R

 

Reference entity




Si parla di Reference entity nei contratti di derivati quando ci si riferisce all'emittente delle obbligazioni oggetto del contratto. Per esempio, in un Credit default swap c'è chi compra la protezione contro il rischio di fallimento; c'è chi vende la protezione; e c'è l'ente oggetto della protezione, quell'ente che ha emesso le obbligazioni contro il cui mancato rimborso ci si vuole proteggere. Questa reference entity può essere un'impresa o un ente pubblico. L'identificazione dell'emittente e dell'obbligazione sono premesse indispensabili per la definizione del contratto, perché solamente valutando l'emittente nel suo profilo creditizio sarà possibile attribuire un prezzo «assicurativo» all'obbligazione in oggetto. Al peggioramento del profilo creditizio della reference entity, il venditore della protezione dovrà intervenire e onorare il suo contratto, effettuando i versamenti dovuti.
Per valutare il rischio creditizio della reference entity occorre poter simulare scenari futuri oppure affidarsi al rating, ma quest'ultima soluzione non è sempre facile, perché le società che ne sono provviste non sono numerose.
(vedi anche Credit default swap, Credit derivatives, Credit event, derivati)

 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor

Magazine

  Tutte le iniziative Per i professionisti
 

BATMAN LA LEGGENDA

La raccolta di storie illustrate a colori per vivere le avventure dell'eroe mascherato. Dal 26 febbraio in edicola

 
Oggi + Inviati + Visti + Votati

Annunci