Il tuo profilo? Vale meno di 2 centesimi

    Nel linguaggio del nuovo mondo digitale, la parola «persona» sta sparendo. L'individuo è sempre più un «utente». Oppure un «surfer», che è il termine per indicare colui che naviga su Internet. Così un qualunque servizio che abbia a che fare con la rete non è più pensato per le persone, ma per gli

    – Biagio Simonetta

    Dipendenza da smartphone, è ora che anche Google e Apple si muovano

    Monitoriamo praticamente tutto: il numero di passi che facciamo, i chilometri di corsa, le vasche in piscina; gli smartwatch ci dicono se è il momento di alzarci dalla sedia perché siamo seduti da troppo tempo, ci chiedono anche di prendere un bel respiro, ogni tanto. L'idea di fondo dei produttori

    – di Luca Salvioli

    Da Twitter a Instagram, così i social aiutano a diagnosticare i disturbi psichici

    Dimmi come twitti, ti dirò che disturbo hai: secondo uno studio della National Tsing Hua University di Taiwan è possibile diagnosticare alcune patologie analizzando il modo in cui gli utenti utilizzano il social network. In particolare, i segni di un disturbo bipolare possono essere riconoscibili

    – di Francesca Milano

    Così WeChat si è preso la Cina

    Pagamenti digitali anche nel business di Tencent, società di investimento molto attiva in ambito gaming, che ha sposato da un po' di tempo il mercato del mobile payment. La holding con sede a Shenzhen è proprietaria della famosa applicazione di messaggistica istantanea WeChat, che è anche la più

    Le mosse di Alibaba

    Il servizio stavolta si chiama Alipay, ed è stato lanciato dal colosso cinese dell'eCommerce. E' una piattaforma di pagamento via App che offre servizi molto simili a quelli degli altri operatori del fintech. Da poco è arrivato anche in Italia, grazie a un accordo con Unicredit. Ma serve, per ora,

    I prestiti di Amazon Lending

    Non una piattaforma di pagamenti digitali, ma di prestiti a piccoli imprenditori. E' Amazon Lending, legata al colosso dell'eCommerce. Per ora funziona solo in Usa, Giappone e Regno Unito, ma ha già erogato circa 3 miliardi di dollari di prestiti. Anche qui, la vera forza è la velocità. Il prestito

    L'italiana Satispay

    E' totalmente made in Italy il servizio firmato Satispay, applicazione inventata a Cuneo dall'omonima startup con l'obiettivo di eliminare l'utilizzo del contante. Il servizio di pagamento via smartphone è il vero punto di forza. A differenza di Apple Pay, la startup italiana ha ideato un sistema

    L'app di Poste Pay

    Un sistema di pagamento immediato lo offre anche poste, l'app Postepay che consente lo scambio di denaro tra persone. I pagamenti in modalità P2P, da Postepay a Postepay, permettono di inviare e richiedere denaro in tempo reale a tutti i contatti della rubrica telefonica che hanno una carta

    PayPal.Me

    Altro servizio utile per inviare e ricevere denaro da famiglia e amici è quello offerto da PyaPal, pioniera di questo settore con oltre 200milioni di utenti in tutto il mondo. Ovviamente gli utenti devono disporre di un account PayPal, e attraverso questo viene creato un link (paypal.me/nome). Poi

    Pagamenti su Facebook

    Se ci basassimo solo sui numeri, potremmo dire che Facebook è la banca più grande del mondo. Già, la banca. Perché negli infiniti progetti targati Mark Zuckerberg, il social network da due miliardi di utenti sarà una piattaforma con servizi ...

    Apple Pay

    E' il servizio di pagamento istantaneo made in Apple. Consente di pagare beni o servizi senza utilizzare carte o contanti, ma semplicemente avvicinando l'iPhone (o il Watch) ad un pos con tecnologia NFC. Consente anche il pagamento anche all'interno delle App per pagare - tra le altre cose - un

    Corporate America riparte

    Gli investimenti produttivi domestici negli Usa riprendono slancio, incoraggiati dalla riforma fiscale del presidente Trump, e ora per le incertezze su una possibile uscita dall'accordo commerciale Nafta. Le grandi aziende annunciano nuovi impianti, ...

    Il bond di sistema premia le Pmi

    Fare ripartire gli investimenti anche attraverso la finanza. E' lo spirito dell'«Elite basket bond», strumento dedicato al finanziamento delle Pmi, illustrato ieri alla Borsa di Milanodavanti a imprenditori e investitori. Il primo "bond di sistema" ...

    Criptovalute, Telegram prepara Ico da record: 1,2 miliardi di dollari

    Non solo Kodak è pronta a lanciarsi nel criptomondo. Ora anche Telegram si prepara a creare la propria criptovaluta in una Ico, un'offerta iniziale di valute, che non ha eguali: almeno 1,2 miliardi di dollari, tra una parte per investitori istituzionali e una destinata ai privati. Per avere un'idea

    – di Pierangelo Soldavini

    WhatsApp, ecco perché video e audio supereranno i messaggi scritti

    WhatsApp cambia ancora e, dopo aver rivoluzionato le comunicazioni istantanee con i messaggi vocali, si prepara al lancio delle note video. La novità sarà attiva nei prossimi giorni sulla app tra le più usate in tutto il mondo. La funzione video permetterà di registrare un breve filmato e di

    – di Francesca Milano

    «Due ore per cancellare dai social i contenuti di propaganda terroristica»

    «Il campo di battaglia non è in Siria o in Iraq», è in Rete. Così la pensa il commissario europeo agli Affari interni, Dimitris Avramopoulos che ha dettato tempi strettissimi («una o due ore al massimo») ai colossi del web per rimuovere da internet i contenuti illegali, in particolare, quelli

    – di Francesca Milano

I più letti di Tecnologia