ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Treno contro aereo da Roma a Milano

dagli inviati Nicoletta Cottone e Gianni Dragoni

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
14 dicembre 2008

Il debutto dell'alta velocità vissuto a bordo di un treno Av Fast di Trenitalia in competizione con un aereo dell'Alitalia, per misurare durata e costi del viaggio. Il risultato: il tempo totale del viaggio in aereo è di circa un'ora in meno, ma al prezzo di oltre duecento euro in più. Sulle rotaie vinta la sfida delle tre ore e mezza Roma-MIlano, con 5 minuti di anticipo

Torna alla home


Treno contro aereo sulla direttrice Roma-Milano. La sfida parte nel primo giorno di apertura dell'alta velocità, domenica 14 dicembre. Una gara con un preciso regolamento che prende il via dalla redazione romana del Sole 24 Ore, in via del Corso, nel cuore di Roma e termina dinanzi al Duomo di Milano. Partecipano alla competizione, seguita in diretta on line dal sito del quotidiano, due giornalisti del Sole 24 Ore, Nicoletta Cottone e Gianni Dragoni, per mettere a confronto tempi di percorrenza, costo, comodità e intoppi del viaggio Roma-Milano sui binari o fra le nuvole. Il treno Av Fast di Trenitalia corre sui binari dell'alta velocità, l'aereo dell'Alitalia solca le nuvole per raggiungere dalla Capitale la metropoli milanese. Partenza alle 13,45, con foto di rito alla partenza. Nicoletta Cottone viaggia a bordo del treno Av Fast di Trenitalia, la cui partenza è prevista alle 14,15 dalla stazione Termini e l'arrivo a Milano centrale, senza fermate intermedie, alle 17,45. Gianni Dragoni su un aereo Md 80 dell'Alitalia, in partenza alle 15 da Fiumicino (volo AZ2070) e arrivo a Linate alle 16,10. Le prenotazioni sono state fatte sabato 13, on line, perché le agenzie di viaggio erano chiuse. Comprare il biglietto del treno è stato semplice, più laborioso entrare in contatto con il call center Alitalia per la prenotazione dei biglietti e il successivo acquisto in rete. Costo dei biglietti: treno in prima classe 93,10 euro, aereo 254,95 euro (di cui 72,95 di tasse e supplementi).

Ore 13.45 - Partenza da via del Corso, Roma
Appuntamento davanti al portone della redazione romana del Sole per la foto al via del check, poi in taxi verso la stazione e l'aeroporto. Il pallido sole della prima mattinata è stato nascosto dalle nuvole. In via del Corso impazza lo shopping natalizio. Si parte.
Nicoletta (treno), ore 13.52 - Alla stazione Termini
Sette minuti per arrivare a Termini. La stazione brulica di gente. Il tabellone annuncia Milano Centrale, binario 7, nessuna fermata intermedia.
Gianni (aereo), ore 14.11 - Arrivo a Fiumicino
Il taxi ha impiegato 25 minuti. Aeroporto semideserto. Il check-in si fa in pochi minuti, un po' di coda al varco di sicurezza, solo uno è aperto.
Nicoletta (treno), ore 14.17 - Non è un Frecciarossa
Partenza dal binario 7. Molti i passeggeri sorpresi: viaggiamo a bordo di un Etr 500 senza la livrea rossa del mitico Frecciarossa. È il primo treno in partenza dalla Capitale che ci porterà a Milano in tre ore e mezza. Il binario alla stazione Termini non è dedicato, non ci sono i servizi sotto bordo.
Nicoletta (treno), ore 14.50 - E i cioccolatini dove sono?
Il benvenuto a bordo non arriva con cioccolatini e giornali come promette la pubblicità. Passa il carrello come sull'aereo e offre una bibita e uno snack dolce o salato con annessa salvietta rinfrescante targata Trenitalia. Ci si lamenta perché la cosiddetta "metropolitana veloce d'Italia", capace in tre ore e mezza di portare il passeggero dal Colosseo al Duomo, non mantiene le promesse.
Gianni (aereo), ore 15.25 - Cambio di aereo
L'imbarco avviene con l'autobus. L'aereo è stato sostituito, un Airbus A319 anziché un Md80. Ci sono state doppie assegnazioni di posti, la hostess invita i passeggeri a sedersi sulle poltrone libere. A bordo circa 70 persone. Partenza in ritardo, alle 15.25 l'aereo si muove dal parcheggio.
Nicoletta (treno), ore 15.30 - A 300 all'ora
Arriva il controllore. Subito tutti chiedono perché non siamo sul mitico Frecciarossa. «I treni - spiega il controllore - vengono composti in base agli orari con determinati materiali. Questo è a tutti gli effetti un Av (Alta Velocità)». La presenza di giornali a bordo, spiega, dipende dalla fascia oraria, i cioccolatini ci sono sempre. Evidentemente, commenta un signore di mezza età, «hanno saputo che ho il diabete..».. Intanto il treno procede spedito: siamo a 300 all'ora.
Nicoletta (treno), ore 16.14 - Le impressioni di un habitué del Roma-Milano
«Vado tre volte al mese a Milano - spiega Roberto Giovagnoli, 84 anni - e preferisco il treno anche per la spesa: qui viaggio con una settantina di euro perché ho la carta argento, mentre l'aereo prenotato all'ultimo momento mi costa almeno 250 euro». È un po' deluso perché non siamo su un Frecciarossa, ma «l'importante è che rispetti l'orario».
Nicoletta (treno), ore 16.30 - A Bologna
Treno fermo per tre minuti prima della stazione di Bologna. Poi si riparte lentamente e si passa dal binario uno della stazione.
Per Domenico Zito, 37 anni, impiegato di banca, «l'alta velocità darà un grande colpo agli spostamenti aerei, soprattutto se manterranno la promessa di scendere a tre ore».
Il treno sfreccia. Siamo nel cuore dell'alta velocità.
Gianni (aereo), ore 16.30 - Atterraggio a Linate
L'aereo atterra a Linate alle 16.30, dopo 50 minuti di volo tranquillo, durante il quale viene offerta aranciata, coca cola, caffé, con salatini o biscotti. Lo sbarco è con l'autobus, alle 16.40 i passeggeri entrano in aerostazione.
Il viaggio è andato bene, anche se c'è un ritardo di mezz'ora sull'orario previsto. Adesso si va in taxi.
Nicoletta (treno), ore 16.45 - Cioccolatino!
Arriva un bacio Perugina rosso e il signore diabetico (che non è quello della foto) si rianima. Il treno corre sui binari dell'alta velocità.
Gianni (aereo), ore 17.04 - Davanti alla Madonnina
Arrivo in piazza Duomo dopo 21 minuti di taxi da Linate. Il viaggio in aereo è stato più rapido di quello in treno.
Nicoletta (treno), ore 17.42 - Arrivo in Centrale (in anticipo!)
Il treno arriva a Milano con tre minuti di anticipo. Considerando i due minuti di ritardo alla partenza, il percorso è stato compiuto in 5 minuti meno del previsto. La promessa dell'Alta velocità Roma-Milano in tre ore e mezza è mantenuta.
Nicoletta (treno), ore 18.05 - Più di duecento euro per un'ora
Arrivo in Piazza Duomo. Il viaggio in treno è durato complessivamente un'ora e un minuto in più, ma è costato 205,15 euro in meno.
14 dicembre 2008
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-