ILSOLE24ORE.COM > Notizie Norme e Tributi ARCHIVIO

ComUnica e assunzioni conquistano più tempo

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
Mercoledí 21 Aprile 2010

Antonino Cannioto
Giuseppe Maccarone
Le aziende di nuova costituzione - obbligate a utilizzare la comunicazione unica di impresa (ComUnica) - che, contestualmente all'inizio di attività aziendale, assumono lavoratori, hanno cinque giorni di tempo per trasmettere al centro per l'impiego competente la comunicazione di costituzione del rapporto di lavoro. Il ministero del Lavoro, con la lettera circolare protocollo 7155/2010, risolve così una questione che è stata messa in evidenza a seguito dell'entrata in vigore dell'obbligo di utilizzare ComUnica. In tale circostanza, le nuove aziende che hanno necessità di iniziare l'attività anche con il personale dipendente (ovvero con i co.co.co, con gli agenti e rappresentanti di commercio a prestazione coordinata e continuativa prevalentemente personale, con gli associati in partecipazione con apporto lavorativo, con soggetti che effettuano tirocini di formazione e di orientamento eccetera) sono nell'impossibilità di trasmettere la comunicazione anticipata della costituzione del rapporto di lavoro (Unilav).
Secondo la legge 296/06, tutti i datori di lavoro devono comunicare online l'instaurazione, la proroga, la trasformazione e la cessazione dei rapporti di lavoro, nonché il trasferimento d'azienda e la modifica della ragione sociale. Se l'adempimento riguarda l'assunzione di lavoratori, l'inoltro deve avvenire almeno il giorno precedente l'inizio della prestazione. L'applicativo che si utilizza per la trasmissione online del modello Unilav richiede il codice fiscale attribuito all'impresa, senza il quale non è possibile completare la denuncia. Questo dato viene fornito quando si inoltra la comunicazione unica d'impresa, vale a dire il giorno della sua costituzione e questo genera un disallineamento in quanto l'azienda ne entra in possesso in un momento successivo rispetto alla tempistica stabilita per informare il centro per l'impiego.
Secondo il ministero del Lavoro questa situazione può essere assimilata ai casi di forza maggiore, rendendo così possibile l'applicazione della deroga contenuta nella nota protocollo 4746/07 che consente l'invio della comunicazione online di costituzione del rapporto di lavoro nei cinque giorni successivi all'inizio della prestazione, senza dover, preventivamente, inviare alcun dato.
I tecnici ministeriali precisano che la causa di forza maggiore è rinvenibile nella corrispondenza tra la data indicata nella comunicazione unica di impresa e quella di inizio rapporto, inserita nel successivo modello Unilav. Resta per il datore di lavoro l'obbligo di consegnare al lavoratore la copia della lettera di assunzione contenente, tra l'altro, i dati relativi alla trasparenza del rapporto (decreto legislativo 152/97). Adempimento che, in questo caso particolare, non può essere assolto consegnando al neo assunto la stampa del modello Unilav, non ancora disponibile.
Le difficoltà operative descritte non si riscontrano nell'ipotesi in cui l'azienda inizia l'attività senza personale, poiché l'eventuale costituzione dei rapporti di lavoro avviene successivamente; in questo caso, va ricordato che l'apertura delle posizione Inps e Inail può avvenire al di fuori di ComUnica, utilizzando i consueti canali telematici.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Superato l'ostacolo operativo




La regola generale
Secondo la legge 296/06 tutti i datori di lavoro devono comunicare online: instaurazione, proroga, trasformazione e cessazione del rapporto di lavoro, nonché trasferimento d'azienda e modifica della ragione sociale. Se l'adempimento riguarda l'assunzione di lavoratori, la comunicazione in via telematica deve avvenire almeno il giorno precedente l'inizio della prestazione
Il caso
Le imprese che, contestualmente all'avvio dell'attività attraverso la comunicazione unica, hanno l'esigenza di impiegare il personale fin dal primo giorno si trovano nell'impossibilità di adempiere all'obbligo della comunicazione preventiva di assunzione
I cinque giorni
Secondo i tecnici del ministero del Lavoro questa situazione può rientrare nei casi di "forza maggiore" a cui fa riferimento lo stesso ministero in una nota protocollo precedente (n.4746 del 14 febbraio 2007): in questi casi è possibile comunicare l'assunzione di personale entro cinque giorni dall'inizio dell'attività lavorativa

Mercoledí 21 Aprile 2010
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
22 maggio 2010
21 maggio 2010
21 maggio 2010
20 maggio 2010
20 aprile 2010
 
Gli esperti del ministero rispondono a tutti i dubbi sugli incentivi
La liquidazione: rimborsi e debiti
I redditi da dichiarare
La salute e gli altri sconti
La famiglia e la casa
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-