ILSOLE24ORE.COM > Notizie Finanza e Mercati ARCHIVIO

Stop della Corte d'Appello belga alla vendita di Fortis a Bnp

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
13 dicembre 2008
Bpm, via libera al nuovo statuto.
Mazzotta: «Beghe archivate»

Semaforo rosso da parte della giustizia belga sull'accordo concluso in ottobre per salvare dal fallimento la banca belga-olandese Fortis, secondo quanto riferisce la rete televisiva pubblica olandese Nos.

La Corte d'Appello di Bruxelles ha riconosciuto il diritto dei piccoli azionisti di Fortis di essere interpellati sulla scissione della banca e ha congelato la vendita allo stato olandese degli asset di Fortis nei Paesi bassi e la vendita allo Stato belga di quelli in Belgio.

Le attività di Fortis erano state nazionalizzate dalla banca centrale olandese per 16,8 miliardi di euro; il gruppo bancario francese Bnp Paribas ha rilevato il controllo delle attività bancarie e assicurative belghe e olandesi. Alla giustizia belga si erano rivolti due azionisti che contestavano l'accordo perché non consultati. La corte ha stabilito che l'accordo resterà sospeso finche gli azionisti non avranno l'opportunità di pronunciarsi.

Secondo la rete televisiva olandese i governi belga e olandese potrebbero contestare la decisione. In effetti l'esecutivo di Bruxelles guidato dal primo ministro Yves Leterme ha già fatto sapere attraverso una nota che la sentenza non dovrebbe fermare l'operazione. La priorità è «proteggere dipendenti e clienti» e la «migliore garanzia» è proprio la vendita ai francesi.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.