Rottura definitiva: nasce Mdp

    E' la sconfitta di Renzi al referendum del 4 dicembre 2015 a segnare la definitiva rottura con la minoranza bersaniana: nel febbraio 2017 nasce nasce Articolo 1 - Movimento Democratico e Progressista, con leader Roberto Speranza, Arturo Scotto, Enrico Rossi e Pier Luigi Bersani. Nel gruppo entrano

    La scissione: nasce Sinistra italiana

    Dopo Civati, nel 2015 abbandonano il Pd anche Stefano Fassina e Alfredo D'Attorre, deputati dell'ala bersaniana. che danno vita al nuovo gruppo parlamentare "Sinistra italiana" al quale aderiscono 31 deputati

    Primi malumori, Civati lascia

    Dopo la conquista della segreteria da parte di Renzi nel 2013, nella sinistra interna si accendono i primi malumori che porteranno alla scissione. Il primo a lasciare è Pippo Civati, che fonda il movimento "Possibile"

    Si apre l'era Renzi

    Nel 2013 Matteo Renzi si candida alle primarie per la segreteria e viene eletto battendo Gianni Cuperlo e Pippo Civati. E' il via all'era Renzi.

    Bersani si dimette, arriva Epifani

    Nell'aprile del 2013, dopo il blitz dei 101 franchi tiratori nell'elezione del presidente della Repubblica contro Romano Prodi, candidato del partito, Pier Luigi Bersani si dimette da segretario. Giorgio Napolitano viene rieletto presidente e dà a Enrico Letta l'incarico di formare un nuovo

    Nel 2013 primo partito, ma con 4 milioni di voti in meno

    Dopo la caduta del governo Berlusconi e il governo Monti, nel febbraio 2013 si tengono le elezioni politiche. Il Pd è il primo partito ma perde quasi 4 milioni di voti rispetto alle politiche del 2008 e non è in grado di governare

    Rutelli lascia

    Francesco Rutelli è il primo a lasciare il Pd nel 2009, due anni dopo la fondazione. Già presidente della Margherita e candidato premier dell'Ulivo nel 2001, Rutelli disse addio al partito dopo l'arrivo alla segreteria Pd di Pier Luigi Bersani alla fine del 2009

    Franceschini "traghettatore" verso la segreteria Bersani

    Sconfitto dal Pdl alle elezioni 2008 (alle quali si era presentato solo in alleanza con l'Idv) e dopo la perdita della regione Sardegna, nel febbraio 2009 Veltroni si dimette da segretario. Dario Franceschini sarà segretario 'traghettatore' fino alle successive primarie, che segnano il trionfo di

    Veltroni segretario

    Il primo segretario del Pd è Walter Veltroni, che vince le primarie dopo aver lanciato la sua candidatura in un discorso al Lingotto di Torino nel marzo del 2007. "Fare un'Italia nuova. E' questa la ragione, la missione, il senso del Partito democratico", dice nel suo intervento.

    Nasce il nuovo partito

    Il 14 ottobre del 2007 è la data dell'elezione della costituente per il Pd. Qualche mese prima si erano svolti gli ultimi congressi di Ds e Margherita. Era stato Romano Prodi, nel corso del 2006, a lanciare la proposta di un Manifesto per il Partito democratico redatto da personalità del mondo

    Il Pd festeggia i dieci anni. Renzi: chi se ne va tradisce se stesso

    Il Pd compie oggi 10 anni e li ha festeggiati al teatro Eliseo di Roma. Era infatti il 14 ottobre del 2007 quando dal matrimonio di Ds e Margherita, figli della tradizione comunista il primo e di quella democristiana la seconda, veniva fondato questo partito. Il primo segretario è stato Walter

    – di Andrea Carli

    Gentiloni: preservare l'accordo sull'Iran, è nel nostro interesse

    «L'Italia prende atto della decisione del Presidente Trump di non rinnovare la certificazione dell'adempimento da parte di Teheran dell'accordo sul programma nucleare iraniano e si unisce alla preoccupazione espressa dai Capi di Stato e di Governo di Francia, Germania e Regno Unito per le possibili

    Sicilia, Antimafia: emerse criticità da audizioni sulle liste

    «Dalle audizioni con i presidenti delle commissioni elettorali regionali e circoscrizionali e con i Prefetti delle nove province siciliane sono emerse le criticità già ampiamente evidenziate dalla Commissione parlamentare in occasione delle precedenti verifiche». Lo scrive in una nota la

    – di Redazione online

    Clima, Gentiloni: pressing per convincere gli Usa sugli Accordi di Parigi

    L'Italia continuerà a premere sugli Stati Uniti affinché cambino posizione sugli Accordi sul clima di Parigi. Nella lotta ai cambiamenti climatici, ha spiegato il capo del Governo Paolo Gentiloni, intervenuto in mattinata a Roma a un convegno del Cnr su "Clima, agricoltura e migrazioni" - abbiamo

    La legge elettorale supera il voto segreto, sì della Camera

    I franchi tiratori ci sono stati. Una quarantina secondo gli addetti ai lavori. E altri 40 sono stati gli assenti, di cui oltre una decina "non giustificati". In tutto si calcola che alla fine siano stati 66 i voti mancanti. Non abasstanza, tuttavia, per impedire il via libera della Camera al

    – di Barbara Fiammeri

    Scheda unica, niente voto disgiunto: come funziona la nuova legge elettorale

    Il Rosatellum 2.0 va. L'approvazione da parte della Camera consegna un testo che può considerarsi già alla stregua di quello finale. E' infatti inverosimile che il Senato possa apportarvi modifiche, che poi non ci sarebbe il tempo per sottoporre a un secondo giro a Montecitorio.

    – di Mariolina Sesto

    Candidature all'estero ("Salva-Verdini")

    Chi risiede in Italia potrà candidarsi anche nella circoscrizione estero. Per M5s e Mdp la norma serve a far candidare Denis Verdini fuori dall'Italia, il Pd e i verdiniani negano.

I più letti di Politica