ILSOLE24ORE.COM > Notizie Italia ARCHIVIO

Pubblico impiego: reperibilità più ampia per chi è in malattia

di Claudio Tucci

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
29 ottobre 2009
L'Abc della riforma Brunetta


Fasce di reperibilità di 7 ore per il dipendente pubblico malato e, da metà novembre, i certificati di malattia si invieranno all'Inps on line. Lo farà direttamente il medico e se si ripetono assenze protratte per più di 10 giorni diventa obbligatorio farsi vedere da una struttura sanitaria pubblica o da un dottore convenzionato. L'annuncio arriva, da Palazzo Vidoni, direttamente dal ministro Renato Brunetta, che ha fatto il punto sul primo anno di applicazione delle misure "antifannulloni", contenute nella manovra estiva 2008. In 12 mesi le assenze si sono ridotte del 38%, con un recupero di oltre 14 milioni di giornate lavorate. «È come - ha sottolineato Brunetta - se avessero lavorato 70mila impiegati in più».

Il ministro ha annunciato, poi, un dietrofront sulle consistenza delle fasce di reperibilità, portate, quest'estate, a 4 ore, dopo che la legge 133/2008 le aveva estese a 10 ore giornaliere. Utilizzando la facoltà prevista nel decreto attuativo di riforma del pubblico impiego (firmato ieri dal Capo dello Stato, in Gazzetta Ufficiale, sabato prossimo, per entrare in vigore a novembre), Brunetta ha dichiarato l'intenzione di voler procedere a innalzare nuovamente le fasce orarie, portandole a 7 ore giornaliere.

La motivazione, ha spiegato il titolare di Palazzo Vidoni, è la preoccupante, a suo dire, «ripresa di comportamenti opportunistici» nei mesi di agosto e settembre dei dipendenti pubblici, che hanno visto crescere le assenze dal lavoro, rispettivamente, del 16 del 24,2 per cento. Le nuove fasce orarie saranno, quindi, dalle ore 9 alle ore 13, la mattina, e dalle ore 15 alle 18, il pomeriggio. La misura, però, non interesserà tutti i dipendenti pubblici malati. Saranno, infatti, previste eccezione nei casi di malattia più gravi, quali, spiega il ministro, le patologie oncologiche. I dirigenti dovranno, comunque, vigilare sui casi sospetti. Responsabili troppo "permissivi" saranno punti con la decurtazione o la mancata attribuzione della retribuzione di risultato, fino alla più grave sospensione dall'incarico, con privazione della retribuzione. Rischia, anche, il medico se attesta il falso: carcere, radiazione dall'albo, decadenza della convenzione con il Ssn e licenziamento in tronco, se dipendente di struttura pubblica. Del resto, anche, l'impiegato "malato" ha una trattenuta sulla componente accessoria del suo salario, che varia, da 6 a 12, 13 euro, a seconda del comparto di appartenenza. Una decurtazione che, ha assicurato il ministro, non verrà peggiorata dalle nuove norme.

Brunetta ha parlato, anche, del dividendo dell'efficienza e della sua intenzione di destinarlo alla valorizzazione del merito. Parleremo con il Tesoro, ha detto, e daremo delle cifre esatte sulla sua consistenza e sugli interventi che andrà a coprire. Per ora, il ministro ha anticipato solo alcuni dati della scuola e in particolare quelli sui professori. In un anno, le assenze si sono ridotte del 30% e questo, ha detto, ha significato un risparmio per l'Erario di oltre 200 milioni di euro, che vengono dalla minor spesa sostenuta per pagare le supplenze.

29 ottobre 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
08 Maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Prendeva la pensione della madre morta. Arrestato
L'Indagine del Cnr nei mari italiani
IL PUNTO / Il dopo Scajola e gli interrogativi sul governo
Addio a Giulietta Simionato
VIDEO / Le dimissioni di Scajola (da C6.tv)
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-