ILSOLE24ORE.COM > Notizie Economia e Lavoro ARCHIVIO

Berlusconi: 5mila euro per ogni nato e sblocco del fondo sui prestiti alle imprese

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
30 ottobre 2008

Un prestito di 5 mila euro a tutti i nuovi nati delle famiglie numerose e lo sblocco in tempi rapidi del Fondo di garanzia sui prestiti alle imprese. Inizia a definirsi il pacchetto di aiuti per famiglie e aziende che il governo intende adottare a fronte delle ripercussioni della crisi finanziaria sull'economia reale. Di certo al momento non c'è niente, ma l'esecutivo nel corso del tavolo a palazzo Chigi con banche e imprese ha ascoltato le richieste delle diverse associazioni assicurando un intervento rapido anche sui fondi per le infrastrutture.

Un invito all'ottimismo è arrivato dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che aprendo la riunione ha garantito che il governo è «attento alle esigenze delle imprese». Dalla garanzia sul credito alle Pmi allo sblocco dei fondi per le grandi opere, dal potenziamento del Fondo Confidi a un innalzamento al 40% del tetto di indeducibilità degli interessi passivi, dalla detassazione degli utili reinvestiti all'aumento del tetto di compensazione automatica del credito d'imposta fino a 1 milione di euro. Sono molte le richieste avanzate dalla Confidustria al governo a sostegno delle imprese. Ma è necessario anche, secondo i commercianti, aiutare le famiglie per far ripartire i consumi attraverso la detassazione delle tredicesime e degli straordinari, oltre che una modifica degli studi di settore.

Il governo ha preso nota delle esigenze e ha assicurato che il Fondo di garanzia sui prestiti alle imprese in difficoltà(attualmente di 600 milioni) sarà operativo in una settimana ed esteso agli artigiani. Tempi rapidi anche per le risorse alle infrastrutture. Da subito, ha garantito Scajola, sono a disposizione 16,3 miliardi che derivano dai fondi europei per lo sviluppo (15 miliardi di finanziamenti della Cdp sarebbero invece ancora bloccati). A garantire sul credito per le aziende anche l'Associazione bancaria italiana. Il presidente Faissola ha dichiarato, infatti, la piena disponibilità degli istituti di credito a continuare a dare sostegno alle imprese. Per le famiglie, invece, la novità è stata annunciata dallo stesso premier: un prestito di 5 mila euro per tutti i nuovi nati delle famiglie numerose con reddito basso, da restituire in 4-5 anni a un tasso modesto intorno al 4 per cento. Ancora in 'stand by', invece, la detassazione delle tredicesime. Il governo avrebbe nuovamente fatto capire che si tratta di un'operazione costosa per la quale al momento le risorse non ci sono. Per i prestiti alle famiglie, invece, la copertura finanziaria sarebbe assicurata per 35 milioni da un Fondo nella disponibilità del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Carlo Giovanardi.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 maggio 2010
6 aprile 2010
6 maggio 2010
 
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-