Via libera definitivo al milleproroghe con una discussione lampo a Palazzo Madama. Il Senato ha licenziato definitivamente il provvedimento con 134 voti a favore, 99 contrari e 4 astenuti, convertendo in legge il decreto Milleproroghe nel testo approvato ieri sera dalla Camera che aveva ripristinato i fondi per l'editoria tagliati in Finanziaria.
È bastata mezz'ora tra discussione generale, illustrazione ed esame degli emendamenti e dichiarazioni di voto su un testo superblindato che scadeva domenica.

Sono stati respinti gli emendamenti che il Pd ha presentato per ripristinare, in extremis, le agevolazioni anche per le emittenti radiotelevisive, i giornali per gli italiani all'estero, le testate dei consumatori esclusi dai fondi per l'editoria.

Riaperti i termini dello scudo fiscale. Riaperti i termini fino al 30 aprile per il rimpatrio o la regolarizzazione delle attività finanziarie o patrimoniali. Vengono regolarizzate con aliquota sintetica al 60% fino al 28 febbraio e al 70% dal primo marzo al 30 aprile.


Slittano i tagli all'editoria. Torna per il 2010 il diritto soggettivo ai contributi per i giornali di partito, non profit e le cooperative. Previsti tagli alle emittenti locali e nazionali dei fondi per le spese elettriche e per gli abbonamenti alle agenzie. Tagliate del 50% anche le risorse all'editoria all'estero.

Sbloccate le assunzioni negli atenei con bilanci in regola. Sono sbloccate le assunzioni per gli atenei con i bilanci in regola nel 2009.

Nuova proroga degli sfratti. Arriva la proroga fino a fine anno della sospensione degli sfratti.

Sono prorogate le concessioni demaniali. Sono state prorogate le concessioni demaniali al 2015.

Arriva la norma salva-precari della scuola. I precari della scuola anche per il prossimo anno vanno impiegati con precedenza assoluta per le supplenze brevi.

Donazione di organi: indicazione facoltativa sulla carta d'identità. Sarà facoltativa l'indicazione sulla carta d'identità elettronica del sì o del no alla donazione di organi.

Finanziata la sospensione 2009 di tributi e contributi. Finanziata la sospensione di tributi e contributi per le popolazioni abruzzesi solo per il mese di dicembre 2009. Non è prevista, invece la copertura per il periodo gennaio-giugno (a luglio dovrebbe riprendere il pagamento delle tasse), nè di una eventuale rateizzazione. Quindi a luglio gli abruzzesi dovranno pagare le imposte correnti, il semestre precedente e le prime rate del pregresso.

Rimborsi per l'esposizione all'amianto con paletti. Limitata la platea dei lavoratori che potranno usufruire dei rimborsi anche in caso di provata esposizione all'amianto.

Nuovo condono per i manifesti elettorali abusivi. Nuovo mini-condono per chi vorrà sanare una o più violazioni per i manifesti elettorali abusivi: potrà farlo pagando mille euro a provincia.

Sbloccati i crediti delle regioni con i conti sanitari in rosso. Sbloccati a marzo i pignoramenti per le regioni sottoposte a piani di rientro nella sanità.

Fondi per Pietrelcina, Sanremo, Coni e Protezione civile. Arriva un milione per la città di Padre Pio. Confermati anche i contributi in conto capitale al comune di Sanremo per il mercato dei fiori. Risorse a Coni e Protezione civile (8 milioni).

Stretta sul personale della Pa e della Presidenza del Consiglio. Ulteriore stretta del 10% sul personale (escluse alcune categorie come i magistrati, la polizia penitenziaria o le forze armate e vigili del fuoco). Giro di vite anche per la Presidenza del Consiglio.