ILSOLE24ORE.COM > Notizie Norme e Tributi ARCHIVIO

Iva auto, il 40% anticipa

di Luca Gaiani

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
13 ottobre 2007

Per le schede carburanti rimborso legato alla data del rifornimento; la tassazione a forfait del 10% copre l'Ires fino a Unico 2007. Sono alcuni dei numerosi chiarimenti contenuti nella circolare 55/E di ieri, con la quale le Entrate illustrano le regole sulla detrazione dell'Iva sugli acquisti di autovetture, in vista dell'imminente scadenza delle istanze di rimborso. Per gli acquisti tra settembre 2006 e giugno 2007, ratificato il comportamento di chi, per ragioni di semplicità, ha anticipato la detrazione uniforme del 40%, come più volte suggerito dal Sole-24 Ore.

Rimborsi al 22 ottobre

La circolare conferma il rinvio al 22 ottobre (il giorno 20 è sabato) del termine per trasmettere le domande di rimborso telematico relativamente ad acquisti effettuati fino al 13 settembre 2006. Per individuare il momento di effettuazione dell'acquisto, e dunque il relativo regime di de-trazione, occorre generalmente fare riferimento alla data di emissione della fattura da parte del fornitore. Unica eccezione, precisa ora l'Agenzia, riguarda le schede carburanti, per le quali rileva non la data del documento (come era indicato nelle istruzioni ai modelli) ma il giorno di ogni riferimento annotato.
Per le schede di settembre 2006 (o per quelle del terzo trimestre di tale anno) si potranno dunque inserire nella domanda gli importi degli acquisti con data fino al 13 compreso, mentre quelli con data successiva saranno soggetti alle nuove regole derivanti dalla sentenza della Corte di giustizia.

Resta esclusa dalle novità (e non può quindi formare oggetto di rimborso), precisa ancora la circolare, l'Iva su transiti stradali, tuttora indetraibile al 100 per cento. Sempre con riferimento alla compilazione dell'istanza, le Entrate ribadiscono la possibilità di indicare a forfait (10% del credito) le imposte sui redditi che gravano sul rimborso, pur senza affermare ancora in modo definitivo e assoluto che questo metodo sarà sempre accettato dagli Uffici.

Viene poi precisato che, in seguito allo slittamento delle domande al 22 ottobre, le eventuali maggiori imposte per il 2006 (per il venir meno di costi dedotti), e di cui non si è tenuto conto nella compilazione di Unico 2007, potranno essere conteggiate all'interno dell'istanza, avvalendosi anche in questo caso del forfait del 10 per cento.

Operazioni successive

Per le rivendite di auto, l'Agenzia conferma la risposta fornita in Parlamento dal ministero dell'Economia il 19 settembre: la base imponibile va calcolata nella stessa misura percentuale applicata per la detrazione in sede di acquisto o di rimborso. Quindi, chi presenterà la richiesta entro il 22 ottobre, potrà assoggettare all'Iva solo il 40% del prezzo di rivendita dell'auto. Unica eccezione riguarda le cessioni effettuate entro il 13 settembre 2006, relativamente ad auto incluse nell'istanza telematica, per le quali l'imponibile sarà da assumere al 100% (indicazione di cui peraltro non si comprende la ragione), con possibilità comunque di utilizzare il conveniente forfait dell'1%, metodo che viene confermato dalla circolare 55/E. Chi invece utilizza l'istanza analitica da spedire entro il 15 novembre 2008, documentando un utilizzo del mezzo superiore al 40%, potrà conteggiare le rivendite nella stessa misura utilizzata per il rimborso.

I contribuenti che hanno in corso contenziosi avviati prima della sentenza della Corte di giustizia potranno infine proseguire nella lite, oppure abbandonarla e avvalersi dell'istanza telematica.

Regole attuali

La circolare esamina anche le regole introdotte a partire dal 14 settembre 2006 e dal 27 giugno in seguito prima della sentenza della Corte di giustizia e poi dell'autorizzazione Ue alla detrazione limitata al 40 per cento. Per il periodo transitorio, l'Agenzia legittima il comportamento dei numerosi contribuenti che, al fine di evitare complesse documentazioni circa l'effettiva quota di utilizzo professionale dei veicoli, hanno detratto l'Iva, in modo uniforme, applicando la misura forfetaria del 40% poi introdotta nella legge. Per gli acquisti effettuati dal 27 giugno, la circolare adotta un'interpretazione rigida circa l'ambito di applicazione dell'autorizzazione Ue. A differenza di quanto sostenuto da Assonine, che ritiene ancora possibile una detrazione al 100% per chi impiega il mezzo in via esclusiva per l'attività, l'Agenzia indica che i contribuenti devono in ogni caso applicare la nuova percentuale ridotta, senza avere alcuna possibilità di dimostrare un utilizzo maggiore del bene. Restano esclusi dal nuovo limite solo alcune imprese individuate dalla decisione Ue, per le quali l'auto costituisce strumento indispensabile per svolgere l'attività.

Vi rientrano, oltre ai rivenditori di auto ( dovendosi correggere l'espressione «beni strumentali » dal testo ufficiale della decisione, con quella di «beni-merce »), i taxisti, le scuole guida, i noleggiatori o chi concede auto in leasing, nonché gli agenti di commercio. Fissata infine al 40%, dal 27 giugno, anche la detrazione per i veicoli non a combustione interna, per i quali, prima della sentenza, il recupero era ammesso al 50 per cento.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
22 maggio 2010
21 maggio 2010
21 maggio 2010
20 maggio 2010
20 aprile 2010
 
Gli esperti del ministero rispondono a tutti i dubbi sugli incentivi
La liquidazione: rimborsi e debiti
I redditi da dichiarare
La salute e gli altri sconti
La famiglia e la casa
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-