ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Veltroni: «Sgravi fiscali per dipendenti e pensionati»

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
25 ottobre 2008
Galleria fotografica

«Credo, da quello che ho visto e saputo dei due cortei, che sia la più grande manifestazione di un partito che si sia svolta da molti anni a questa parte in Italia. È uno spettacolo molto bello per la democrazia, è una prova molto bella di vita della democrazia italiana, che con questa serenità e tranquillità manifesta una partecipazione che anche le nostre più rosee aspettative non immaginavano».

Così il segretario del Pd Walter Veltroni, mentre sfila verso il Circo Massimo, commenta la partecipazione alla prima manifestazione nazionale del partito. «Era quello che speravamo ed è quello che è successo», ha detto Veltroni.

Ecco i passaggi più importanti dell'intervento del segretario del Partito Democratico:

I riformisti
«Questa è la più grande manifestazione di massa del riformismo italiano perchè in Italia un cittadino su tre si riconosce e crede nel riformismo moderno». «Siamo in tanti - ha aggiunto - perchè vogliamo bene all'Italia e l'Italia è migliore della destra che la governa». «Noi siamo per una democrazia - ha affermato Veltroni - che decida, decida velocemente ma non con pericolose concentrazioni di potere».

L'Italia antifascista
«L'Italia, signor presidente del Consiglio, è un paese antifascista». «A chi le chiedeva se fosse antifascista, lei ha risposto con fastidio, dicendo che non ha tempo da perdere, che ha cose più importanti di cui occuparsi della Resistenza e dell'antifascismo». Sarkozy, ha aggiunto il leader del Pd, « non avrebbe detto questo della Resistenza guidata dal generale De Gaulle, ogni francese è figlio orgoglioso della Parigi liberata dai fascisti».
Secondo Veltroni «né McCain né Obama avrebbero risposto con un'alzata di spalle a una domanda sulla decisione del presidente Roosevelt di mandare a combattere e a morire migliaia di ragazzi americani: sono morti per noi, per la libertà e la democrazia».

La democrazia
La democrazia, dice il segretario del Pd a Berlusconi «non é un consiglio d'amministrazione. La minaccia irresponsabile e pericolosa di intervenire attraverso le forze dell'ordine dentro quei templi del sapere, della conoscenza e del dialogo che sono le università, é stata qualcosa di abnorme e di mai visto prima». Puntuale, prosegue Veltroni «ancora una volta, é poi arrivata la smentita del Presidente del Consiglio»

Il Governo Berlusconi
«È totalmente inadeguato a fronteggiare la gravissima crisi che stiamo vivendo. E lo é per una ragione semplice: perché non ha nel cuore l'Italia che produce e che lavora, l'Italia che soffre». «È un governo - dice il segretario Pd - che si occupa di rassicurare i potenti di questo paese, piuttosto che di combattere la drammatica situazione di imprese e lavoratori. L'Italia può essere altro. L'Italia è altro».

Le tasse
«Vorrei porre qui la domanda che si stanno facendo gli imprenditori e tutti gli italiani: dove é finita la promessa di ridurre le tasse? Di portare la pressione fiscale sotto il 40 per cento? La verità é che le tasse le stanno aumentando. Voglio ripeterlo: le tasse stanno aumentando». E questo, sottolinea Veltroni, «proprio in una fase di recessione, quando si dovrebbe consentire a chi ha redditi medi e bassi di poter aumentare i propri consumi».

La crisi
«Le misure per stabilizzare la crisi finanziaria, prese a livello europeo, sono giuste e necessarie, ma non sono sufficienti. Ne servono altre, indispensabili: il sostegno con un fondo di garanzia alle micro e piccole imprese, un piano di investimenti in infrastrutture e soprattutto un intervento per aumentare i redditi da lavoro, i salari, gli stipendi, le pensioni degli italiani. In particolare, noi chiediamo di ridurre, a partire dalla prossima tredicesima, il peso delle tasse sui lavoratori dipendenti e sui pensionati. Proponiamo di destinare a questa misura sei miliardi di euro, in un insieme di interventi che valgono lo 0,5 per cento del Pil». Poi Veltroni sottolinea: «Abbiamo presentato proposte per sostenere l'economia reale. Se queste priorità saranno riconosciute noi faremo, come sempre, la nostra parte. La faremo, come ho detto, per l'Italia, non certo per Berlusconi».

La scuola
Attacco a tutto campo al Governo sulla scuola dal segretario del Pd, Walter Veltroni, nel suo discorso al Circo Massimo. «Non vi interessa la scuola -dice - perché la vostra scuola è la televisione. E la vostra diseducazione civile rimbalza fin dentro le scuole».

Romano Prodi
Il segretario del Pd suscita l'applauso della piazza quando dice: «Romano Prodi è stato un uomo di governo che ha pensato all'Italia e non a se stesso».

Il futuro
«Non conservare quello che c'é. Non assegnare al riformismo il compito di difendere anche importanti conquiste del passato. No, é il tempo della costruzione dell'Italia del nuovo secolo». Sono gli obiettivi che Walter Veltroni indica ai tantissimi militanti del partito democratico. «È il tempo del coraggio riformista, non della pigrizia conservatrice», aggiunge.

Roverto Saviano
«A Roberto Saviano va il grazie di tutti noi che oggi siamo qui in questa piazza». Il leader Pd si rivolge all'Italia «delle 250 mila persone che con una firma si sono strette attorno ad un ragazzo di ventotto anni che rischia ogni giorno la vita e che continua a combattere contro la camorra con le sole armi che possiede e vuole usare la passione civile, il coraggio delle idee e la straordinaria forza della scrittura, che arriva lì dove la violenza e la stupidità di uomini che non valgono nulla non arriveranno mai».

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-