ILSOLE24ORE.COM > Notizie Tecnologia e Business ARCHIVIO

Microsoft e la pubblicità online: una scommessa da un miliardo

di Gianni Rusconi

commenti - |  Condividi su: Facebook Twitter|vota su OKNOtizie|Stampa l'articoloInvia l'articolo|DiminuisciIngrandisci
20 febbraio 2008

Microsoft e i servizi Internet. Il tema è inflazionato ma per il colosso di Redmond il definitivo salto di qualità nell'universo del World Wide Web è una delle priorità in agenda. La possibile fusione con Yahoo rimane al centro delle attenzioni ma ciò che preme alla società è anche ricordare al mercato che Windows Live (lanciato nel novembre del 200) è una piattaforma di software e di servizi on line che non è nata per caso e che l'obiettivo di riunire in un unico luogo relazioni e informazioni di milioni di utenti è un "work in progress" non varo di risultati. Gli utenti di Windows Live nel mondo sono infatti circa 45 milioni e oltre 460 milioni sono invece gli utenti che transitano ogni mese sul portale Msn e ne utilizzano i programmi di instant messagging (Messenger) e di posta elettronica (HotMail) e il motore di ricerca (Search).
In questo quadro, anche i vertici italiani della divisione Online Services Group, quella che il colosso del software ha messo in pista per sviluppare la propria strategia on line in ambito consumer e in cui sono confluiti i marchi Msn, Windows Live e Digital Advertising Solutions (la concessionaria pubblicitaria), hanno pensato bene di rimettere a fuoco scenari di mercato e sciorinare l'ampio catalogo di proposte targate Microsoft. Partendo da due premesse di fondo. La prima, che chiama in causa gli uomini di marketing in azienda, rimarca come il digitale sia lo strumento ideale per estendere l'esperienza di un marchio attraverso i suoi contenuti contribuendo ad un processo di "personificazione" del marchio stesso. La seconda, più pragmatica, sottolinea come Internet sia l'unico media (unitamente a Tv, radio, carta stampata e cinema) a crescere rispetto al passato e quello fra i più utilizzati dai consumatori nell'intero arco della giornata.

L'offerta Digital Advertising Solutions, in Italia, abbraccia un po' tutti gli ambiti dell'advertising on line e il biglietto da visita che esibisce è il numero di persone che va a raggiungere attraverso il proprio network digitale (Windows Live Spaces, la piattaforma di blog con 5,4 milioni di utenti unici, compresa): oltre 15 milioni. Un target ampio che, dicono i responsabili della divisione, non può non attrarre investitori che hanno nel mercato consumer (e i giovani fra i 25 e i 34 anni in particolare, la fascia di utenza più consistente del Web) il loro sbocco commerciale principale. L'offerta per le aziende del BelPaese di compone quindi di strumenti ormai consolidati come i banner pubblicitari e le finestre di advertising di Windows Live Messenger, di strumenti evoluti di grande risonanza come i micro siti "co-branded" (M&M's, CocaCola e Renault Twingo i marchi che hanno sposato questa soluzione) e di prodotti/servizi di nuova generazione. Fra questi l'in-game advertsing (e cioè spazi pubblicitari inseriti nelle sessioni di gioco on line) e soluzioni avanzate di display advertising, a cominciare dai sistemi di advertising virale legati a Windows Live Messenger). Senza dimenticate che l'investimento in Facebook ha permesso a Microsoft di allargare a livello globale l'accordo in esclusiva già in essere sulla concessione degli spazi pubblicitari su una delle piattaforma di social networking più gettonate nel panorama del Web 2.0.
Tutto per conquistare, al di là della probabile scalata a Yahoo, fette significative in un mercato, quello del digital advertising, che negli Usa è cresciuto nel 2007 del 27% arrivando a superare (i dati sono di Idc) quota 25 miliardi di dollari e che in Europa (la fonte è Iab Europe) ha toccato invece gli 11,5 miliardi di euro con una crescita del 38% rispetto al 2006. L'Italia, con un volume d'affari nella pubblicità via Internet di 280 milioni di euro che potrebbero quadruplicare oltre la soglia del miliardo a fine 2008, è uno dei Paesi in cui Microsoft vuole fare la parte del leone.

RISULTATI
0
0 VOTI
Stampa l'articoloInvia l'articolo | DiminuisciIngrandisci Condividi su: Facebook FacebookTwitter Twitter|Vota su OkNotizie OKNOtizie|Altri YahooLinkedInWikio
L'informazione del Sole 24 Ore sul tuo cellulare
Abbonati a
Inserisci qui il tuo numero
   
L'informazione del Sole 24 Ore nella tua e-mail
Inscriviti alla NEWSLETTER   
Effettua il login o avvia la registrazione.


 
   
 
 
 

-UltimiSezione-

-
-
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 MAGGIO 2010
7 maggio 2010
 
L'Italia vista dal satellite
La domenica di sport
Sony Ericsson Xperia X10
Nokia N8
Si chiude l'era del floppy disk
 
 
Cerca quotazione - Tempo Reale  
- Listino personale
- Portfolio
- Euribor
 
 
Oggi + Inviati + Visti + Votati
 

-Annunci-