ILSOLE24ORE.COM > Notizie Mondo ARCHIVIO

Iran, Karrubi denuncia: «Detenuti morti per torture»

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
13 agosto 2009

Mehdi Karrubi alza il livello delle accuse al governo di Teheran. Dopo aver denunciato nei giorni scorsi stupri e abusi in carcere ai danni dei manifestanti arrestati dopo le proteste seguite alle elezioni presidenziali, l'ex candidato riformista parla ora di giovani torturati a morte nelle prigioni iraniane.
Notizie di alcuni manifestanti che sarebbero morti in particolare nel carcere di Kahrizak, a sud di Teheran, erano già circolate nelle scorse settimane, ma Karrubi sul proprio sito web le ha trasformate in un diretto atto d'accusa. Il candidato sconfitto nelle contestate elezioni del 12 giugno - che hanno visto la conferma di Mahmoud Ahmadinejad alla guida del paese - ha denunciato il fatto che «in un paese islamico alcuni giovani vengano picchiati a morte solo per aver cantato slogan nelle proteste».

Giorni fa, con una lettera, Karrubi aveva denunciato stupri in carcere ai danni di manifestanti antigovernativi. Un'accusa respinta a vari livelli del potere di Teheran, dal capo della polizia al presidente del parlamento iraniano, Ali Larijani, che ieri in un discorso aveva smentito «ogni abuso sessuale» contro le persone arrestate nelle proteste.
Sulla scia di Karrubi, l'ayatollah Akbar Hashemi-Rafsanjani ha chiesto a sua volta l'apertura di un'inchiesta sugli stupri al capo del potere giudiziario di Teheran, Mahmoud Hachemi Shahroudi. Quest'ultimo ha risposto negando che tali fatti si siano mai verificati nelle carceri iraniane che sono sotto la supervisione del potere giudiziario.
Un portavoce dell'esponente riformista ha annunciato ieri che Karrubi «presenterà le prove» degli stupri commessi ai danni di uomini e donne, in particolare nel carcere di Kharizak (fatto chiudere a luglio dal leader supremo, l'ayatollah Ali Khamenei), e degli abusi contro i manifestanti nelle strade. Nel frattempo, Karrubi ha lanciato la nuova accusa di uccisioni sotto tortura, chiedendo la costituzione di una commissione indipendente d' inchiesta che accerti i fatti.

Le parole dell'ex candidato riformista hanno avuto un'eco anche a livello internazionale, con nuovi ammonimenti a Teheran a non abusare dei detenuti e con richiami al rispetto dei diritti umani da parte degli esperti dell'Onu che, da Ginevra, si occupano di monitorare i casi di presunta tortura nel mondo.

13 agosto 2009
© RIPRODUZIONE RISERVATA
RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio


L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.
 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
8 maggio 2010
8 maggio 2010
 
Scene dal Pacifico
La storia per immagini dei magazzini Harrods
Il giorno del mistero a Wall Street
Elezioni inglesi / Chi ha fatto centro? La vignetta di Stephff
Election day
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-