ILSOLE24ORE.COM > Notizie Tecnologia e Business ARCHIVIO

Su SecondLife il varo virtuale della nuova Costa Serena

di Gianluigi Torchiani

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
17 maggio 2007


Un'inaugurazione reale nel porto di Marsiglia il prossimo 19 maggio, e una (in contemporanea) nel mondo di Second Life, la più famosa comunità virtuale tridimensionale di Internet. Così Costa crociere ha deciso di celebrare il prossimo varo della sua nuova Costa Serena, la più grande nave da crociera europea. Ma come spiega Daniele Mancini, responsabile delle strategie e-business di Costa Crociere, Second Life non si limiterà ad essere una semplice vetrina per la compagnia di navigazione genovese.
Com'è nata l'idea di sbarcare nel mondo di Second Life?
L'avvento del web 2.0, il nuovo Internet dei blog, di You Tube e di Second Life, sta provocando una vera e propria rivoluzione nel modo di comunicare. Oggi non è più solo l'azienda che crea il suo brand ma sono gli stessi consumatori a farlo. Con un video su You Tube, con una discussione su un blog frequentato, gli utenti hanno la possibilità di influenzare in maniera decisiva l'immagine di un'azienda. In rete, ad esempio, è pieno di blog e siti di nostri clienti che commentano le crociere sulle nostre navi. Con iniziative come quella del varo di Costa Serena su Second Life cerchiamo proprio di affrontare questo nuovo fenomeno.
Che tipo di pubblico intendete intercettare su Second Life?
Come Costa Crociere siamo interessati soprattutto a un tipo di target come le famiglie, le giovani coppie. Dall'esterno si potrebbe pensare che Second Life sia frequentata da persone molto giovani, ma le statistiche in realtà dicono che le cose non stanno per niente così: l'età media è oltre i 30 anni, un tipo di pubblico ideale per noi.
La Costa Serena virtuale continuerà ad avere un ruolo anche dopo la festa per il varo?
Assolutamente sì. La "seconda vita" della nostra Costa Serena virtuale continuerà anche dopo il varo del prossimo sabato. Qui gli utenti potranno assaporare la vita di crociera, osservando nei dettagli la vita di bordo e le caratteristiche della nave, oppure guardare video reali delle nostre traversate sul mare. Ma non solo: il nostro terminal su Second Life diventerà un importante punto di incontro per la nostra stessa azienda, ad esempio per fare delle riunioni fra i vari country manager, organizzare delle presentazioni o allestire delle conferenze con gli agenti viaggio.
Sempre per il varo di Costa Serena è stato lanciato un sito e un blog. Si tratta di un'iniziativa parallela a Second Life?
Il sito e il blog sono pensati per il pubblico che non è ancora iscritto su Second Life. Il senso di questa iniziativa è però lo stesso: avvicinare sempre di più i consumatori finali. Gli utenti sono infatti curiosi, vogliono vivere in diretta che cosa succede in una crociera. Perciò anche sul sito ci sono dei filmati che spiegano le caratteristiche della Costa Serena, ma in più abbiamo creato anche un blog, tenuto da una persona che sta fisicamente sulla nave, per rispondere a tutte le curiosità dei navigatori.
La comunicazione generata da questi nuovi strumenti di web 2.0 fa venire meno la necessità di un'informazione commerciale web più classica, come i banner?
Ovviamente no. Anche con lo sviluppo del web 2.0 per una società come la nostra la modalità "vecchia" di Internet, con un sito classico e i banner pubblicitari, rimane essenziale. Nel nostro portale e nella pubblicità continueremo a esserci e anche a investire molto, ma la novità del web 2.0 è che ora possiamo fare anche di più rispetto al passato.
Nel vostro portale web i consumatori non possono però direttamente acquistare i biglietti delle crociere. Un motivo tecnico o che cos'altro?
È una strategia. In Italia abbiamo deciso di vendere tramite le agenzie di viaggio, a cui abbiamo fornito il nostro motore di booking. Non è assolutamente un problema di tecnologia, anche perché negli altri paesi (Usa, Gran Bretagna, Germania ) è possibile comprare on line i biglietti delle nostre crociere con la carta di credito.
Costa crociere ha dimostrato in questo ultimo periodo una grande attenzione verso i mercati emergenti, in particolar modo quelli asiatici. Che importanza può avere il web in questo tentativo di espansione?
In una parola: fondamentale. Proprio in questi giorni lanceremo in Cina il nostro nuovo portale, che riveste un'importanza incredibile se si considera che il gigante asiatico ha oltre 130 milioni di utenti Internet, tra l'altro in buona parte provvisti di banda larga. Ci sono però alcune particolarità in questo grande paese che vanno capite e affrontate con strategie ad hoc dal punto di vista tecnico e culturale: ad esempio le donne cinesi non amano né essere abbronzate né fare jogging. Può sembrare una cosa banale, ma solo per un particolare di questo genere bisogna fare un grande lavoro per adattare foto, video e search engine optimisation.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 maggio 2010
 
L'Italia vista dal satellite
La domenica di sport
Sony Ericsson Xperia X10
Nokia N8
Si chiude l'era del floppy disk
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-