ILSOLE24ORE.COM > Notizie Sport ARCHIVIO

Rugby, Carlo Orlandi svela i segreti della mischia azzurra

di Giacomo Bagnasco

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
13 agosto 2007


È stato il tallonatore dell'Italia di Georges Coste, l'uomo spesso incaricato di compiti tattici importanti. Probabilmente ha cominciato a "studiare" da tecnico già mentre giocava. E sulla soglia dei 40 anni Carlo Orlandi si trova da tempo nello staff tecnico della Nazionale: allenatore degli avanti (gli elementi della mischia) prima con John Kirwan e ora con Pierre Berbizier, dopo aver anche fatto parte degli staff delle Giovanili azzurre. A meno di un mese dall'inizio della Coppa del Mondo fa il punto della situazione, partendo dalla modifica alla lista dei convocati diramata pochi giorni fa: fuori Del Fava, seconda linea, e dentro Staibano, pilone.

«Del Fava - spiega - si è fermato per una distorsione a un ginocchio. A quel punto si è pensato di rinforzare il contingente dei piloni, portandolo da quattro a cinque e scegliendo l'assetto adottato anche da altre squadre. Non essendo disponibile Nieto, che ha accusato uno strappo agli adduttori, abbiamo richiamato Staibano».

La scelta iniziale di convocare quattro piloni (per due posti in squadra) e tre tallonatori (per un solo posto) aveva suscitato qualche interrogativo. «Berbizier - spiega il tecnico piacentino - punta a sfidare gli avversari con la mischia e pensa che il tallonatore sia il condottiero degli avanti. Considerato che prima delle quattro partite del girone di Coppa del Mondo ci aspettano anche i match di preparazione con Giappone e Irlanda, ecco che per la maglia numero 2 è opportuno avere un ampio ventaglio. Inoltre, Ghiraldini può essere impiegato non solo come tallonatore ma anche come terza linea. Allo stesso modo, in caso di necessità Sole potrebbe essere spostato dalla terza alla seconda linea (dove, dopo la rinuncia a Del Fava, sono rimasti solo tre specialisti del ruolo, ndr)».

Nel gruppo la novità assoluta è Manoa Vosawai, terza linea di 1 metro e 88 per 112 chili, di nazionalità figiana ma "eleggibile" per l'azzurro perché vive e gioca in Italia da tre anni e non ha mai rappresentato il suo Paese a livello di Nazionale. «Un giocatore molto motivato – commenta Orlandi – e con grandi qualità fisiche. Ci mancava un uomo con certe caratteristiche, capace di "rompere" regolarmente la prima linea di difesa avversaria».

La settimana di Ferragosto inizia con la ripresa degli allenamenti in Valle d'Aosta, dopo due "blocchi" svoltisi nella regione alpina (a partire dal 1° luglio) e uno che ha avuto un'appendice in Polonia, dove gli azzurri hanno anche avuto modo di sottoporsi a sedute di crioterapia in un centro specializzato. «I primi due periodi li abbiamo dedicati alla preparazione fisica, con il terzo si è passati a curare l'organizzazione di gioco. Il lavoro fatto finora è stato soddisfacente in pieno, con un gruppo che ha sempre dimostrato una gran voglia di far bene. Ottima l'accoglienza ricevuta in Valle d'Aosta».

Alla fine di questa settimana la verifica di Saint Vincent con il Giappone. «Posso dire che gestiremo con molta attenzione i giocatori che accusano qualche piccolo problema. Il discorso vale anche per il test match successivo, quello con l'Irlanda. Si va in campo per vincere, naturalmente, ma il nostro Mondiale non comincia il 18 agosto».

Tra i giocatori che potrebbero essere risparmiati in questa fase c'è anche il capitano Marco Bortolami: il suo ginocchio è tornato in efficienza dopo un infortunio ma è ancora dolorante, non sembra il caso di sollecitarlo troppo.
Quanto al Mondiale, dando per scontate la sconfitta nella gara iniziale con la Nuova Zelanda e la vittoria con il Portogallo, la promozione ai quarti passa attraverso i successi da ottenere ai danni di Romania e Scozia. «La partita inaugurale con gli All Blacks e quella con la Romania - fa presente Orlandi - sono separate da quattro giorni, che nel rugby sono un tempo insufficiente per recuperare. Perciò sarà necessario un turn-over consistente tra il primo e il secondo incontro». Insomma, aspettiamoci un'Italia-bis contro la Nuova Zelanda e un'Italia a pieno regime per la sfida con i rumeni.

Il gruppo per la Coppa del Mondo
Avanti: Aguero (pilone), Barbieri (flanker/n. 8), Mauro Bergamasco (flanker), Bernabò (seconda linea), Bortolami (seconda linea, capitano), Castrogiovanni (pilone), Dellapè (seconda linea), Festuccia (tallonatore), Ghiraldini (tallonatore), Lo Cicero (pilone), Ongaro (tallonatore), Parisse (flanker/n. 8), Perugini (pilone), Sole (flanker/n.8), Staibano (pilone), Vosawai (flanker/n.8), Zanni (flanker).
Trequarti: Mirco Bergamasco (centro/ala), Bortolussi (estremo), Canale (centro/ala), Canavosio (mediano di mischia/ala), De Marigny (estremo/mediano d'apertura), Galon (centro/ala/estremo), Griffen (mediano di mischia), Masi (centro/ala), Pez (mediano d'apertura), Pratichetti (centro/ala), Robertson (ala/estremo), Stanojevic (ala), Troncon (mediano di mischia).

Lo staff della Nazionale
Pierre Berbizier (commissario tecnico), Carlo Checchinato (team manager), Jean-Philippe Cariat (allenatore dei trequarti), Carlo Orlandi (allenatore degli avanti), Pascal Valentini (fitness trainer), Simone Santa Maria (video analyst), Pier Luigi Bernabò (consigliere federale addetto), Marco Bollesan (relazioni esterne), Gianluca Melegati (responsabile medico), Marco Patacchini (medico di squadra), Alessandro Patricola (medico di squadra), Jarno Celeghin (fisioterapista), Sante Lugarini (fisioterapista/osteopata), Alberto Calabrò (baggage master).

I prossimi impegni
Preparazione alla Coppa del Mondo: Italia-Giappone (18 agosto, a Saint Vincent), Irlanda-Italia (24 agosto, a Belfast).
Coppa del Mondo: Italia-Nuova-Zelanda (8 settembre, a Marsiglia), Italia-Romania (12 settembre, a Marsiglia), Italia-Portogallo (19 settembre, a Parigi), Italia-Scozia (29 settembre, a Saint Etienne).

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
10 maggio 2010
8 maggio 2010
8 maggio 2010
7 maggio 2010
7 maggio 2010
 
Ormezzano: «Il ciclismo è cambiato come è cambiato l'uomo»
Zomegnan: «Il Giro è la corsa più controllata della storia del ciclismo»
Le immagini del primo "titulo"
L'arrivo dei giocatori dell'Inter a Malpensa (di Sandro Cobelli)
La festa dei nerazzurri a Malpensa
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-