ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati ARCHIVIO

Scaroni: «Per Eni risultati eccellenti nel primo trimestre»

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
24 aprile 2008

Eni ha ridotto le perdite a Piazza Affari dopo i conti del primo trimestre. I titoli del gruppo petrolifero hanno toccato un minimo a 23,95 euro (-1,6%), poco prima della pubblicazione dei risultati mentre alle ore 15,40 cedevano il -0,21% (24,29 euro). Estremamente vivaci gli scambi: sono passati di mano oltre 25 milioni di pezzi, quando la media degli ultimi trenta giorni per l'intera seduta è di 19 milioni.

Eni ha chiuso il primo trimestre con un utile netto in progresso del 28,3% a 3,32 miliardi di euro, una produzione di idrocarburi in rialzo del 3,6% a 1,796 milioni di barili al giorno e una crescita del 9,3% a 30,91 miliardi di metri cubi delle vendite di gas. Nel I trimestre «Eni ha conseguito risultati eccellenti grazie alla solida performance industriale ed agli elevati prezzi del petrolio. Fattori positivi attenuati dall'apprezzamento dell'euro e dallo sfavorevole scenario prezzi/costi nei business downstream». Così l'amministratore delegato Paolo Scaroni che aggiunge: «Stiamo realizzando la nostra strategia estraendo valore dalle acquisizioni del 2007 e focalizzandoci sul continuo miglioramento operativo in tutti i business»

La produzione di idrocarburi è cresciuta nel primo trimestre del 2008 a 1,796 milioni di boe/giorno, in aumento del 3,6% rispetto al primo trimestre 2007. Questo soprattutto - spiega Eni nel comunicato sui risultati del primo trimestre del 2008 - per effetto essenzialmente del contributo degli asset acquisiti nel corso del 2007 nel Golfo del Messico e in Congo e dellôacquisizione di Burren Energy con effetto primo gennaio 2008 (complessivamente 118 mila boe/giorno), nonché dell'avvio di giacimenti in Egitto ed Angola e della positiva performance in Kazakhstan.

Questi fattori positivi sono stati parzialmente compensati dallôimpatto di fermate di impianti e inconvenienti tecnici nel Mare del Nord e in Nigeria e dal declino produttivo di giacimenti maturi. In aumento anche le vendite di gas nel mondo: 30,91 miliardi dimetri cubi, in aumento del 9,3% per effetto di condizioni climatiche più rigide e della crescita organica registrata nelle vendite internazionali. I prezzi medi di realizzo del petrolio e del gas sono in aumento mediamente del 45,5% trainati dall'incremento del prezzo di riferimento del Brent (+67,8% rispetto al primo trimestre 2007).

Opa sull'indiana Hoec. Eni Holding, società controllata al 100% da Eni Spa, ha lanciato un'offerta pubblica obbligatoria per l'acquisto del 20% del capitale di Hoec a un prezzo di 144,2 rupie per azione. All'inizio di quest'anno Eni Holding ha completato l'acqisizione di Burren Energy, acquistando indirettamente una quota di partecipazione pari al 27,17% del capitale esistente di Hoec, società petrolifera indiana quotata presso il Bombay Stock Exchange e il National Stock Exchange of India. La normativa indiana in materia di acquisizioni di società quotate prevede l'obbligo da parte di Eni Holding di lanciare un'offerta rivolta a non meno del 20% del capitale esistente di Hoec a un prezzo pari o superiore al prezzo minimo previsto dalla normativa. Il prezzo dell'offerta lanciata da Eni Holding è pari al prezzo minimo stabilito dalla normativa. Il valore complessivo dell'offerta (ipotizzando che essa sia interamente accettata) è di 3.765,8 milioni di rupie (equivalenti a circa 59 milioni di euro).

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.