconfitto nei Municipi a Roma: avanti il centrosinistra

    I candidati del Movimento Cinque Stelle subiscono una netta sconfitta nei due municipi, il III del Nomentano (Roma Nord) e l'VIII della Garbatella (Roma Sud), che ieri sono tornati al voto dopo la caduta delle precedenti amministrazioni a maggioranza 5 Stelle. In testa nelle preferenze dei

    – di Andrea Gagliardi

    Comunali, le roccaforti in provincia di Roma tradiscono i 5 Stelle

    Si ferma l'onda gialla in provincia di Roma. Dopo aver rappresentato il principale bacino di voti, insieme alla Sicilia, per i 5 Stelle i risultati delle città al voto domenica in provincia di Roma hanno riservato una brutta sorpresa. Nei 5 comuni al voto con più di 15mila abitanti (Anzio,

    – di Andrea Marini

    Toninelli, ex carabiniere e dimaiano: la carta M5S per arginare Salvini

    Dall'Arma al ministero delle Infrastrutture, di strada Danilo Toninelli ne ha fatta. Complice la fedeltà ai vertici del M5S e al capo politico Luigi Di Maio, ma anche l'attitudine alla negoziazione e allo studio, dimostrata sul campo quando era capogruppo del Movimento in commissione Affari

    – di Manuela Perrone

I più letti di Politica