Un lifting per piacere ai navigatori del web, a dispetto del passare degli anni (12 dal debutto) e nonostante una concorrenza agguerrita. Oggi Google ha annunciato una serie di aggiornamenti grafici e funzionali del motore di ricerca, dando vita a uno dei più importanti restyling della sua storia. Le novità riguardano infatti anche il logo che presto – il passaggio alla nuova versione sarà graduale e verrà completato, salvo imprevisti, entro pochi giorni – apparirà sui nostri schermi privo di ombre e sfoggerà colori più brillanti.
Che cosa cambia.

La nuova veste grafica prevede anche nuove funzionalità che, promettono i responsabili Google, consentiranno ricerche più semplici e mirate.

Se l'home page è più snella – compare solo il marchio e il campo per inserire l'oggetto della ricerca – la pagina dei risultati guadagna un nuovo pannello di controllo, che appare di default, sulla sinistra, ad ogni ricerca lanciata. Questo pannello è l'evoluzione di quello che fino ad oggi appariva cliccando sul bottone "mostra opzioni", presente in testa alla pagina dei risultati.
Pannello di controllo.

Il pannello che appare a sinistra rappresenta la novità più importante. A seconda di quello che si sta cercando seleziona gli strumenti più idonei alla ricerca (immagini , video, news, ecc). E lo fa in modo dinamico, senza che l'utente debba intervenire. Grazie al nuovo pannello, l'utente ha inoltre un maggiore controllo sui risultati di ricerca. E' possibile, per esempio, ordinare per data i risultati o effettuare ricerche collegate. L'obiettivo è quello di raccogliere in un'area ben definita della pagina dei risultati tutti i principali strumenti di ricerca che Google offre, o offrirà in futuro.
Tra le novità anche la possibilità di esplorare concetti correlati ad una ricerca suggeriti da Google oppure temi non direttamente legati ma potenzialmente interessanti per approfondire l'argomento ricercato (quest'ultima opzione è al momento disponibile solo su google.com)
Ricerche più intelligenti.

Grazie alle modifiche introdotte ora sarà più facile, durante una ricerca, passare in rassegna le diverse tipologie di contenuti relativi alla chiave utilizzata navigando tra notizie, video, libri e altro ancora in modo automatico, dal momento che sarà il motore a selezionare i contenuti nelle diverse forme, sulla base del gradi di rilevanza con l'argomento della ricerca. La nuova versione conserva naturalmente le novità introdotte recentemente, come la possibilità di mettere in evidenza i risultati catalogandoli come "preferiti", così da poterli ritrovare facilmente nelle ricerche successive (funzionalità disponibile solo per utenti registrati con account Google).
Evoluzione e cambiamenti.

«Questo annuncio – ha commentato Alessandro Antiga, country marketing manager di Google per l'Italia – rappresenta l'ultimo passo di un percorso durato oltre 10 anni, durante il quale Google ha lavorato per l'ottimizzazione del motore di ricerca e per lo sviluppo di una tecnologia che semplifichi e migliori l'esperienza d'uso dei nostri servizi, a vantaggio degli utenti».
Nel complesso sono oltre 100 le modifiche effettuate. Quando il passaggio sarà completato, la vecchia versione non sarà più in uso. Gli utenti non avranno alternativa: dovranno abituarsi alle nuova grafica e alle nuove funzionalità. "Siamo consapevoli – ha dichiarato Nundu Janakiram, product manager del progetto di restyiling – che il cambiamento è sempre difficile, ma siamo convinti che i navigatori apprezzeranno immediatamente le nuove funzionalità, che abbiamo a lungo testato anche con l'aiuto degli stessi utenti".
Versione mobile.

I cambiamenti riguarderanno anche la versione del motore di ricerca utilizzabile via cellulare. Ma il rilascio sarà più graduale: la versione "mobile" aggiornata sarà inizialmente disponibile solo per il mercato Usa.

antonio.larizza@ilsole24ore.com

Google guarda avanti, fra shopping di start up ed energie rinnovabili
Google Tv, il count down è iniziato

Patto Google e-Geos per vedere il mondo dall'alto